[Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Regole del forum
Qui trovano posto le avventure sperimentate e giocate con regolamento Dicescale Expanded.
Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: [Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Messaggioda Hashepsowe » mer 3 mar 2010, 15:11

Spoiler: show
Si, sapevo di dover aspettare e pagare l'acquisizione dell'abilità tiro con arco, ma l'idea era quella di cominciare con l'acquisire l'arma, rinviando l'addestramento al momento adatto e l'acquisizione effettiva al passaggio di livello. Però, considerando il fatto che gli oggetti si deteriorano col tempo e che rischia di passare parecchio tempo tra acquisizione e uso effettivo direi che rinuncio all'arco per il momento.


Dopo aver ascoltato le ultime precisazioni di Lional, faccio un breve inventario mentale di quanto possiedo e decido che non ho bisogno di nient'altro... ma sicuramente mi farebbero parecchio comodo un po' di pozioni del tempio.
Così, dopo attenta riflessione, mi decido a parlare rivolgendomi ai miei prossimi compagni di avventura.

"Ebbene signori... per risparmiar tempo e procurarci tutto ciò di cui pensiamo di aver bisogno, propongo di dividerci i compiti e di ritrovarci qui in taverna tra due giorni. In effetti io non posso alloggiare in taverna e non ho bisogno di alcun oggetto dal mercato o dall'emporio... credo in effetti che rinuncerò all'arco, non sapendolo usare potrebbe essere più un intralcio che altro. Vorrei però acquistare alcuni elisir del tempio. Così, se siete d'accordo, mentre voi due cercate informazioni e vi procurate quanto pensate possa esservi utile, io me ne andrei al tempio dei sogni nuovi ad acquistare gli elisir. La mia possibilità di movimento è di gran lunga superiore alla vostra e penso di poter impiegare due giorni tra andata e ritorno, in luogo dei quattro che impieghereste voi altri. Pensate che mi sia possibile andare e tornare in due soli giorni, messer Lional? Se i buoni sacerdoti mi daranno alloggio nelle scuderie del tempio, risparmierò anche denaro. Comunque, personalmente non mi fiderei ad ingaggiare mercenari e quanto ai portatori, prima di pagare qualcuno penserei di portare io stessa le mie cose e una parte delle vostre."

Detto ciò, taccio e guardo alternativamente il nano e l'umano, in attesa della loro risposta.

Spoiler: show
Se i miei soci sono d'accordo, sfrutterei la capacità di movimento rapido del centauro per dimezzare i tempi dell'approvvigionamento (acquistando anche elisir templari, che penso siano assai utili) e per fare un'ulteriore breve indagine al tempio, mentre i miei soci si riforniscono e fanno indagini a Caer Ys.
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Dragon Staff
Avatar utente
Messaggi: 87
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:13
Località: I Sette Picchi

Re: [Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Messaggioda pandemyc » ven 12 mar 2010, 11:57

Come è di sua abitudine, mentre riflette, Bodan si passa l'indice sopra la cicatrice nel cranio tenendo il gomito alzato in atteggiamento concentrato.

"Dunque, io non perderei cosi' tanto tempo. Senza offesa per Voi Sacerdote ma trangugiare intrugli magici non è mia intenzione, che siano Divini o Profani. Quando prendevo le sonore mazzate dalle creature del sottosuolo a curarmi c'erano i miei fratelli a suon di liquore, birra e metodi che vengono dalla terra. Non mi servono "pozioni" per sopravvivere. Gli altri sono liberi di fare quello che vogliono sia chiaro, ma Brunilde ragionate.
Volete davvero perdere due giorni, e quindi tardare l'acquisizione di notizie sul vostro popolo, semplicemente per impossessarvi di liquam... ehm pozioni?"

Fa una breve pausa guardando anche Eco mentre accetta volentieri un tiro dal Cigarillo. Non resiste nel farne un altro subito dopo. Lo gusta strusciando la lingua contro il palato emettendo sononri schiocchi, poi riprende.

"La nostra guida siete voi Brunilde, Il qui presente Sacerdote ci ha dato le informazioni che volevamo e io credo sia importante procurarci i beni di prima necessità e metterci in cammino al più tardi domani dopo aver opportunamente riposato; unica cosa in più da fare potrebbe essere condividere la strada che dovremmo percorrere insieme. Se Brunilde intendete farci prendere scorciatoie dovresti anche avvisarci se in tali scorciatoie sono previsti pericoli sospetti."

Bodan riconsegna gli ultimi tiri del Cigarillo a Eco; forse questo tizio non è male come sembrava all'inizio. Se è disposto a condividere un suo "vizio".

"Che mi dite gente?"

Spoiler: show
Bodan non vorrebbe perdere altro tempo e cominciare la missione. Non gli viene in mente null'altro di rilevante da chiedere e quindi per me è possibile partire. Se non è obbligatorio preferirei entrare nel vivo dell'avventura e non ruolare trattive di acquisto. I beni che mi necessitano sono quelli che ho evidenziato e se non ho difficoltà a reperirli preferirei dare per assodato di averli.
Immagine

Spoiler: show
TRATTI (in grassetto quelli Razziali e derivanti dall’Oasi)

Tratto (Costo)
Duro a Morire (8)
Armature (6)
Scudo (4)
Stile Difensivo
Armi da Mischia (Asce) (8)
Estrazione Veloce (4)
Instancabile
Passo Sicuro (sottosuolo/Montagne)
Res. Malattia/Veleni
Infravisione
Nemico Focalizzato (creature sottosuolo)
Idiosincrasia Arcana


CAPACITA’ (in grassetto quelle Razziali e derivanti dall’Oasi)

Capacità (Punteggio)
Fabbro/Armaiolo (5)
Minatore/Tagliapietre (5)
Valutare (4)
Lingua Nanesco
Lingua Sottosuolo

Intimidire (5)
Nuotare (5)
Equilibrio (4)

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: [Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Messaggioda Turpino » mer 17 mar 2010, 1:36

-Quello che dice il nano è giusto- riprendo possesso del cigarillo aspirandone una boccata per soffiarne il fumo dalle narici.
-E se per disgrazia ti succedesse qualcosa? Magari un'imboscata da qualche brigante. Basterebbero una solida fune e due paia di solide braccia- alzo il mento con fare interrogatorio verso la donna-cavallo -capisci bene che non potremmo aspettarti all'infinito e, cosa ancor peggiore per te, non avremmo idea da dove tirarti fuori- "anche se non passi proprio inosservata" , questo però lo tengo per me, per il momento faccio ancora a meno di una zoccolata in fronte, ammesso che riesca ad arrivare. Un ghigno malizioso comunque non può astenersi dal profilarsi sulle mie labbra -inoltre permettimi- altra boccata -credo tu abbia un'animo troppo buono per gestire certe situazioni-

Prendo una pausa per cercare di attirare e quindi godermi un po’ d'attenzione -è bene che ognuno sia ben consapevole del proprio compito, di quello possa saper fare o non fare e si limiti a quello. La…ehm…gente- non posso non inarcare un sopracciglio con chiaro riferimento all'equide -…dicevo, la gente troppo svelta di norma lo è taò punto da esser la prima a tirar le cuoia. Questo ovviamente…- piccola paua per permettermi un tiro mancino -…se vuoi essere d'aiuto alla tua gente-

Non aggiungo altro. Credo non ci sia altro da dire. La donna-cavallo è bene non si divida e non lo farà. Solo la proposta di prendere gli zoccoli e fare tutto da sola dimostra quanto possa peccare di esperienza, per quante altre capacità, me lo auguro utili, possa avere.

-Bene. Diamoci da fare- fletto le gambe in un profondo inchino verso la donna-cavallo stendendo un braccio in direzione della porta -Prego signora…in attesa ci mostriate la via- ovviamente se potesse vedere attraverso il mio capo chino, noterebbe un ghigno da orecchio a orecchio.
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: [Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Messaggioda Hashepsowe » mer 17 mar 2010, 12:38

Questo umano ha davvero il potere di irritarmi.
Spero soltanto che la sua spocchia non sia l'equivalente di tanto fumo e poco arrosto, come mi è spesso capitato di riscontrare in quelli della sua razza!
C'è comunque buon senso nelle parole del nano e tutto sommato l'umano altro non ha fatto se non ribadire in quel suo modo odioso il medesimo concetto.
A malincuore mi rendo conto che dovrò rinunciare agli Elisir del tempio, a meno che Lional non ne abbia qualcuno con se da vendermi.
La mia gente conta troppo perchè io possa indugiare... e tanto vale partire al più presto, visto che i due tipi non ritengono utile fare ulteriori indagini al riguardo.

Ignoro pertanto l'umano, con cui mi riprometto di limitare al minimo il dialogo tanto per evitare scontri, e mi rivolgo al nano ed al sacerdote.

"D'accordo, mastro Bodan... credo che tu abbia ragione e che sia tempo di partire. Se messer Lional ci mostra la mappa... ecco: non lo vedi segnato perchè le mappe degli umani sono piuttosto approssimative - evito di guardare Eco per non dar l'impressione che la battuta sia intenzionale come in effetti è - Il corso d'acqua che vedi segnato è il fiume-che-scorre-al-contrario, molto infido proprio per la particolarità che in determinati periodi (peraltro non prevedibili) la sua corrente inverte il flusso dal mare al monte trascinando con se tutto quello che vi galleggia sopra. E' pertanto poco consigliabile navigare il fiume... e ancor peggio cercare di risalirne il corso a guado. Più o meno qui però... - segno un punto sulla mappa a metà strada tra Caer Ys e le Rovine della Luce - il fiume attraversa un canyon roccioso... di roccia fragile e calcarea, poco adatto ad essere scalato e privo di sentieri affidabili. Chi non conosce il passaggio, solitamente aggira la formazione rocciosa e si ritrova dalla parte opposta alla Valle dei Centauri, presso le Rovine della Luce, ma cercherei proprio di evitare di passarci vicino poichè sono infestate da creature spaventose. Il passaggio che consiglio di seguire è raggiungibile costeggiando il fiume e scendendo nel canyon: c'è un sentierino largo abbastanza per permettere il passaggio di un centauro che immette ad un'ampia caverna, ben nascosta dalla vegetazione... ma io conosco il punto esatto. La caverna dà accesso ad una galleria che attraversa tutta la formazione rocciosa passando sotto al corso del fiume per tornare a risalire sull'opposta riva, dove una caverna simile a quella dell'ingresso sfocia direttamente nella Valle dei Centauri. Il percorso è ampio e asciutto... alto abbastanza per la mia gente e il terreno è solido e compatto, poco soggetto all'erosione calcarea ed a mutazioni sismatiche. Un'unica cosa credo dobbiate sapere: manco da molto tempo, ma so per certo che le zone intorno al canyon - specialmente nei pressi delle Rovine della Luce - sono oggetto di incursioni da parte di umanoidi del sottosuolo quali goblin e orchi, che talvolta riescono persino a raggiungere il limitare della nostra Valle. Sarà meglio tra l'altro tenerci alla larga dalle Rovine della Luce perchè quella è una zona maledetta, infestata da creature soprannaturali... spero soltanto che qualcuna di esse non abbia trovato il modo di superare il fiume, ma insomma, sinceramente non credo proprio... anche perchè quelle creature sono poste a difesa delle rovine stesse e che beneficio potrebbero avere ad allontanarsene per raggiungere la nostra valle?
."

Faccio una pausa, indicando con il dito l'intero percorso sulla mappa, lasciando che i miei prossimi compagni lo osservino e lo studino a loro volta.

Poi mi rivolgo al sacerdote:
"Ho capito che dovrò partire senza poter prima salire al tempio ad approvvigionarmi dei vostri elisir: è meglio non porre ulteriori indugi per la salvezza della mia gente e accetto di seguire il consiglio dei miei compagni di viaggio. Domattina partiremo di buon'ora ma... sono certa che avremo occasione di rimpiangere gli elisir che non riusciremo ad acquisire: messer Lional... non è che ne abbiate con voi qualcuno da venderci? D'altro non ho bisogno neppure io e se i miei compagni non intendono perdere tempo per svolgere ulteriori indagini, sono senz'altro pronta a partire... Ah... un'ultima cosa, signori: non credo che vi siano in taverna stanze adeguate alla mia persona e pertanto credo che per stanotte mi dovrò adattare a dormire nella stalla, sempre ammesso che ve ne sia una... vi attenderò all'alba davanti all'ingresso della locanda pronti con le vostre cose per partire."

Detto ciò, ascolto la risposta del sacerdote e - dopo aver completato le eventuali transazioni possibili - esco dalla taverna, con l'intento di raggiungere la stalla.

Spoiler: show
Illustro il percorso ai miei compagni di viaggio e chiedo a Lional se possiede lui stesso elisir templari da vendermi. Nel caso ne possieda, ne acquisto alcuni (nel caso sia possibile, il master può eventualmente comunicare con noi in pvt per le transazioni di acquisto per accelerare i tempi e far proseguire il gioco). Se non ci sono elisir disponibili, rinuncio comunque ad andare fino al tempio a comprarli e mi appresto a trascorrere la notte in un luogo "a misura di centauro" vicino alla taverna in cui trascorreranno la notte presumibilmente gli altri.
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:58
Località: Roma

Re: [Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Messaggioda Kronall » mer 17 mar 2010, 13:15

BRUNILDE:
Lional aveva gà specificato di non avere alcun elisir con sé.
Per quanto riguarda la stalla, tutto a posto (leggi sotto).

BODAN:
Ho segnato tutti gli oggetti da te acquistati sulla scheda come specificato nel post precedente.

TUTTI:
Allora, se non ho capito male partirete l'indomani, dopo aver mangiato e pernottato alla Locanda.
Un pasto mediocre con vino annacquato costa 1 drim Oro; un pasto abbondante con buon vino e birra costa 2 drims Oro; un pasto da re (tipo banchetto) può anche arrivare a costare 5 Drims Oro. Una notte di sonno costa 2 Drims Oro (potete anche pagare in anticipo per tutta la settimana o per un mese, a vostra scelta). Brunilde, dormendo in stalla, deve pagare soltanto 1 drim Oro per la nottata (che è la spesa normalmente prevista per i cavalli: ovviamente nessun stalliere deve 'badare' a Brunilde o nutrirla, ma l'avventuriera occupa comunque posto destinato ad altre bestie e quindi ecco giustificato il pagamento).
I pasti non fanno recuperare Punti Salute.
Il riposo fa recuperare 1 PS per notte, o 2 se c'è un guaritore con voi.

Detto ciò, prima di continuare bisogna stabilire alcune cosette che resteranno valide per tutto il viaggio e anche per i successivi qualora ce ne sia bisogno... per risparmiare tempo si stabiliscono queste cose prima, e le eventuali variazioni vanno comunicate in anticipo.

- Ordine di Marcia: chi apre la fila, chi la chiude, chi sta in mezzo; se qualcuno agisce da 'scout' (cioè si allontana dal gruppo e procede da solo, avvisando poi gli altri di eventuali pericoli più avanti) dovete dirmi chi e a quale distanza, sapendo che ciò comunque rallenterà il viaggio. Io consiglio di ricorrere a questa strategia solo in luoghi dove si prospetta qualche pericolo;

- Chi porta Torce o altre fonti di luce; rammentate che i PG dotati di Visione Notturna (in questo caso il solo Bodan) non può usare la Capacità se si trova troppo vicino ad una sorgente luminosa;

- Armi Impugnate;

- Ore di viaggio: considero che il gruppo viaggi circa 8 - 10 ore, passi circa due ore a far legna e ad allestire il campo/affilare le armi/cucinare/espletare altri bisogni, poi riposi nel tempo che resta. Se volete viaggiare anche durante la notte (Marcia Forzata) avvisatemi per tempo, ma ovviamente dovete fare attenzione a non esagerare (vedi Capitolo 9 sul manuale per dettagli). La distanza percorsa dipende dal terreno e dalla velocità dei viaggiatori; si procede al ritmo del più lento, in questo caso Bodan;

- Turni di Guardia durante la notte: chi li fa, in quale ordine; ricordate che chi riposa deve togliersi l'armatura; in caso di pericolo potrà decidere di perdere del tempo indossandola o entrare in mischia 'nudo';

- Cenni Tattici Base: ovvero, in caso di scontri, stabilire che generalmente il vostro PG si porterà nelle retrovie usando armi a distanza, oppure supporterà i guerrieri in mischia, oppure cercherà di evitare gli scontri a tutti i costi nascondendosi da qualche parte, ecc ecc.
Ovviamente queste sono solo considerazioni generali per dare un'idea ai vostri compagni (e al Master, nel caso debba manovrare il PG in vostra assenza) della strategia che intendete attuare in battaglia, ma non devono essere considerate 'fisse': infatti ogni Turno di combattimento io chiederò ad ognuno di voi l'azione da compiere, e non dovete per forza attenervi a quanto specificato sopra.

Penso sia tutto, per il momento... se vi viene in mente altro ditemelo.
Sarebbe bene che rispondeste a queste domande nel Topic 'Discussioni tra giocatori'. Rispondete a tutte.

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: [Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Messaggioda Turpino » mar 23 mar 2010, 23:17

-Allora ci vedremo domattina- commento.
-Non ho denaro con me, dove tengo nascoste le mie cose dovrei avere un borsello con qualche moneta, il che vuol dire che per il momento ci saluteremo. Vedrò se ne avrò abbastanza per pagarmi una stanza, altrimenti, mangerò un boccone da qualche parte e troverò un buco dove acquattarmi-
Osservo il nano alzando un ciglio -Mi spiace amico, mi farei volentieri offrire da bere ma ho affari urgenti che mi chiamano- portato da non so qual pensiero mi annuso la manica -mmh...dovrò puzzare di cavallo per una settimana. Ecco perché non ho mai accettato di lavorare alla fattoria dei Clearmont-
Alzo la mano verso i due rimasti -Bodan, Lionel o come ti chiami. Buona notte-
Detto questo, giro i tacchi volto a uscir confondendomi tra le ombre del porto


Spoiler: show
Come ho già scritto nelle discussioni, pago il pasto, ma preferirei lasciar riposare Eco magari accucciato in qualche vicolo, così da risparmiare un pò di soldini, se non è possibile, si scalino pure le monete della stanza:-)
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:58
Località: Roma

Re: [Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Messaggioda Kronall » dom 11 apr 2010, 11:27

Caer Ys, 21 Loarsil, 1350 DA

Vi svegliate di buon'ora e consumate una colazione frugale mentre ultimate gli ultimi preparativi per il viaggio. Non avendo cavalli e carico pesante da trasportare, il tutto si riduce ad un semplice controllo dell'inventario e delle provviste.

L'aria fresca e frizzante del mattino spazza via gli ultimi barlumi di stordimento dovuti al sonno prolungato (del quale sentivate il bisogno): Caer Ys si sta svegliando...
I pescatori attraversano le stradine della città trasportando casse di pesce appena pescato, mentre i braccianti si dirigono di buona lena verso le campagne; Bjorn aiuta le ragazze a pulire i tavoli e il bancone, ma non risparmia loro una pacca sul sedere di tanto in tanto.
Il sole si fa strada all'orizzonte e il mare si colora di ocra e arancio: dalla vostra posizione sembra una massa di acciaio liquido bollente.

Non perdete altro tempo e vi dirigete ad Est dove trovate soltanto un vecchio mulino a delimitare, in qualche modo, i confini di Caer Ys. Oltre il rudere, la pianura si estende a perdita d'occhio: soltanto qualche macchia di olmi e faggi quà e là, a spezzare la monotonia del paesaggio.
Seguire il sentiero battuto non è difficile e dopo qualche ora potete già udire il frastuono del Fiume Che Scorre Al Contrario. Si tratta di una massa d'acqua turbinosa, che gela il sangue soltanto a guardarla: nemmeno sotto minaccia di morte vi gettereste tra i flutti impetuosi.
Vi limitate a seguire il corso del fiume procedendo verso Est, come vi è stato indicato. Il terreno non presenta asperità di sorta e questo è un sollievo per i vostri piedi: la spedizione procede senza particolari difficoltà.

21 Loarsil, 1350 DA , circa 20 miglia da Caer Ys

State attraversando un sentiero che si snoda tra due macchie d'alberi non troppo rade, quando udite l'ormai familiare rumore di zoccoli di cavallo: si tratta di Brunilde, tornata indietro probabilmente per avvertirvi di qualcosa... la visibilità non è perfetta in questo tratto a causa degli alberi e non avete idea di ciò che vi attende più avanti.
Sullo sfondo, l'onnipresente frastuono del Fiume che riesce persino a coprire il cinguettio degli uccelli.
Spoiler: show
Pan e Turpino, attendete l'intervento di Hash prima di postare.

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: [Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Messaggioda Hashepsowe » lun 12 apr 2010, 13:29

"Ragazzi, abbiamo un piccolo problema - mi affretto a comunicare, non appena raggiungo i miei compagni di viaggio - Accanto alla sponda del fiume ci sono alcuni lupi che si abbeverano... ne ho contati un paio, ma potrebbero essercene altri data l'abitudine dei lupi di spostarsi sempre in branco. Non si sono accorti della mia presenza: probabilmente non ero a favore di vento per il loro olfatto. Dobbiamo decidere cosa fare: forse possiamo tentare di aggirare il punto in cui si trovano i lupi, ma dovremo essere estremamente cauti e sperare che il vento non cambi, perchè se si accorgono di noi potrebbero magari decidere di attaccarci. Oppure possiamo accamparci ed aspettare che se ne vadano, ma anche in questo caso dobbiamo comunque istituire dei turni di guardia e tenerci pronti ad un eventuale attacco, perchè non sappiamo dove intendano dirigersi dopo essersi abbeverati.
Oppure possiamo cambiare decisamente strata, ma questo personalmente lo sconsiglierei caldamente perchè rischieremmo di trovarci troppo vicini alle rovine della luce, che non sono proprio un posto da attraversare a cuor leggero."
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:58
Località: Roma

Re: [Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Messaggioda Kronall » dom 25 apr 2010, 11:37

BODAN (PNG Tempornaeo)
"Bah!" esclama il nano "si tratta solo di lupi, in fondo! Di cosa dovremmo preoccuparci? Io propendo per la prima ipotesi, quella di aggirarli. Fermarci rappresenterebbe uno spreco di tempo, e anche io come te non me la sento di deviare troppo dal percorso prestabilito: continuiamo per questa strada e teniamoci ben lontani da quelle bestie, armi alla mano!"

ECO (PNG Temporaneo)
L'umano si limita a sorridere sardonicamente scuotendo la testa.
"Fate male a sottovalutare quegli animali, nano: un branco di lupi affamati ha avuto la meglio anche su piccoli battaglioni di soldati ben addestrati, in passato... tuttavia sono d'accordo con voi, la scelta migliore è quella di non avvicinarsi. E soprattutto non provocarli."

TUTTI
Raggiunto un accordo, vi accingete ad oltrepassare la piccola macchia boscosa e in men che non si dica vi trovate di nuovo in aperta pianura.
Sulla vostra sinistra scorre il Fiume, e notate immediatamente 4 Lupi (non due, come aveva erroneamente indicato Brunilde) accovacciati sulle sponde; due sono intenti ad abbeverarsi, ma non appena fate capolino dagli alberi, il loro sguardo penetrante si punta su di voi; tuttavia non danno l'idea di interessarsi troppo alla vostra persona. Sembrano più che altro sorvegliarvi...

Sotto la prudente guida di Brunilde, vi tenete abbastanza lontani dalle bestie e proseguite nella direzione originaria. Gli animali vi scrutano per qualche minuto; poi, probabilmente rassicurati dal fatto che vi state allontanando, tornano a rivolgere il loro sguardo verso le acque impetuose del Fiume.
Il vostro viaggio prosegue senza problemi per tutto il resto della giornata; quando giunge la sera, come da accordi, Eco apre le fila della compagnia.
A notte inoltrata vi fermate a riposare nei pressi di una piccola depressione nel terreno, dove un olmo solitario ha deciso di stabilire la sua dimora.
Non vi sentite particolarmente stanchi: il primo giorno di viaggio è stato abbastanza tranquillo e scevro da pericoli di sorta; il terreno pianeggiante è stato un sollievo per i vostri piedi e il tempo è stato altrettanto clemente.
Dopo aver cenato vi accingete a stabilire i turni di guardia per la notte. A sorteggio, viene stabilito che il primo turno sarà di Bodan, il secondo di Brunilde e l'ultimo di Eco.

Spoiler: show
Consumate un pasto.



21 Loarsil, 1350 DA , primo giorno di viaggio ; Notte fonda

BODAN
Per qualche ora non fai che scrutare la volta celeste, osservando le stelle resuscitare una ad una e col solito frastuono del Fiume-Che-Scorre-Al-Contrario a farti compagnia.
D'un tratto, odi un distinto rumore di carri e di zoccoli di cavallo provenire da Est; a circa 50 metri dalla vostra posizione puoi scorgere delle luci in movimento. Sembra una carovana composta da 2 carri e 4 cavalieri armati di spade e archi (probabilmente gli uomini di scorta); la piccola carovana procede nella direzione opposta alla vostra, e ne deduci che la meta dei viandanti sia Caer Ys. Non sembra che i pellegrini vi abbiano notato, o se l'hanno fatto, non sembrano essere interessati a voi.

Spoiler: show
Avrei dovuto inviare queste informazioni al solo Pandemyc in quanto Bodan è l'unico ad essere sveglio, ma vista l'attuale irreperibilità del suddetto, ho preferito postarlo qui in modo tale da mettere al corrente anche gli altri di quello che sta succedendo.
Se Pan non risponderà entro 2 giorni prenderò possesso del suo PG come al solito.
Per il momento sia Brunilde che Eco dormono della grossa e non possono agire, a meno che Bodan non decida di svegliarli.

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:58
Località: Roma

Re: [Gioco] CAPITOLO I: CAER YS

Messaggioda Kronall » mer 19 mag 2010, 11:24

BRUNILDE e ECO
Venite strappati bruscamente al vostro sonno dalla mano callosa del nano. Alzando gli occhi al cielo, notate che è ancora notte fonda. Il sussurro di Bodan vi penetra nella testa come un ronzio fastidioso, e dato il silenzio del luogo, è quasi assordante.

BODAN: mi spiace interrompere il vostro pisolino, ma credo che abbiamo visite. Due carri , a circa un centinaio di metri da qui. Un mercante e la sua scorta, o almeno così mi sembra. Non mi fidavo, e così ho deciso di svegliarvi... spero che non me ne vorrete. Ci sono 4 uomini armati...
Io propongo di inviare qualcuno a spiarli.

PrecedenteProssimo

Torna a Campagne di gioco

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite