ASHAHARASTAN

Discussioni relative all'ambientazione di riferimento e al come presentare le informazioni rilevanti.
Regole del forum
Le regole per discutere in questa sede sono quelle generiche della netiquette e quelle relative al rispetto per le persone specificate nella Costituzione delle Oasi di Ashura.
Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

ASHAHARASTAN

Messaggioda Turpino » lun 9 giu 2008, 17:39

Oltre il deserto Di Ashaara dove finiscono i domini ashuriti, l'aridità non cessa assieme al territorio di Ashura, ma continua e non offre solo la desolazione i una terra morta come le dune ashurite dimostrano. Oltre il confine il deserto diventa la regione dell'Ashaarastan.
Più vasta del deserto di Ashaara, questa porzione di sabbia e caldo torrido si costella sporadica di piccoli insediamenti, tutti intercomunicanti tra loro traminite vie che incrociano le pochissime oasi dell' Ashaarastan.
Ma queste piccole macchie di vita non costituiscono il vero motore della comunicazione. Esso infatti è rappresentato dall'unica vera città che possa godere tale termine.
Kamar. Nata come ogni piccolo insediamento è potuta cresciere maggiormente delle altre zone abitati grazie alla posizione che la vedeva al centro della regione. Quindi dapprima incrociando la maggior parte delle rotte dei commercianti era diventata un punto di sosta, di rinfrescamento diciamo così, poi col tempo la semplice tappa di ristoro crebbe in un vero e proprio punto di riferimento, fino a crescere ed ampliarsi in sviluppo, popolazione e territorio, diventando come una capitale. Un meccanismo centrale, che, regolando i movimenti dei commercianti, facendo uso e abuso della posizione raggiunta, non si fece scrupoli nel porre tasse e monopolizzare le oasi dellaregione. D'altronde al contrario degli altri insediamenti.

Kamar, nell'ingrandirsi aveva costituito inizialmente un corpo di guardia ed un governo che operasse solo all'interno della città, che non aveva nulla da invidiare in grandezza a ciò che potevano proporre i feudi. Col tempo come già spiegato Kamar decise di espandere il proprio potre su tutto l'Ashaarstan, e in poco tempo tutta la regione si trovò incatenata alla tirannia della città di Kamar.
Dopotutto agli abitanti della regione non importa granchè di uestasituazione. Sarà vero che ora vivono sotto il peso di tasse e regole che non ammettono transigenze, ma è anche vero che ogni insediamento è protetto da guardie e, quella che prima era un semplice corpo di guardia cittadina in Kamar, ora si poteva considerare un piccolo esercito, ed era una garanzia per tutti.

Protetta da mura non troppo alte l'accesso, tue torrioni che terminano alte, in guglie appuntite dalla forma di una goccia panciuta, in metallo abbagliante al sole, stavnno ai lati di un apertura nelle solide mura all'apparenza senza nessun portone, ma, all'occorrenza può essere calata una pesante grata di ferro massiccio a sbarrare l'entrata. Le guardie a protezione dell'unica entrata postavano in un corridoio a larghe arcate all'interno delle mura stesse ben in vista dall'esterno. Le arcate si spingono pochi metri ai lati delle torri fino a terminare all'improviso, quasi bruscamente, un brutto impatto alla vista a confronto di un'architettura così curata.
Non vi è tuttavia una gran protezione anche perchè la città non si è mai trovata veramente sotto attacco, a parte il tenere a freno qualche rivolta. Nonostante tutto il sultano Khalef ha sempre insistito per avere ottimi guerrieri nelle file dei soldati.

L'Aasharastan non termina entro i confini di Kamar, ma prosegue ancora verso est, espandendoi oltre, e Khalef ha sempre visto un ottima possibilità di prendere il dominio di gran parte se non tutto il traffico di commercio delle zone più abitate e sviluppate, per arricchirsi a dismisura negli affari con le terre esterne. Ora Kamar è come il castello del re....e il deserto è un grande feudo, regnato da Khalef. Solo il deserto di Ashaara non entra nei domini di Khalef, avendo poco da offrire.
Ma oltre il desrtio sappiamo benissimo che crescono rigogliosi i boschi e le foreste della terra di Ashura. Pochi possono raccontare di essere scampati alla furia delle scimitarre dei guerrieri dal nero turbante di Khalef. Io in merito so veramente poco, dicerie di viaggiatori come me, di qualche commerciante.
Per quanto potrei saperne la città di Kamar potrebbe essere anche solo una semplice storia da cantastorie da un paio di soldi
Immagine
unghie di gatto

Torna a Ambientazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite