I LUOGHI SACRI

Discussioni relative all'ambientazione di riferimento e al come presentare le informazioni rilevanti.
Regole del forum
Le regole per discutere in questa sede sono quelle generiche della netiquette e quelle relative al rispetto per le persone specificate nella Costituzione delle Oasi di Ashura.
Ashuur Istruito
Avatar utente
Messaggi: 139
Iscritto il: ven 6 giu 2008, 18:54

I LUOGHI SACRI

Messaggioda Aldebaran Centauri » lun 9 giu 2008, 11:59

TUMULI DEI RAU

Sono strane formazioni di pietra e rocchia fatte a forma di clessidra con un'apertura che penetra nel cuore di questi antichi tumuli. Gli studiosi dicono che essi sono le tombe dell'antico popolo dei Rau, ma gli studiosi non ci sono mai entrati dentro... o perlomeno quelli di loro che lo hanno fatto, non sono più tornati fuori a riferirne.
Kronall ed io siamo stati costretti ad entrarvi e poichè ne siamo miracolosamente usciti vivi, abbiamo scoperto che si tratta di portali spazio-tempo che collegano tra di loro diversi momenti e diversi luoghi. In quelle pietre sono infatti registrati i ricordi di chiunque si trovi a passare, mescolati a quelli del Rau il cui spirito alberga nel tumulo. Passato, presente e futuro di molte diverse esistenze si incrociano in questi luoghi inducendo alla pazzia i malcapitati che vi si trovino a transitare... naturalmente a meno che coloro che vi penetrano non dispongano di una mente eccezionalmente salda o... non siano già essi stessi toccati dalla follia.
Il popolo dei Rau continua a vivere la sua esistenza grazie a questi strani monumenti che permettono loro di essere in più luoghi ed in più momenti diversi contemporaneamente.


IL LAGO DELLE LACRIME

Questo lago dal malinconico nome è in realtà una laguna d'acqua salmastra che si estende sul lato occidentale della stretta lingua di terra denominata Istmo di Rauroon, che in pratica è il passaggio che collega il territorio di Iridian's con quello dei Luoghi Sacri.
Si narra che il lago sia sorto dalle lacrime versate dalle donne-lupo quando il capo degli uomini-lupo fu ucciso dai bracconieri di Nortgarthen che si erano spinti fino a questi luoghi. Pare che in seguito a quel drammatico evento, i pochi superstiti dell’antico popolo degli uomini-lupo siano partiti alla ricerca di una nuova terra dove vivere... e qualcuno sospetta che abbiano trovato rifugio tra gli inospitali Ghiacciai dell’Arcobaleno.
Dai diamanti non nasce niente
Dal letame nascono i fior

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: I LUOGHI SACRI

Messaggioda Hashepsowe » lun 9 giu 2008, 12:06

Il Bosco della Parola (parte descritta da Isilion)

Sorge su una delle colline che fanno da cornice alla Valle dei Sogni. E' formato per lo più da alberi secolari come quercie,salici, f*ggi,meli, frassini biancospini ecc...E' un luogo misterioso dove la realtà sembra confondersi con il sogno, il vento con sussurri, la luce che filtra dagni alberi arabesca disegnisul terreno erboso dove crescono rampicanti, funghi, licheni.

(parte descritta da Astral)Il bosco... è di grande e folta vegetazione, i folletti, le fate i fauni lo riempiono con la loro magia rendendolo favoloso e magico... gli animali che vivono sono molto tranquilli anche se sono stati riscontrati normali pericoli come lupi, e belve feroci... La parte piu pericolosa è quella opposta al bastone della parola: li è un proliferare di bestie pericolose e si dice che vivano anche dei folletti e pixie malvagi che attendono gli incauti esploratori...


Capanna del Bastone della Parola

Al centro di un'ampia radura campeggia un'ampia capanna conica di pietre squadrate con il tetto di paglia: è la Capanna del Bastone della Parola, il pubblico Edificio dove gli Ashuur si riuniscono quando devono prendere qualche decisione importante. Questo luogo è il simbolo dell'uguaglianza tra tutti gli Ashuur, la cui società è retta da un ordinamento democratico e solidale dove ognuno ha il suo posto e nessuno è più importante di nessun altro!
All'interno della grande capanna circolare, è conservato il Bastone della Parola, un oggetto rituale che serve ad indicare che all'interno della capanna, quando si tratta di discutere e prendere decisioni, nessuno è più importante di un altro e tutti hanno uguale diritto di parola e di espressione in merito a tutto... Il Bastone della Parola è in realtà una semplice radice che l'erosione dell'acqua e del tempo ha trasformato in forma di serpente. La mano delle sacerdotesse del Tempio ha fatto il resto, decorandolo di simboli rituali, perline, piume ed incastonandovi una piccola pietra di colore rosso rubino al centro della "testa" quasi a simboleggiare l'occhio degli dei che costantemente sorveglia l'operato degli uomini. Quando qualcuno ha in mano il Bastone della Parola ha il diritto di parlare e di essere ascoltato senza essere interrotto dagli altri. Chi volesse intervenire, in risposta a parole pronunciate da altri, dovrà dunque fare uno sforzo per mantenere desta la sua attenzione e pronta la sua memoria per essere in grado di replicare con corrette argomentazioni e senza inutili ripetizioni, quando verrà il suo turno di parlare... Chi parla è tenuto ad essere responsabile di ciò che dice perchè tutti lo ascoltano attentamente e non sarebbe giusto nè rispettoso verso gli altri rubare la loro attenzione per puro esercizio dialettico o polemico!


Radura della Parola

Si trova al centro di un boschetto di eucalipti, sugheri e pini c’è un'ampia radura circolare dove sorge una grande capanna dal tetto di paglia: quella è la Capanna del Bastone della Parola, luogo sacro in cui gli Ashuur si riuniscono per prendere le decisioni importanti e discutere del futuro della loro terra.
Nella capanna più piccola dimorano invece Mira e Pasha, i Custodi del Bastone della Parola, che mantengono pulito il luogo ed il fuoco sempre acceso all'interno della Capanna del Bastone della Parola. Alcuni Ashuur ancora utilizzano questo luogo per riunirsi e discutere, dirimere contese e deliberare in merito ad azioni che abbiano impatto su tutta la terra di Ashura.

IL NOCE DI ASHUUR

E' un grande e vetusto Noce, piantato in tempi antichissimi dalla stirpe degli uomini-lupo per commemorare la giovinetta che in questo luogo dimorò insieme al suo fedele amico, il lupo Ashuur, da cui ebbe origine quella stirpe ora scomparsa e la loro alleanza con le streghe.
Si dice che all'interno del suo tronco cavo vi sia un passaggio sotterraneo che conduce alle sue radici e che ospita un antico sacrario dedicato al culto di Fenrir, il dio-lupo, il cui ricordo si perde nella notte dei tempi, ma il segreto è andato perduto, così come perduta ed estinta è la stirpe che lo custodiva.
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Torna a Ambientazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite