Libro, libro delle mie brame...

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Libro, libro delle mie brame...

Messaggioda Turpino » gio 21 apr 2016, 6:19

Decido di aprire questa discussione per dare più attività alla sezione e quindi al forum. Inoltre e come principal motivo per parlare di lettura essendo un argomento che affascina tutti gli ashuriti più o meno istruiti.

Quale amante della lettura non ha voglia di condividere le proprie avventure ed emozioni. Io son un gran sostenitore del Book Crossing e, sebbene non lo abbia mai ufficialmente fatto, ho comunque libri miei sparsi qua e lá, chenon rivoglio indietro anzi, mi piacerebbe che le persone in "possesso" di quest'ultmi li donino, affinchè altri possano leggerli. Leggere un libro già letto è una grande emozione. Lo è il solo reggerlo.

Passiamo al sodo.

Qui scriveremo quello che stiamo leggendo ora.

Questo è un post di presentazione, a seguito pubblicherò quello che sto attualmente leggendo, di attivo e passivo, ovvero aggiungerò pure le letture in sospeso per accumulare kb di testo :mrgreen:
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: Libro, libro delle mie brame...

Messaggioda Turpino » gio 21 apr 2016, 6:47

Attualmente, dopo aver finito Tiempo de Dragones -La profecía imperfecta- di Liliana Bodoc sto leggendo:

Cuentos para Jugar(Tante storie per giocare -titolo in italiano) di Gianni Rodari.
Immagine
Come tutti ho conosciuto questo autore nelle letture scolastiche ma era sempre rimasto lì. Un figlio ti cambia in tutto e ti riavvicina ad un mondo che si tende ingiustamente a dimenticare un po'. Son tante piccole storielle senza un vero e proprio finale. Ossia il finale non c'è ma l'autore ne propone tre, dichiarando in fondo al libro il suo preferito. Uno sceglie il suo e se tra i tre non appare uno di suo piacimento o solo per sfizio, può tranquillamente scriverne uno, disegnarlo, immaginarlo o cantarlo.
Stimolare la fantasia. Consigliatissimo.

Ho anche un paio di letture rimaste in sospeso:

Herman Melville - Moby Dick o La Ballena Blanca. Leggendolo in spagnolo riporto come tale il titolo. Non c'è bisogno di presentazioni. Il libro è rimasto indietro perchè lo leggevo alla fermata dell'autobus quando lo aspettavo per andare al lavoro. Le attese qui possono essere moolto lunghe e non normalmente a bordo del colectivo a volte non hai spazio neanche per grattarti. Sicuramente lo riprenderò finito Rodari.

Eduardo Galeano - Le vene aperte dell'America Latina. Lo comprai in una bancarella in Italia quando venni in vacanza. Lo trovai in una sagra ad un prezzo stracciato (€3.00 con tanto di una nota su un foglio di quaderno scritta in spagnolo). IL libro è una "analisi" uno specchio di una colonizzazione che non è mai terminata. Parte dagli albori e ripercorre meticolosamente passo dopo passo l'avvicendarsi dello sfruttamento dell'America Latina ed il corrispettivo ingrassare oltreoceano e non solo. C'è da dire che Galeano è piuttosto antioccidentale quindi il libro è ben aperto a spunti di riflessione.

Ricardo Güiraldes - Don Segundo Sombra. Un classico della letteratura argentina. Un affresco della vita gaucha del novecento. Interessante per uno uso molto rustico della lingua. Un piccolo gioiello letterario della cultura Criolla che a dire il vero avevo solo iniziato ma voglio finirlo.

Ci sarebbero un altro paio di titoli ma credo che almeno per ora restaranno in stand-by

Ci vedremo!
Ultima modifica di Turpino il ven 22 apr 2016, 20:11, modificato 1 volta in totale.
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: Libro, libro delle mie brame...

Messaggioda Hashepsowe » ven 22 apr 2016, 11:38

Io approfitto di questo topic per parlarvi di un libro che ho letto di recente in lingua originale: La Sombra del Viento di Carlos Ruiz Zafon.

E' una storia strana, che si dipana nello scenario della Spagna franchista. La situazione politica influenza pesantemente la vita dei protagonisti e non mancano gli episodi di normale violenza quotidiana che caratterizzavano quel periodo della storia spagnola. Eppure - per quanto pesante sia tale influenza - rimane sullo sfondo, senza prendersi la scena in luogo della storia e dei protagonisti.
Tutto parte da un libro misterioso che cambia per sempre la vita di un bambino... un libro che proviene dal Cimitero dei Libri Dimenticati e che riporta sulla scena del mondo il mistero che circonda la vita di colui che lo scrisse...
Intorno al libro si snodano passioni contrastanti, si intrecciano amori e relazioni, amicizie e nemici, frammenti di ricordi di persone vive e morte...
Il mistero si svela pian piano, incrociandosi stranamente con le vicende personali del giovane protagonista, in un crescendo di grande suspance ed effetto drammatico che tiene con il fiato sospeso fino alla fine.

Inutile dire che mi è piaciuto moltissimo e ne consiglio caldamente la lettura.
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: Libro, libro delle mie brame...

Messaggioda Turpino » gio 29 set 2016, 6:23

Non ci credo che nessuno stia leggendo niente.

Io è da un po' che ho intrapreso una delle più tormentate e passionali storie d'amore. Ovviamente la sto leggendo in spagnolo e si tratta di Cime Tempestose, libro che non ha bisogno certamente di presentazioni.
Ho sempre cercato di schivare i classici ritendoli per pregiudizio abbastanza noiosi e pesanti. Questo libro invece mi ha interessato e continua ad interessarmi parecchio.
Innegabile l'ammirazione verso la misantropia del signor Heathcliff e il fascino dell'ambientazione.

Le vie dell'amore chissà non sian più infinite di quelle del signore e chissà se certi amori, tanto burrascosi e ardenti, non necessitino proprio tanto tormento per alimentarne il fuoco.

Che triste considerare che tanti libri oggi considerati classici della letteratura mondiale e scritti da donne, in quell'epoca eran così privati dell'attenzione meritata solo perchè a scriverli erano donne, ragion per cui, una tra le tante, la nostra Emily Brontë dovette pubblicarlo sotto nome maschile.

Ah! Pene d'amore!

Spoiler: show
^puf* :-o ^puf*
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: Libro, libro delle mie brame...

Messaggioda Hashepsowe » dom 2 ott 2016, 12:31

Nel mio recente frettoloso sono riuscita a ritagliarmi il tempo per leggere soltanto poesie... e mi sento di consigliare due raccolte entrambi assai poco conosciute: la prima si intitola "La vita irreale - poesia su due toni" e l'autore è tal Silvio Raffo, il traduttore italiano più accreditato dell'opera di Emily Dickinson, a sua volta poeta e performer. Ho avuto modo di ascoltarlo ed apprezzarlo lo scorso anno in uno spettacolo-performance dedicato appunto alla grande Emily. La sua poesia è romantica e al tempo stesso metricamente ineccepibile, come una musica, come una danza. Conquista.

La seconda raccolta è di stampo completamente opposto e tratta di poesia satirica e irridente, che non le manda a dire a nessuno, anche se raccoglie brani scritti in tempi diversi, alcuni contemporanei o quasi ed altri provenienti dallo scorso ventennio, in cui qualcuno potrebbe ravvisare e riconoscere i personaggi pubblici e non a cui sono dedicate le invettive del mio amico Max Manfredi e dei suoi "Amorazzi"

Poi, complice una pulizia di casa approfondita, ho ritrovato un vecchio libro fantasy dietro ad una pila di altri libri... ho iniziato a leggerlo e ve ne parlerò quando lo finisco.
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Emigrante
Avatar utente
Messaggi: 18
Iscritto il: lun 10 lug 2017, 17:52

Re: Libro, libro delle mie brame...

Messaggioda Ivana » gio 13 lug 2017, 2:48

Leggere è una mia passione sin dai tempi dell'adolescenza :mrgreen:
Ora sto recuperando quel tipo di libri che di consueto si leggono da ragazzi ed entrano nel genere per ragazzi anche se forse se li godono di più gli adulti.

Sto leggendo Il giro del mondo in 80 giorni di Verne. Sto finendo per essere precisi. Non è il primo libro di Verne che leggo e mi affascina molto come scrittore. Oggi giorno si possono prendere i suoi racconti come belle avventure, eppure guardando con gli occhi dell'epoca Verne illustra un mondo che riesce a massimizzare al meglio le nuove scoperte e le nuove tecnologie. Proprio in quegli anni le invenzioni nascevano come funghi!

L'unica nota trsite è che fino adesso non è apparsa nessuna mongolfiera :cry:

Buona lettura.

Torna a Libri, Fumetti e Immagini

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite