[Progenie di Morte]Razael

Regole del forum
Inserire sempre il titolo della Story correlata tra parentesi quadre.
Emigrante
Avatar utente
Messaggi: 22
Iscritto il: lun 4 mag 2009, 15:38
Località: Verona

[Progenie di Morte]Razael

Messaggioda Davamros » mer 6 mag 2009, 15:35

NOME: Razael il Mietatore
ETA' INDICATIVA DEL PERSONAGGIO: indefinita
RUOLO: Paladino decaduto
ALLINEAMENTO: Malvagio
OASI E ABITAZIONE: Antro delle anime di un tempo, Castello dei Morti Viventi

Un tempo, lo era anch'io come tanti voi... lo stesso sangue che scorre in voi, scorreva anche nelle mie vene...avevo un cuore, che batteva, un'anima capace di darmi i più belli e terribili sentimenti... avevo un misero corpo, come il vostro, che soffriva la fame, la sete, il freddo ed il troppo caldo, come voi adesso avvertivo il dolore se una lama lacerava la mia morbida e debole carne! I miei occhi, vedevano la Luce con chiarezza, e l'abbracciavo con tutto me stesso, cercando in lei speranza e potere...pregavo e combattevo fedele ad un Dio, che ora maledisco dal più profondo della mia oramai inesistente anima, un Dio del quale non ricordo più il nome, ne' gli insegnamenti...
Di questo squallido "essere superiore" ricordo solo di averlo servito a lungo, come un fedele cagnolino scodinzolavo impaziente di soddisfare ogni sua richiesta, ogni suo desiderio... mi chiamavano un paladino, in quei tempi lontati che rammento a malapena... un paladino di un dio, che pensavo di comprendere, ma mi sbagliavo...Ricordo che dopo una vita di giusto servizio, "schiavitù", la chiamerei adesso, il mio Dio abbandonò tutti noi, abbandonò me...Lo cercai a lungo, vagai per tutte le terre conosciute dagli esseri viventi e non solo! Lo chiavamo continuamente, a squarciagola, giorno e notte finchè le mie corde vocali furono troppo deboli per poter emettere ancora qualche suono... Continuai a cercare anche quando il mio cavallo si abbandonò alla morte, stremato da tutte le forze...cercai invano, per lunghissimi anni, finchè un giorno non capitai nella Foresta del Silenzio...
Pensavo di essere pazzo... e forse lo ero davvero...ma camminando tra gli alti pini scuri ed argentati, continuavo a sentire quelle voci...che mi parlavano, che violenti spogliavano l'anima, del mio corpo, mettendo a nudo il mio vero essere... ricordo il disagio che provai nel rendermi conto di essere così debole, come una mosca sotto il palmo di un umano, ed in quel momento maledì il giorno in cui vennì messo al mondo... so che camminai a lungo, tra quegli alberi, tra quelle voci che incessanti ripetevano che la mia vita è stata solo uno scherzo, solo un passaggio, solo tempo spreccato...sentivo la rabbia, che ora dimora dentro di me, crescere ad ogni istante sempre di più, deformando la mia anima, il mio essere vivente...ed in quella violenta trasformazione non ero capace di fare altro che ascoltare la mia stessa voce che impreccava, in una lingua sconosciuta, contro tutto ciò in cui, fino a quel momento, avevo creduto... il mio dio, i genitori, i miei parenti, la mia vita, gli amici, il Bene che seguivo ciecamente... impreccavo in quella lingua, che ora conosco con la denominazione di Infernale...

"Ora so, quanto sono stato stupido...ad abbracciare il bene, convinto di diventare forte al suo fianco...so anche che ciò che sono ora, una creatura del fuoco e del oscurità, priva di carne e di anima, una pedina del male più profondo... So che questa è la giusta via da seguire"

E' un lungo sussurro quello del essere infernale, che vi parla, la voce composta da migliaia di voci diverse...

"Protetto dalla mia pelle come armatura, continuerò a vivere nel infinito...e coperto dal mio elmo cornuto, vi osserverò...ssssssss-squallidi esseri viventi...godrò della vostra incommensurabile debolezza, della vostra indecifrabile stoltezza nel rendervi schiavi della luce... E' osservandovi attraverso questi occhi rossi, nei quali brucia vivida la fiamma del odio e dell'oppressione...ssssss-sì...io vi distruggerò, insieme alla vostra luce...l'oscurità regnerà assoluta, e solo allora potrò trovare il mio giusto riposo!"

Torna a COORDINAMENTO E SCHEDE

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite