In English

Proponete le vostre opere poetiche e commentate quelle degli altri.
Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 284
Iscritto il: gio 3 lug 2008, 12:40

Re: In English

Messaggioda Finn » sab 22 dic 2012, 13:02

The fire of the Land
Little things change
And it is strange
How much all is written
But we can read it
Just after all is happened

One thing I have thought
Since when I was born
Is that something’s missing
In my mind is so clear
That I am not complete

Somebody said if I deserve
The sweet embrace of the stones
The wind is cold but I feel inside the fire of the Land
It’s all what I would really really have

More than 10 years among stones
That of the sky are mirrors
My wisdom’s poor but I feel inside the fire of the Land
And there’s nothing of more I can pretend

Walking and walking
Tears of cold falling
I wrap myself of words
Of prayers and hopes
Letting die the afternoon

Somebody said if I deserve
The sweet embrace of the stones
The wind is cold but I feel inside the fire of the Land
It’s all what I would really really have

More than 10 years among stones
That of the sky are mirrors
My wisdom’s poor but I feel inside the fire of the Land
And there’s nothing of more I can pretend

Avebury stones circle, UK, 7th December 2012

--

Il fuoco della Terra
Piccole cose cambiano
Ed è strano
Come tutto sia già scritto
Ma noi possiamo leggerlo
Solo appena dopo che tutto è successo

Una cosa che ho pensato
Sin da quando ero piccolo
È che qualcosa manca
Nella mia mente è così chiaro
Che non sono completo

Qualcuno mi dica se mi merito
Il dolce abbraccio delle pietre
Il vento è freddo ma io sento dentro il fuoco della terra
È tutto ciò che io vorrei davvero davvero avere

Più di dieci anni tra le pietre
Che sono lo specchio del cielo
La mia sapienza è misera ma sento dentro il fuoco della terra
E non c’è nulla di più che io possa pretendere

Camminando e camminando
Lacrime di freddo cadono
Mi avvolgo in parole
E preghiere e speranze
Lasciando morire il pomeriggio

Qualcuno mi dica se mi merito
Il dolce abbraccio delle pietre
Il vento è freddo ma io sento dentro il fuoco della terra
È tutto ciò che io vorrei davvero davvero avere

Più di dieci anni tra le pietre
Che sono lo specchio del cielo
La mia sapienza è misera ma sento dentro il fuoco della terra
E non c’è nulla di più che io possa pretendere
tha am foghar ann

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 284
Iscritto il: gio 3 lug 2008, 12:40

Re: In English

Messaggioda Finn » dom 23 dic 2012, 11:50

Spirits out of the well

Oak is the queen
It is so clear
It is the first one to say welcome new sun

On Chalice Well
I see my hands
Into the waters even if I don’t touch it

Spirits out from the well
Go directly to the sky
Is my mind enough pure
To understand this delight?

And the dawn fills everything
We’re submerged by the new light
Everyone keeps its lesson
Deep into the immortal mind

The ritual is
For the Solstice
Triumph of darkness and rebirth of the new life

What does it mean
All this for me?
Return to the roots and new stuff for the future

Spirits out from the well
Go directly to the sky
Is my mind enough pure
To understand this delight?

And the dawn fills everything
We’re submerged by the new light
Everyone keeps its lesson
Deep into the immortal mind

8th December 2012, giardini del Chalice Well (Pozzo del calice) Glanstonbury (Somerset, UK), al termine del rituale di Alban Arthan (Solstizio di inverno) con l’OBOD (Ordine dei Bardi Ovati Druidi: www.druidry.org ).


Spiriti fuori dal pozzo

La quercia è la regina
È così chiaro
È la prima a dire “benvenuto nuovo sole”

Sul pozzo del calice
Vedo le mie mani
Dentro all’acqua anche se non la tocco

Spiriti fuori dal pozzo
Vanno direttamente nel cielo
È la mia mente abbastanza pura
Da comprendere questa delizia?

E l’alba riempie ogni cosa
Siamo sommersi dalla nuova luce
Ognuno tiene la sua lezione
Profonda dentro alla mente immortale

Il rituale è
Per il solstizio
Trionfo di oscurità e rinascita della nuova vita

Cosa significa
Tutto ciò per me?
Ritorno alle radici e nuovo materiale per il futuro

Spiriti fuori dal pozzo
Vanno direttamente nel cielo
È la mia mente abbastanza pura
Da comprendere questa delizia?

E l’alba riempie ogni cosa
Siamo sommersi dalla nuova luce
Ognuno tiene la sua lezione
Profonda dentro alla mente immortale
tha am foghar ann

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 284
Iscritto il: gio 3 lug 2008, 12:40

Re: In English

Messaggioda Finn » lun 24 dic 2012, 19:38

The top of the world

On the top of the world
I can hear sun speaking
Directly towards the Land

From the top of the world
I can see the pillars
Of the earth sustaining us

Today I discover
There is no end
‘cause England is more than
My skill to understand

My mind cannot embrace
The endless Land
My soul only can take
The eternity by hand

Here there is no border
Sky seems to touch my shoulder
Stonehenge on the horizon

Christmas it is the Solstice
Christ the new born light
And there is no wrong and no right

Today I discover
There is no end
‘cause England is more than
My skill to understand

My mind cannot embrace
The endless Land
My soul only can take
The eternity by hand


Glastonbury Tor, 8th December 2012

--

Sulla cima del mondo

Sulla cima del mondo
Posso sentire il sole parlare
Direttamente alla terra

Dalla cima del mondo
Posso vedere i pilastri
Della terra che ci sostengono

Oggi scopro
Che non c’è una fine
Perché l’Inghilterra è di più
Della mia capacità di comprensione

La mia mente non può abbracciare
La terra senza fine
Solo la mia anima può prendere
L’eternità per mano

Qui non c’è alcun confine
Il cielo sembra toccare le mie spalle
Stonehenge è sulla linea dell’orizzonte

Natale è il Solstizio di inverno
Cristo la nuova luce appena nata
E non ci sono giusto e sbagliato

Oggi scopro
Che non c’è una fine
Perché l’Inghilterra è di più
Della mia capacità di comprensione

La mia mente non può abbracciare
La terra senza fine
Solo la mia anima può prendere
L’eternità per mano
tha am foghar ann

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 284
Iscritto il: gio 3 lug 2008, 12:40

Re: In English

Messaggioda Finn » dom 30 dic 2012, 17:28

Ask the yews


There’s no noise in the abbey *
With these dead leaves on the paths
And this warm wind caressing
Yes we know it’s a deep blessing

I hear a prayer in the air
Can’t understand where it came
I ask the yews to tell me
About life here in past eves

So many words and myths I’ve heard
Not possible to me to ignore
And near the kitchens I
See stuffs of other times

A woman in long robe so white
And a pale face so sad and fine
A challenge I can face
Only with the full Faith

In a corner of the garden
The hawthorn ** it is flowered
There’s always the truth in legends
Through it knocking down sadness

So many words and myths I’ve heard
Not possible to me to ignore
And near the kitchens I
See stuffs of other times

A woman in long robe so white
And a pale face so sad and fine
A challenge I can face
Only with the full Faith

* 9 Dicembre 2012 - Abazzia di Glanstonbury
http://it.wikipedia.org/wiki/Abbazia_di_Glastonbury

** Il famoso biancospino di Glanstonbury
http://www.zingarate.com/foto/luoghi-sp ... ry-uk.html

---------------------

Chiedo ai tassi

Non c’è un rumore nell’abazia
Con queste foglie morte sui sentieri
E questo tiepido vento che accarezza
Sì sappiamo che è una profonda benedizione

Sento una preghiera nell’aria
Non riesco a capire da dove sia venuta
Chiedo ai tassi di raccontarmi
La vita qui nelle passate vigilie

Così tante parole e miti ho ascoltato
Non è possibile per me ignorarli
E accanto alle cucine
Vedo cose di altri tempi

Una donna in un lungo vestito così bianco
E un viso pallido così triste e grazioso
Una sfida che posso affrontare
Solo con la fede piena

In un angolo del giardino
Il biancospino è fiorito
C’è sempre del vero nelle leggende
Attraverso ciò abbattiamo la tristezza

Così tante parole e miti ho ascoltato
Non è possibile per me ignorarli
E accanto alle cucine
Vedo cose di altri tempi

Una donna in un lungo vestito così bianco
E un viso pallido così triste e grazioso
Una sfida che posso affrontare
Solo con la fede piena
tha am foghar ann

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 284
Iscritto il: gio 3 lug 2008, 12:40

Re: In English

Messaggioda Finn » mar 1 gen 2013, 16:35

To Gog and to Magog

When you are alone in front of the wind
And your mind is working like a mill
There’s nothing to discover but you
You’ve got enormous need of the truth

You know you fell in a fairy trick
Around you only trees and some sheep
There’s some drizzle but the sky is blue
Millions paths to follow with boots

So cut the winter rose today
And bring it now to God
While walking here along the lane
To Gog and to Magog *

Is there some space between
The legends and the prayers
In places like these where you can’t avoid to lose
Yourself for ages

And I go on to walk without
Cognition of the time
Into the mud I find my feet
When the evening arrives

To learn something you have
To miss the well known path
In places like these where you can’t avoid to lose
Yourself for ages

After every bend an hope is lit
To find after it the giant trees
The bible name is right to define
These creatures deeply divine

But there’s challenge into every search
And what you find is just what you learn
So on my way no Gog nor Magog
Only darkness in my coming back home

So cut the winter rose today
And bring it now to God
While walking here along the lane
To Gog and to Magog *

Is there some space between
The legends and the prayers
In places like these where you can’t avoid to lose
Yourself for ages

And I go on to walk without
Cognition of the time
Into the mud I find my feet
When the evening arrives

To learn something you have
To miss the well known path
In places like these where you can’t avoid to lose
Yourself for ages

Glanstonbury, 9 dicembre 2012, lungo il sentiero per Gog e Magog

* Gog e Magog sono querce millenarie che si trovano nei pressi di Glanstonbury e che si ritiene siano le uniche due superstiti di un antico cerchio druidico. I loro nomi sono quelli degli antichi giganti biblici (vedi Genesi, Ezechiele, ecc)
http://www.glastonbury-pilgrim.co.uk/go ... onbury.php


Verso Gog e Magog

Quando sei solo con il vento contro
E la tua mente sta macinando come un mulino
Non c’è niente altro da scoprire se non te stesso
Hai un enorme bisogno di verità

Sai di essere caduto in un trabocchetto delle fate
Intorno a te solo alberi e qualche pecora
C’è un po’ di pioggerella ma il cielo è blu
Milioni di sentieri da percorrere con gli stivali

Quindi taglia la rosa dell’inverno oggi
E portala ora a Dio
Mentre cammini qui lungo il sentiero
Verso Gog e Magog

C’è un po’ di distanza
Fra le leggende e le preghiere
In luoghi come questi dove non puoi evitare di perdere
Te stesso per epoche intere

E io vado avanti a camminare
Senza cognizione del tempo
I miei piedi sono dentro al fango
Quando la sera arriva

Per imparare qualcosa
Devi lasciare i sentieri più conosciuti
In luoghi come questi dove non puoi evitare di perdere
Te stesso per epoche intere

Dopo ogni curva si accende una speranza
Di trovare dietro di essa gli alberi giganti
Il nome biblico è corretto per definire
Queste creature profondamente divine

Ma c’è una sfida in ogni ricerca
E quello che trovi è proprio ciò che impari
Così lungo la mia via né Gog né Magog
Ma solo l’oscurità nel mio ritorno a casa

Quindi taglia la rosa dell’inverno oggi
E portala ora a Dio
Mentre cammini qui lungo il sentiero
Verso Gog e Magog

C’è un po’ di distanza
Fra le leggende e le preghiere
In luoghi come questi dove non puoi evitare di perdere
Te stesso per epoche intere

E io vado avanti a camminare
Senza cognizione del tempo
I miei piedi sono dentro al fango
Quando la sera arriva

Per imparare qualcosa
Devi lasciare i sentieri più conosciuti
In luoghi come questi dove non puoi evitare di perdere
Te stesso per epoche intere
tha am foghar ann

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 284
Iscritto il: gio 3 lug 2008, 12:40

Re: In English

Messaggioda Finn » mar 30 apr 2013, 17:15

Personal mythology

When I was a teen
I had a personal mythology
Every place in the wood
Had got a special authority
There was a virgin sky that I had to name
Not only fairies among bushes and in the rain

Every corner had
Its own inhabitants and powers
So I could go there
When I was sad or simply tired
And only wind could know the secret of my Land
And ‘til today nobody knows about these facts

And in these days before summer
I count what is remained into this man
Now it is almost Beltane
Melancholy of the past times it is my friend
... it’s whispers in my head
... it’s poetry in my pen
... it’s spirituality from my Land

Celtic Stone is where
The future could be acknowledged
Meditation Point
To catch the message of universe
The Sacred Pool to bless my little frightened soul
My only home was the perfumed holy wood

Every feast of the wheel
Had an altar to be celebrated
As I had the Ireland map
To discover the ancient wells

Serenity Place was the cradle of the wood
On the Dark Stones I could sing odes to moon

And in these days before summer
I count what is remained into this man
Now it is almost Beltane
Melancholy of the past times it is my friend
... it’s whispers in my head
... it’s poetry in my pen
... it’s spirituality from my Land

---

Mitologia personale


Quando ero un ragazzo
Avevo una mitologia personale
Ogni luogo del bosco
Aveva una speciale autorità
C’era un cielo vergine a cui io dovevo dare un nome
Non solo fate tra i cespugli e nella pioggia

Ogni angolo aveva
I suoi abitanti e i suoi poteri
Così io potevo andare là
Quando ero triste o semplicemente stanco
E solo il vento poteva conoscere i segreti della mia terra
E fino ad oggi nessuno sapeva nulla di questi fatti

E in questi giorni prima dell’estate
Considero che cosa sia rimasto dentro a questo uomo
Ora che è quasi Beltane
La malinconia dei tempi passati è mia amica
… è un sussurro nella mia testa
… è una poesia nella mia penna
… è spiritualità dalla mia terra

La Pietra Celtica è dove
il futuro poteva essere scoperto
Il Punto della Meditazione
( il luogo in cui) cogliere i messaggi dell’universo
La Pozza Sacra per benedire il mio piccolo animo spaventato
La mia unica casa era il Santo Bosco profumato

Ogni festa della ruota
Aveva un altare in cui essere celebrata
Come se avessi una mappa dell’Irlanda
Per scoprire gli antichi pozzi
Il Luogo della Serenità era la culla del bosco
Della Pietre Scure potevo cantare una ode alla luna

E in questi giorni prima dell’estate
Considero che cosa sia rimasto dentro a questo uomo
Ora che è quasi Beltane
La malinconia dei tempi passati è mia amica
… è un sussurro nella mia testa
… è una poesia nella mia penna
… è spiritualità dalla mia terra

Buon Beltaine a tutti
tha am foghar ann

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 304
Iscritto il: gio 29 mag 2008, 18:47
Località: Moortower presso Karen's Wood

Re: In English

Messaggioda Elyse » ven 12 lug 2013, 11:22

Summer rain has gone
a shy pale rainbow appears –
the smile of the sky.


(Haiku scritto per il contest del Mofa, come tema l'arcobaleno)
*Elyse*
Amazzone Fata

Immagine

"Il vostro animo è riflesso nel mio Specchio"

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 284
Iscritto il: gio 3 lug 2008, 12:40

Re: In English

Messaggioda Finn » lun 7 lug 2014, 12:19

The dawn is coming home

I have to chose
My way at last
Can no more have
A life for rent

It’s not the time to wait, for what?
Nothing is gained, all is a loss

In my hands there’s
The emptiness
But I feel breath
Under my chest

When you were wrong in everything
You should restart without any grief

Even if I feel so sick today
Into this Land may be there is the way
To change the weakness
Into flames of potency

Inside my blood is written all
The secret of the rise and fall
I need new contact with
The deepest part of me

And while the dawn
Is coming home
Among the stones
Where it comes from

The ravens scream over to us
As to suggest to open hearts

I need a new kind
Of healing room
The previous one
Has destroyed roof

And many injures I’ve undergone
Trying to catch some sip of love

Even if I feel so sick today
Into this Land may be there is the way
And to change the weakness
Into flames of potency

Inside my blood is written all
The secret of the rise and fall
I need new contact with
The deepest part of me

Stonhenge, 7 Giugno 2014

---

L’alba sta tornando a casa

Devo scegliere
La mia via alla fine
Non posso più avere
Una vita in affitto

Non è il tempo di aspettare, per cosa?
Nulla è guadagnato, tutto è perdita

Nelle mie mani c’è
Il vuoto
Ma sento il respiro
Sotto il mio petto

Quando tu hai sbagliato in ogni cosa
Dovresti ricominciare senza nessun dolore

Anche se mi sento così malato oggi
In questa terra forse c’è la via
Per cambiare la debolezza
Con fiamme di potenza

Dentro il mio sangue è scritto tutto
Il segreto della salita e della caduta
Io ho bisogno di un nuovo contatto con
La parte più profonda di me

E mentre l’alba
Sta tornando a casa
Tra le pietre
Da cui proviene

I corvi urlando sopra di noi
Come per suggerire di aprire i cuori

Io ho bisogno di un nuovo tipo
Di camera della guarigione
La precedente
Ha il tetto distrutto

E molte ferite ho subito
Cercando di prendere qualche sorso di amore

Anche se mi sento così malato oggi
In questa terra forse c’è la via
Per cambiare la debolezza
Con fiamme di potenza

Dentro il mio sangue è scritto tutto
Il segreto della salita e della caduta
Io ho bisogno di un nuovo contatto con
La parte più profonda di me
tha am foghar ann

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 284
Iscritto il: gio 3 lug 2008, 12:40

Re: In English

Messaggioda Finn » lun 14 lug 2014, 10:01

The nearest to eternity

Now I know you exist
Great Magog *
Oldest men are children
Compared to you

And I can see your sister is dead
And her old spirit runs now in the Land

On my knees I now breath
Near your trunk
Thinking of all the things
Of your past

The history passed through your leaves
The cries of joy and of grief

Among all the creatures
In the world seen
You are the nearest to
Eternity

So you can speak to me
To the truth that I need
If I can hear

And even if I see
That Gog * is dead
So full of life it is
For the insects

And elder is her graveyard
Its leaves wrap around her
As an embrace

And this time I found you
Not alone
It’s a sign I’ve still so
Much to grow

Yes in your limbs I see mouths and eyes
And to feel closer over to you I’d climb

Among all the creatures
In the world seen
You are the nearest to
Eternity

So you can speak to me
To the truth that I need
If I can hear

And even if I see
That Gog * is dead
So full of life it is
For the insects

And elder is her graveyard
Its leaves wrap around her
As an embrace


* Gog e Magog sono due querce immense datate più di duemila anni, considerate parte dell’antichissimo cerchio druidico che esisteva a Glastonbury (Somerset, England). Magog è ancora viva. Gog è invece purtroppo morta ma il suo enorme tronco è ancora ben visibile in mezzo alla campagna.

Glastonbury, 9 Giugno 2014



La più vicina all’eternità

Ora so che esisti
Grande Magog
Gli uomini più anziani sono bambini
Al tuo confronto

E posso vedere che tua sorella è morta
E il suo antico spirito ora corre nella terra

Sulle mie ginocchia ora respirto
Accanto al tuo tronco
Pensando a tutte le cose
Del tuo passato

La storia è passata attraverso le tue foglie
Le grida di gioia e di dolore

Tra tutte le creature
Viste nel mondo
Tu sei la più vicina alla
Eternità

Quindi mi puoi parlare
Della verità di cui ho bisogno
Se sono in grado di udirti

E anche se vedo
Che Gog è morta
È così piena di vita
Per gli insetti

E il sambuco è la sua tomba
Le sue foglie la avvolgono
Come in un abbraccio

E questa volta ti ho trovato
Non da solo
È un segno che mostra che io
Ho ancora tanto da crescere

Sì tra i tuoi rami vedo bocche e occhi
E per sentirti più vicino sopra di te scalerei

Tra tutte le creature
Viste nel mondo
Tu sei la più vicina alla
Eternità

Quindi mi puoi parlare
Della verità di cui ho bisogno
Se sono in grado di udirti

E anche se vedo
Che Gog è morta
È così piena di vita
Per gli insetti

E il sambuco è la sua tomba
Le sue foglie la avvolgono
Come in un abbraccio
tha am foghar ann

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 284
Iscritto il: gio 3 lug 2008, 12:40

Re: In English

Messaggioda Finn » gio 2 apr 2015, 16:50

The Baul *

Friday evening from here I see
The lights of the city
Without saying a word they offer
The sins never planned

I look still for all the knowledge
I need to understand
Where is my place in this maze
Of so weak believes

I hope the summer could bring
Something just to freed
Myself from all the chains
I've around my feet

Let penetrate the morning
Into your head
No night will steal the glory
From your breath

While the guru says
Nothing really ends

Be the Baul of your days
Sing in your brain
No matter what you face
How much despair

'Cause the guru says
Nothing really ends

You've your little piece of world
Said one person
That now is no more with us
But she's in my heart

Balance is the only secret
You've to discover
The way is it to decipher
Into your soul

I hope the summer could bring
Something just to freed
Myself from all the chains
I've around my feet

Let penetrate the morning
Into your head
No night will steal the glory
From your breath

While the guru says
Nothing really ends

Be the Baul of your days
Sing in your brain
No matter what you face
How much despair

'Cause the guru says
Nothing really ends

* I Baul sono cantori mistici ed estatici della cultura Indiana sia indu che musulmana.

------

Il Baul

Venerdì pomeriggio da qui vedo
Le luci della città
Senza dire una parola sembrano offrire
I peccati mai progettati
Io cerco ancora la saggezza
Di cui ho bisogno per capire
Dove è il mio posto in questo labirinto
Di credenze così deboli
Io spero che l'estate possa portare
Qualcosa per liberarmi
Da tutte le catene
Che ho attorno ai piedi
Lascia penetrare il mattino
Nella tua testa
Nessuna notte ruberà la gloria
Dal tuo respiro
Mentre il guru dice
Nulla finisce per davvero
Sii il Baul dei tuoi giorni
Canta nel tuo cervello
Non importa ciò che affronti
Quanta disperazione
Mentre il guru dice
Nulla finisce per davvero
Tu hai il tuo piccolo pezzetto di mondo
Disse una persona
Che ora non è più con noi
Ma è nel mio cuore
L'equilibrio è l'unico segreto
Che devi scoprire
La via è decifrarlo
Dentro al tuo animo
Io spero che l'estate possa portare
Qualcosa per liberarmi
Da tutte le catene
Che ho attorno ai piedi
Lascia penetrare il mattino
Nella tua testa
Nessuna notte ruberà la gloria
Dal tuo respiro
Mentre il guru dice
Nulla finisce per davvero
Sii il Baul dei tuoi giorni
Canta nel tuo cervello
Non importa ciò che affronti
Quanta disperazione
Mentre il guru dice
Nulla finisce per davvero
tha am foghar ann

PrecedenteProssimo

Torna a Le Poesie degli Ashuur

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite