[Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Regole del forum
Qui trovano posto le avventure sperimentate e giocate con regolamento Dicescale Expanded.
Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: [Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Messaggioda Hashepsowe » gio 2 ago 2012, 17:06

Brunilde è la prima ad avvistare Janus in compagnia dei suoi amici.

Non volendo tradire la segretezza della loro missione, si limita ad un gioviale saluto.

"Ehilà Janus... una bella fortuna che oggi non ci tocchino i pavimenti da pulire, non ti pare? - e così dicendo ammicca al compagno, sperando che egli intenda la velata allusione al nuovo incarico che li aspetta - Scommetto che ne approfitterai per misurarti con i tuoi amici nel campo di addestramento... Layra ed io eravamo giusto dirette ai bordi di quell'area. E' sempre un interessante punto di osservazione, per noi ragazze."

In realtà la centauro vorrebbe far capire all'amico che non possono parlare apertamente della loro missione di fronte ai suoi accompagnatori e spera che Janus trovi il modo per liberarsene almeno per qualche minuto, giusto il tempo per darsi appuntamento da qualche parte, possibilmente al riparo da occhi e orecchie indiscrete, a scambiarsi informazioni e pianificare le prossime mosse da fare.
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Affidabile
Avatar utente
Messaggi: 73
Iscritto il: lun 30 mag 2011, 17:37
Località: Granducato di Toscana

Re: [Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Messaggioda Layra » gio 2 ago 2012, 22:40

La fanciulla mezzosangue si limitò ad un piccolo sorriso e un gentile gesto di saluto con la mano.
"Ci porti qualche nuova?" chiese gentilmente con voce armoniosa.
La fanciulla non conosceva gli amici di Janus, quindi per non sembrare maleducata decise di presentarsi.
Per il resto non fece altro che assecondare l'amica centauro.
Monta adesso l'orrore se ci si guarda intorno, mentre rigano il cielo nuvole sanguinose. Si è certo colorata, l'aria, di sangue umano, se le vestali di scontri riescono a cantare.
Abbiamo ben cantato per il giovane re più canti di vittoria. Salve, a noi che cantiamo. Ma chi l'ha ascoltata raccolga la canzone delle donne con le lance e la ripeta in giro.
E adesso balziamo sui nudi cavalli a spade sguainate lontano da qui.
"Gli scaldi. Poesia cortese d’epoca vichinga"

Porterò follia e desolazione ove intralciato sarà il mio passo... io che non son né paladina né servitrice oscura... ma soltanto una Valkyria... decaduta ma non arresa... e finché vivrà il mio ardore non perirà la mia leggenda!

Nonostante tutto, il Re fu certo che l'anima della principessa avrebbe, un giorno, fatto ritorno, magari in un altro corpo, in un altro luogo, in un altro tempo. L'avrebbe aspettata, fino al suo ultimo respiro. Fino a che il mondo non avesse smesso di girare

Il labirinto del fauno

Ashuur Sapiente
Avatar utente
Messaggi: 257
Iscritto il: sab 13 mar 2010, 8:01
Località: lecco

Re: [Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Messaggioda dracodraconis » dom 5 ago 2012, 2:21

Janus comprende che la centauro vorrebbe parlargli in segreto, non sa che per motivi d'indagine ha dovuto interessare della cosa anche i suoi vecchi amici.
Si rivolge a Malric e Venasio:

-Amici, lei è Brunilde, la centaura. non vi conosce e non sa che ho condiviso con voi il segreto, vuole parlarmi da solo. non offendetevi, l'accontenterò e avrò così l'occasione di parlare di voi. Credetemi, è meglio. Se mi seguiste potrebbe reagire male. E con quegli zoccoli ...

Si rivolge quindi alle due compari:

-Carissime, in verità stavo accompagnando i miei due amici al campo degli addestramenti. Io non partecipo, sono solo un osservatore. perché non andiamo insieme ai bordi per osservare meglio gli atleti?

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:58
Località: Roma

Re: [Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Messaggioda Kronall » lun 10 set 2012, 14:39

Venasio sembra poco interessato alle due giovani e si limita a guardarle di sottecchi, salutandole con uno sbrigativo cenno della testa.
Malric d'altra parte sfoggia un sorriso tutto denti e orgoglio.

- Oh, ma certo che vi lascio soli soletti amico ! Se alle tue amiche serve aiuto comunque non hanno che da chiamarmi... sono qua intorno !

E con una salutare risata si allontana trascinandosi dietro Venasio, che avanza strascicando i piedi.

Spoiler: show
(Brunilde e Layra devono decidere se seguire il consiglio di Janus oppure no)
"Bisogna superare il confine della violenza individuale che è crimine, per arrivare a quella di massa che è storia!" - Faccia a Faccia, 1967

KRONALL

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: [Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Messaggioda Hashepsowe » lun 10 set 2012, 21:20

Brunilde ricambia distrattamente il sorriso di Malric e segue con lo sguardo i due compari che si allontanano.
Qualcosa nel comportamento di Venasio la disturba, ma non riesce a trovare una giustificazione logica per quella sua sensazione.
Poi si riscuote e torna a rivolgere la sua attenzione a Janus e Layra.
"Si... credo che sia una buona idea, Janus, quella di osservare i nostri aitanti atleti mentre fanno sfoggio di muscoli e le fanciulline che li osservano più o meno discretamente. Mentre osserviamo potremo scambiarci per sommi capi le informazioni che abbiamo scoperto nel frattempo. Fingeremo di commentare a bassa voce le prestazioni degli atleti e nessuno farà troppo caso a noi. Cosa ne dici Layra?
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Affidabile
Avatar utente
Messaggi: 73
Iscritto il: lun 30 mag 2011, 17:37
Località: Granducato di Toscana

Re: [Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Messaggioda Layra » mar 11 set 2012, 0:28

"Arrivederci..." salutò la fanciulla con un cenno della mano ed un sorriso gentile per poi rivolgersi ai compagni.
"Sono d'accordo con voi..." rispose sorridendo e abbassando la testa di lato, mentre i lunghi capelli ondulati le ricadevano di lato.
Più si comportavano in maniera naturale e più sarebbero passati inosservati.
Layra fece due passi avanti e si guardò intorno: c'erano tantissimi ragazzi ad allenarsi e altrettante fanciulle osservavano con occhi spalancati.
Le orecchie a punta si drizzarono e non furono poche le risatine maliziose che riusciva a sentire.
Seguendo le varie direzioni, Layra vide diverse ragazze che miravano le prove degli aitanti giovani (alcuni a torso nudo) affannati mentre si scambiavano sussuri negli orecchi.
Tanto valeva distarsi un poco.
Layra precedette i compagni in una zona meno affollata, dove almeno avrebbero potuto avere un pò di intimità.
Con passo leggero e veloce la fanciulla si tolse la pesante tunica di lana verde smeraldo e si diresse verso una delle rastrelliere.
Si raccolse i capelli in una veloce treccia e prese due spade.
Quando Janus e Brunilde furono abbastanza vicini, la mezzelfa porse la spada d'allenamento al compagno con un piccolo e delicato lancio.
Facendo finta di allenarsi avrebbero potuto tra una stoccata e l'altra raccontarsi ciò che avevano scoperto.
"Avanti..." disse in tono giocoso a Janus attendendo la sua mossa mentre assumeva una posizione di guardia.
La fanciulla era sicura del fatto che non vi fossero orecchi indiscreti, dopo un attento esame e così puntò la spada contro l'amico.
Layra si muoveva circolarmente, l'occhio ambrato e quello verde smeraldo in quelli del ragazzo, i sensi all'erta contro eventuali spie e raccontò quello che avevano scoperto.

Tra un attacco, una schivata ed una parata (ed anche una pausa) descrisse l'incontro con Chidne: di come fosse gli occhi e gli orecchi del Gran Maestro nonostante i suoi sensi difettassero in questo.
Chidne riusciva ad ovviare a questa mancanca grazie alle sue sviluppate doti maghiche e si era accorta dell'intruso mentre passeggiava nei pressi della stanza di Demetra.
Lì si era accorda di quell'aura estranea e attraverso dei riti di chiaroveggenza si era accorta di quello che stava avvenendo in quella stanza.
"... Un amplesso con un giovane alto, dalle spalle ben piantate e dalla folta chioma fulva. Non l'ha 'visto' in volto; ma saprebbe riconoscere la sua essenza spirituale se se lo trovasse di fronte. L'intruso è rimasto con lei per circa mezz'ora e poi si è calato dalla finestra."
Chidne aveva descritto loro anche le sensazioni che aveva provato:
" L'aura del giovane era simile a quella di uno stallone selvaggio. Esso scalpitava nella mia mente, era come fuoco vivo, un'energia incontenibile che si impossessa di tutte le membra e ispira idee di ribellione e libertà. Per questo, suppongo, il Gran Maestro ha preso molto sul serio quest'avvenimento: quel ragazzo potrebbe avere cattive influenze su Demetra e spingerla a lasciarci. Ciò non deve accadere... ma si tratta soltanto di un'ipotesi. Non so dirti, però, se il giovane risieda all'interno dell'Accademia. Certo è che un soggetto con un'aura del genere non sarebbe adatto all'Indottrinamento. Non sarebbe un buon Candidato e verrebbe scartato: troppo reticente ai codici e alle regole.

Successivamente avevano provato a penetrare nella stanza di Demetra ma l'avevano trovata occupata.
La fanciulla espose quanto aveva scoperto e si fermò un poco affannata.
- [...] Tu dici ? Ma se non m'ha mai degnata di uno sguardo !
- [...] mangiarti con gli occhi ! E per di più [...]
- Shh, parlate più piano ! Se i sorveglianti scoprono che siamo in quattro dentro un'unica stanza ci metteranno in punizione !
[risate]
- Che ne pensi ?
- Ti sta malissimo ! Sembri il vecchio Mesnerick con una parrucca in testa !


Abbassata la spada si tolse un poco di sudore dalla fronte con il dorso della mano e rise in direzione degli amici come una bambina contenta per aver fatto una piccola marachella.
Si sedette quindi ai piedi di Brunilde e si appoggiò delicatamente contro il corpo dell'amica, fece segno anche a Janus di sedersi vicino a loro.
"Ricapitolando, le prime conclusioni che fino ad ora possiamo aver fatto è che l'intruso in questione non è un membro dell'Accademia, ma molto probabilmente ha dei complici che lo hanno aiutato..." fece una piccola pausa "non so voi, ma credo che sotto tutto ciò vi sia qualcosa di più serio che una semplice scappatella tra ragazzi. Forse Demetra si è confessata con delle amiche e qualcuna potrebbe essere coinvolta... Tu che notizie ci porti?"
La fanciulla si sciolse la treccia e lasciò liberi i capelli di ricadere sulla sua schiena ed anche sul pavimento a formare una mezza ruota.
Layra si avvicinò le gambe incrociate al corpo e appoggiando la testa sulle ginocchia, attese la risposta con lo sguardo fisso sull'amico.
Monta adesso l'orrore se ci si guarda intorno, mentre rigano il cielo nuvole sanguinose. Si è certo colorata, l'aria, di sangue umano, se le vestali di scontri riescono a cantare.
Abbiamo ben cantato per il giovane re più canti di vittoria. Salve, a noi che cantiamo. Ma chi l'ha ascoltata raccolga la canzone delle donne con le lance e la ripeta in giro.
E adesso balziamo sui nudi cavalli a spade sguainate lontano da qui.
"Gli scaldi. Poesia cortese d’epoca vichinga"

Porterò follia e desolazione ove intralciato sarà il mio passo... io che non son né paladina né servitrice oscura... ma soltanto una Valkyria... decaduta ma non arresa... e finché vivrà il mio ardore non perirà la mia leggenda!

Nonostante tutto, il Re fu certo che l'anima della principessa avrebbe, un giorno, fatto ritorno, magari in un altro corpo, in un altro luogo, in un altro tempo. L'avrebbe aspettata, fino al suo ultimo respiro. Fino a che il mondo non avesse smesso di girare

Il labirinto del fauno

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:58
Località: Roma

Re: [Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Messaggioda Kronall » gio 4 ott 2012, 11:54

- Uhm... pressappoco né più né meno di quel che avete scoperto voi, a quanto pare - commenta Janus, scandagliando la palestra in cerca di qualcuno che si avvicini alla descrizione fornitagli da Layra - ossia, che Chidne è una spia del Gran Maestro e che Demetra ... uh... si diverte spesso con gli studenti maschi dell'Accademia. No, non penso che dietro tutto questo si celi qualcosa di serio. E' che il Gran Maestro vuol metterci alla prova e siccome siamo ancora imberbi ci ha assegnato un compito di scarsa importanza... sempre meglio che pulire il pavimento però, non credete ?

Mentre vi riposate, il vostro sguardo corre per la sala.
Gli studenti sono suddivisi in gruppetti, e ognuno è seguito da un Tutore; nell'angolo in fondo, i ragazzi sono impegnati nella lotta corpo a corpo; al centro, un circolo di giovani sudaticci circonda una Tutrice impegnata in una serie di acrobazie, tuffi e capriole che al solo guardarla vi fa venire il mal di testa.
Più in là un capannello di studenti si sta esercitando nella scalata: ci sono corde e pareti finte non più alte di due uomini.
Gli studenti sono tutti ben piantati e molti di loro hanno i capelli scuri; tuttavia nessuno li porta molto lunghi, a causa di un divieto diramato dal Gran Maestro in persona (le chiome folte spesso significano pidocchi, pulci e malattie); anche Brunilde è stata costretta ad accorciare la sua folta chioma.
Tutto fa pensare che il misterioso spasimante provenga da fuori...
"Bisogna superare il confine della violenza individuale che è crimine, per arrivare a quella di massa che è storia!" - Faccia a Faccia, 1967

KRONALL

Ashuur Affidabile
Avatar utente
Messaggi: 73
Iscritto il: lun 30 mag 2011, 17:37
Località: Granducato di Toscana

Re: [Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Messaggioda Layra » gio 4 ott 2012, 12:12

"Sarà..." disse la fanciulla pensierosa "In ogni caso forse dovremmo provare ad indagare fuori dall'accademia... "
Spoiler: show
quali sono le regole dell'accademia riguardo alle uscite fuori sede? Ci sono? XD
"Potremmo provare a spiare Demetra... Entrare nella sua cerchia? Potrei cercare di introdurmi nella sua stanza quando non C'è nessuno... Per una cosa simile potrebbe tornarci utile Chidne: dato che possiede potenti capacità divinatorie e di chiaroveggenza potrebbe indicarmi il momento più propizio! Voi che proponete?"
Monta adesso l'orrore se ci si guarda intorno, mentre rigano il cielo nuvole sanguinose. Si è certo colorata, l'aria, di sangue umano, se le vestali di scontri riescono a cantare.
Abbiamo ben cantato per il giovane re più canti di vittoria. Salve, a noi che cantiamo. Ma chi l'ha ascoltata raccolga la canzone delle donne con le lance e la ripeta in giro.
E adesso balziamo sui nudi cavalli a spade sguainate lontano da qui.
"Gli scaldi. Poesia cortese d’epoca vichinga"

Porterò follia e desolazione ove intralciato sarà il mio passo... io che non son né paladina né servitrice oscura... ma soltanto una Valkyria... decaduta ma non arresa... e finché vivrà il mio ardore non perirà la mia leggenda!

Nonostante tutto, il Re fu certo che l'anima della principessa avrebbe, un giorno, fatto ritorno, magari in un altro corpo, in un altro luogo, in un altro tempo. L'avrebbe aspettata, fino al suo ultimo respiro. Fino a che il mondo non avesse smesso di girare

Il labirinto del fauno

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: [Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Messaggioda Hashepsowe » gio 4 ott 2012, 23:56

Brunilde ascoltò le parole di Layra, ma un brivido le corse lungo la spina dorsale sentendola nominare Chidne.
Quella ragazza le faceva quasi orrore, anche se certo non poteva biasimare il Gran Maestro se aveva scelto di servirsene per tenere sotto controllo le cose dell'Accademia che non poteva seguire in prima persona.

"No... - affermò quindi con decisione - Non penso che sia una buona idea chiedere a Chidne. Ho come l'impressione che non riesca a vedere tutto, altrimenti come ti spiegheresti il fatto che il Gran Maestro ha affidato a noi il compito di indagare? E' chiaro che neppure Chidne con tutti i suoi poteri riesce a tenere sotto controllo Demetra, altrimenti riuscirebbe anche ad avvisare il Gran Maetro quando "quella cosa" avviene per farla sorprendere in flagrante. No... dobbiamo agire per conto nostro e credo che tentare di entrare in confidenza con Demetra potrebbe essere un primo passaggio importante. Ma se passiamo attraverso Chidne rischiamo di alienarci fin da subito la sua fiducia. Tutti in Accademia sembrano sapere il ruolo di quella santarellina e nessuno parlerebbe o farebbe qualcosa in presenza di chi fosse stato visto troppo spesso in sua compagnia.
Magari Janus potrebbe provare a farle la corte... e tu, Layra, potresti fingerti gelosa e cercare di agganciarla con la scusa di chiederle da donna a donna di non accogliere le sue profferte perchè tu stessa ne saresti innamorata... e io che sono tua amica e amica di Janus potrei tenerti il gioco con Demetra... Naturalmente, a meno che non abbiate altre idee... anche un'indagine esterna non sarebbe male, ma chiedere licenza di uscire potrebbe diventare complicato e renderci più evidenti di quanto non vorremmo..."

Spoiler: show
Si anche io vorrei sapere come sono regolamentate le uscite dall'accademia
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:58
Località: Roma

Re: [Neo-Dicescale] L'accademia di Agua

Messaggioda Kronall » mer 10 ott 2012, 13:39

Layra ha scritto:"Sarà..." disse la fanciulla pensierosa "In ogni caso forse dovremmo provare ad indagare fuori dall'accademia... "
"Potremmo provare a spiare Demetra... Entrare nella sua cerchia? Potrei cercare di introdurmi nella sua stanza quando non C'è nessuno... Per una cosa simile potrebbe tornarci utile Chidne: dato che possiede potenti capacità divinatorie e di chiaroveggenza potrebbe indicarmi il momento più propizio! Voi che proponete?"


- Farti amica Demetra non sarà difficile Layra, l'idea mi sembra buona - concorda Janus - tuttavia se fossi in voi starei lontano da quella Chidne ! Brunilde ha ragione: non sappiamo cosa potrebbe riferire al Gran Maestro e francamente non mi fido di una che può leggermi nel pensiero ! Ah, e toglietevi dalla testa l'idea che io mi metta a corteggiare Demetra, Brunilde... non voglio fare la figura dello smidollato ! Magari potrei trovare un modo per uscire dall'Accademia, invece. Sono sicuro che Malric mi sarà d'aiuto in questo !
"Bisogna superare il confine della violenza individuale che è crimine, per arrivare a quella di massa che è storia!" - Faccia a Faccia, 1967

KRONALL

PrecedenteProssimo

Torna a Campagne di gioco

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite