[Libri] Morwen - La ragazza degli Alberi

Dragon Staff
Avatar utente
Messaggi: 87
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:13
Località: I Sette Picchi

[Libri] Morwen - La ragazza degli Alberi

Messaggioda pandemyc » ven 31 ott 2008, 12:23

Titolo: Morwen - La ragazza degli alberi
Genere: Fantasy
Editore: Chimienti Editore
Prezzo: 13,00 € (2,6% devoluto in beneficenza)
Illustrazioni: Emma Brander

In occasione di Halloween, vi presentiamo oggi la recensione di `Morwen - La ragazza degli Alberi`, primo libro della scrittrice Emma Branden. Percorrete con noi sentieri ricchi di draghi, eroi, ma anche di streghe, non morti e licantropi...

Immagine

LA FILASTROCCA DI MORWEN

Secoli orsono, il buio della sera
nascondeva il castello di una strega nera.
Sola e infelice voleva volare
via da quel luogo e un eroe incontrare.
Fu un tiranno che il potere adora
a costringerla a lasciare la dimora,
rendendo schiava la popolazione
e dando ai ribelli una bella lezione.

Ma un drago lottò per il suo salvataggio.
La strega di corsa fuggì dal villaggio

e iniziò con grande fatica
la ricerca di una spada antica.
Monti e colline avrebbe valicato
e innumerevoli nemici incontrato.
Bestie fameliche, maghi potenti,
ma anche tre amici onesti e valenti.

Grazie a loro senza paura
avrebbe affrontato ogni sciagura,
raggiungendo l`ambíta meta
e dando alla storia una fine lieta.


L’Autrice
Emma Brander è lo pseudonimo di Emanuela Callai, scrittrice ligure nata a Rapallo il 2/01/86 sotto l`ostinato segno del Capricorno. Appassionata sin da bambina di romanzi e fumetti, iniziò a scrivere la Saga di Morwen all`età di diciassette anni. L`idea le venne guardando distrattamente un programma televisivo dove insegnavano a preparare i biscotti di Halloween a forma di strega e pipistrello. Attualmente, Emma studia Lettere Moderne presso l`Università di Genova.
I suoi autori preferiti sono Philip Pullman e Marion Zimmer Bradley.

"Mi presento: sono Emanuela Callai e vivo a Rapallo, città amata da artisti e scrittori come Ernest Hemingway. Ho scritto i primi racconti quando frequentavo le scuole Medie. Dopo due anni di Liceo Classico, decisi di interrompere gli studi perché non riuscivo ad inserirmi all`interno della mia classe; quest`esperienza un po` triste mi avrebbe permesso di descrivere i sentimenti di solitudine ed emarginazione provati dalla protagonista di Morwen, la strega nera Lory Barton che sogna di avere degli amici.
Cercai un`attività in cui poter investire le mie energie ed esprimere la mia creatività, così cominciai a scrivere la saga fantasy intitolata Morwen.
Ebbi l`idea mentre guardavo un programma televisivo. Mancavano un paio di giorni al 31 Ottobre e i negozi straripavano di maschere mostruose, costumi raccapriccianti e finte ragnatele argentee. Quell`atmosfera misteriosa e surreale mi diede l`ispirazione per creare una storia che avrebbe avuto per protagonisti una giovane strega, un timido lupo mannaro, una dispettosa vampira e un simpatico zombie.
Come la maggior parte dei fantasy, decisi di ambientarlo nell`affascinante periodo del Medioevo, arricchendolo con figure leggendarie come i Draghi (impiegati, in questo bizzarro mondo, come insoliti mezzi di trasporto) e altre creature immaginarie. La varietà di personaggi che, nonostante la loro diversità, decidono di formare un`improbabile compagnia per sconfiggere il perfido tiranno, il succedersi incessante di colpi di scena ma, soprattutto, l`umorismo che condisce ogni situazione sono gli elementi chiave che rendono Morwen un romanzo unico e coinvolgente.
Importantissima, nel mio lungo viaggio di scrittrice esordiente, è stata l`amicizia telematica con la scrittrice italiana Moony Witcher (autrice della saga "La bambina della Sesta Luna" e "Geno"), che mi ha sempre incoraggiata e con cui ho partecipato alla manifestazione Fantasio Festival 2007 e 2008, a Perugia, dove ho presentato il mio romanzo e dove ho tenuto un laboratorio di Pozioni in veste di assistente insieme al mio collega e amico Fabio Cicolani, autore de "Le Magie di Omnia"


Trama dai Quarti di Copertina:
"Morwen - La ragazza degli alberi" è un libro fantasy ambientato in un medioevo fiabesco. Esistono ben centocinquanta specie diverse di draghi dai nomi bizzarri, come Pungo Peperino, Candito Candido e Flashato Infero. Molte razze sono usate come mezzo di trasporto aereo, altre come animali da compagnia.
I protagonisti della storia sono: una giovane e testarda strega nera, un altezzoso drago parlante, una vanitosa vampira, un timido lupo mannaro e uno zombie pasticcione.
La sorte li ha fatti incontrare perché portino a termine un delicato compito... Ma si tratta davvero di casualità o a tirare le fila del destino è la misteriosa dea Morwen?
Tra Leoni illusori, Draghi da Trasporto e minacciosi Cacciamorte inizia il viaggio alla ricerca delle Tre Spade Leggendarie!



Personaggi Principali
Loren Barton: Lory è la figlia della defunta Dragologa Sarah Arrow e di Robert Barton, un famoso commerciante di attrezzature per il gioco del Dryzard. Essendo rimasta orfana quand`era molto piccola, la strega è stata cresciuta da Balgas, un anziano mago bianco. Entrambi vivono nello splendido castello di Gottinghen Falcon, vicino a Kirèa.
DANIEL HAWKINS: Dan, ultimo discendente di una celebre stirpe di eroi, è rimasto orfano quando aveva appena un anno e per crescere si è dovuto fare forza contando solo sulle proprie capacità.
Negli squallidi quartieri di Soroh, la città in cui è nato, Dan ha subíto prima l`invidia dei coetanei per la fama ereditata dai genitori; poi le critiche per non aver contrastato l`insediamento di Aston. Dan si è guadagnato così la triste reputazione di "pecora nera" della famiglia Hawkins.
ARIENNE OSBOURNE (ARY) Ary è la secondogenita della famiglia Osbourne e abita al Raverick Castle. Suo padre, Lord Harmann, è sposato con la contessa Elisabeth Bathory da ben quattro secoli e mezzo. Suo fratello maggiore si chiama Lilith.
Ary prova un odio smisurato verso tutto ciò che si muove, parla o respira fatta (forse) eccezione per Dan. Detesta Lory e le procura continuamente un sacco di guai.
Will Will è un tipo molto singolare. Non ricorda né in quali circostanze è risorto zombie né per mano di chi. All`apparenza dimostra la stessa età dei suoi compagni di avventura, invece è nato centinaia di anni prima di loro.
BALGAS VALMONT Balgas è l`anziano stregone bianco che vive al Gottinghen Falcon. Non lascia quasi mai il castello e prova un intenso rancore verso gli abitanti di Kirèa, colpevoli di trattare con disprezzo la sua allieva Lory.
Balgas ha narrato alla strega le eroiche imprese dei guerrieri Hawkins, destando in lei il desiderio di incontrare un vero eroe. Ma quale ruolo ricopriva prima di prendere Lory sotto la sua protezione? E da quale fonte ha ricavato il denaro per acquistare il maestoso castello di Gottinghen? Nel suo passato si celano oscuri segreti.
Ayron Ayron è il bisbetico drago selvatico che salva Lory dalla sua prigionia, al villaggio di Kiréa. Dopo un`accesa litigata, propone alla ragazza di viaggiare insieme a lui alla ricerca di un oggetto magico in grado di sconfiggere l`esercito di Aston, senza però svelarle né di cosa si tratti, né dove si trovi.


Commento all’opera:
Il libro si definisce da principio un "fantasy per ragazzi" questo a indicare che i temi trattati all`interno sono di carattere perlopiù "leggero" e la lettura deve andarsi a collocare in un ambito semplice e fluido.
Il punto di forza sta proprio nella semplicità dell`esposizione e nel vocabolario scarno da termini complessi, ma sufficientemente preciso ed articolato. Del resto in ogni scritto, elaborato o semplice che sia, definire a quale pubblico sia rivolto non è sempre scontato. Talvolta la semplicità della narrazione e la dolcezza dei temi trattati possono rendere sofisticata l`opera più umile. Emma racconta ogni singolo passo di Loren Barton e già dalle prime pagine si intuisce subito che Loren non è una ragazza qualunque e tantomeno lo saranno i suoi compagni di avventura che incontrerà durante il viaggio.
Il libro racchiude ogni elemento fantasy che si rispetti. Ci sono i Draghi, ci sono Spade Leggendarie, ci sono eroi e c`è un tiranno. La trama entra da subito nel vivo ed Emma riesce a far scorrere gli avvenimenti senza mai creare punti morti anche nei momenti ripetitivi come i viaggi. La sceneggiatura è abbastanza articolata da rendere interessante lo svolgimento delle vicende che si susseguono. Non tutti i personaggi coinvolti sono sviluppati a fondo e la psicologia di taluni rimane lasca e troppo vincolata allo stereotipo; ma Emma precisa che non si parla di un singolo libro bensì di una saga. Quindi è facilmente intuibile che i personaggi meno caratterizzati durante questo racconto assumeranno maggiore rilievo nel proseguo. Interessante l`idea di affiancare gli archetipi quali vampiro, licantropo e non-morto e farcire il tutto con un Drago chiacchierone ed una dolce strega capace di calmare anche gli istinti più "animaleschi".
Ci sono idee molto "fresche" in questo libro e campeggia fra tutti la classificazione dei draghi. I Draghi si possono dividere in cinque grandi categorie. In genere, la classe entro cui un drago viene collocato fa riferimento al suo habitat naturale.
Draghi di Fuoco: draghi in grado di emettere fuoco e sopravvivere a temperature estremamente elevate.
Draghi delle Acque: vivono lungo i corsi di fiumi e laghi. Non possono sopravvivere nell`acqua salata.
Draghi dei Cieli: sono i più sfruttati dagli uomini per il trasporto aereo.
Draghi del Vento: veloci, robusti e fedeli. Ma sensibili nei confronti della luce solare.
Draghi della Terra: la loro caratteristica primaria è la totale assenza delle ali. I Draghi della Terra sono quindi incapaci di volare e, in genere, di nuotare.
L`intera strutturazione degli ambienti è adattata al fatto che esistano i Draghi da Trasporto ed è comune vedere membri della popolazione viaggiare con il proprio drago in giro per tutte le Terra del Re di Harold.
Sebbene il libro di per sé abbia idee molto interessanti talvolta il citazionismo che ne traspare inficia un poco l`originalità. Arienne Osbourne è figlia di Elizabeth Bathory ed ha un fratello maggiore che si chiama Lilith. In sostanza è come se in un libro fantasy citassi l`erede di Dracula e della Dea Mesopotamica della Morte. Certo questo fatto non deve necessariamente considerarsi un difetto sebbene personalmente non ami trovare nei libri citazioni a elementi folkroristici di massa. Quando il lettore si immerge nella lettura deve abbandonare questa realtà e vivere nella realtà proposta dallo scrittore; il trovare elementi comuni e particolarmente noti, mi riporta alla mia realtà oggettiva e spezza in qualche modo il sogno.
Il libro non è scontato anche se durante la lettura mi sono mancati un po’ di colpi di scena qua e là. Da sottolineare un passaggio nel quale Emma ha dato il meglio di sé: il dramma interiore e sinergico che Loren e Daniel vivono ha un intreccio realizzato con cura che raggiunge in un picco narrativo, con la sua massima completezza, quando Daniel per la prima volta viene "domato" dall`affetto e dal coraggio di qualcuno che davvero crede in lui.
Chi non ha mai sognato di incontrare un eroe...
Vi auguro buona lettura e vi ricordo che potrete commentare questo articolo al seguente link nel forum dove potrete fare anche tutte le domande che vorrete a Emma.
Inoltre rammento che presto l’autrice ci concederà un’intervista esclusiva.

E' possibile acquistare il libro:
- sul sito IBS : link
- sul sito dell'editore link
- oppure ordinarlo in una libreria. La lista dei fornitori è qui: link

Link
digilander.libero.it/emmabrander - Sito dell`autrice

Recensione a cura di Pandemyc
Immagine

Spoiler: show
TRATTI (in grassetto quelli Razziali e derivanti dall’Oasi)

Tratto (Costo)
Duro a Morire (8)
Armature (6)
Scudo (4)
Stile Difensivo
Armi da Mischia (Asce) (8)
Estrazione Veloce (4)
Instancabile
Passo Sicuro (sottosuolo/Montagne)
Res. Malattia/Veleni
Infravisione
Nemico Focalizzato (creature sottosuolo)
Idiosincrasia Arcana


CAPACITA’ (in grassetto quelle Razziali e derivanti dall’Oasi)

Capacità (Punteggio)
Fabbro/Armaiolo (5)
Minatore/Tagliapietre (5)
Valutare (4)
Lingua Nanesco
Lingua Sottosuolo

Intimidire (5)
Nuotare (5)
Equilibrio (4)

Torna a Libri, Fumetti e Immagini

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite