[Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

[Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Messaggioda Turpino » lun 9 gen 2012, 14:16

Salve.

Desideravo scrivere d'un libro che, sebben non abbia ancota terminato ho raggiunto buon punto da scriver due cose.
Nonostante non tutti critici collochino questa pietra miliare della fantascienza in questa categoria, il libro temporalmente è piuttosto contemporaneo, io personalmente ritengo invece sian libri del genere a costituirne l'anima, siccome al contrario del pensiero comune, fantascienza non è per forza sinonimo di megabattaglie spaziali, ma un confronto dell'uomo con se stesso, con l'ignoto e ancora di più è una realtà vera, nostra, quella di tutti i giorni, che "potrebbe essere".
La Svastica sul sole, un libro di forte spessore geopoltico scritto nel '62, immagina un mondo dove alcune vicende secondo la nostra cronologia di eventi, si son svolti in modo leggermente differente, innescando così una serie di procedimenti che han reso possibile la vittoria della seconda guerra mondiale da parte non degli alleati, bensì dell'Asse, con conseguenze che, mentre in Europa la Germania si è proiettata allo sviluppo in massa di tecnologie evolute, investendo parecchio sulle missioni spaziali e imponendo i canoni ariani (il che vuol dire che l'uomo perfetto è diventato l'estone, il russo, il caucasico...in effetti son armadi biondi dagli occhi azzurri), il Giappone è diventato un punto di riferimento nell'economia americana, la quale si conformata agli usi dei nipponici, venendo così esasperata la già eccessiva impronta formale e distaccata che conosciamo.
Questo è un quadretto breve. L'edizione che ho io è del '77 un pò vecchiotta, ma ha un'ottima appendice analitica, in effetti si tratta di uno scenario che non ci è così estraneo, eppure è fantascientifico e questo fa pensare parecchio a cosa voglia dire puntare il dito su un popolo anzichè un altro, su come anche solo una virgola nella storia messa prima o dopo possa trasformare da prosperoso o misero il futuro di una nazione. Un esempio più vicino ma calzante, ipotizzate gli Stati Uniti sconfitti in medio oriente, con conseguenti bombardamenti nelle maggiori capitali del potere economico dell'Europa, con da una parte la Cina che prende la palla al balzo e si alza definitivamente in piedi, e gli USA che perdendo il mercato di riferimento del petrolio. Questa sarebbe già fantascienza, e a dirla tutta non è così lontana da una possibile e triste verità
Immagine
unghie di gatto

Dragon Staff
Avatar utente
Messaggi: 87
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:13
Località: I Sette Picchi

Re: [Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Messaggioda pandemyc » lun 9 gen 2012, 18:16

The Man in the High Castle

Tradotto poi come "La Svastica sul Sole". Onestamente preferisco il titolo in italiano sebbene non ne conosca le ragioni storiche per cui sia stato letteralmente modificato. In genere trovo più sensati i titoli originali tuttativa "La Svastica sul Sole" è indubbiamente più d'effetto. Se non ricordo male però, una delle ultime stampe è stata tradotta come L'uomo nell'alto castello.

Senza ombra di dubbio un libro da leggere e forse rileggere. Certo non si può dire che sia proprio un romanzo fantascientifico in senso stretto poiché non basa la sua idea su un fatto appunto "scientifico" di base comprovato, ma basa il tutto su una reinterpretazione storica basata sul what if e di per questo è meglio collocato sotto "ucronia" che "fantascienza".

Certo se si parla di science finction in senso ampio possiamo includere questo libro di Dick nella fantascienza ma il suo risvolto è cosi' tanto ucronico e storico che pure io stento a collocarlo ne genere fantascientifico.

Anche perché è un'opera largamente diversa da "Do Androids Dream of Electric Sheep?" o i suoi racconti come "Minority Report" che si basano molto di più su un fatto scientifico i cacciatori di andorid e il fatto che abbiano una scadenza di esercizio nel primo e le Precong nel secondo.

Quindi valutano come una "scoperta" o "innovazione" scientifica possa influire sulla società.

Le enormi battaglie intergalattiche fanno parte della fantascienza in genere ma trovano meglio collocazione sotto il termine "space opera" come Star Wars.

Complimenti per la lettura comunque ti stimo!
Immagine

Spoiler: show
TRATTI (in grassetto quelli Razziali e derivanti dall’Oasi)

Tratto (Costo)
Duro a Morire (8)
Armature (6)
Scudo (4)
Stile Difensivo
Armi da Mischia (Asce) (8)
Estrazione Veloce (4)
Instancabile
Passo Sicuro (sottosuolo/Montagne)
Res. Malattia/Veleni
Infravisione
Nemico Focalizzato (creature sottosuolo)
Idiosincrasia Arcana


CAPACITA’ (in grassetto quelle Razziali e derivanti dall’Oasi)

Capacità (Punteggio)
Fabbro/Armaiolo (5)
Minatore/Tagliapietre (5)
Valutare (4)
Lingua Nanesco
Lingua Sottosuolo

Intimidire (5)
Nuotare (5)
Equilibrio (4)

Ashuur Affidabile
Avatar utente
Messaggi: 68
Iscritto il: mer 7 dic 2011, 11:48

Re: [Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Messaggioda lavinia » lun 12 mar 2012, 19:07

Forse intervengo con un po' di ritardo...
Il post l'avevo letto appena pubblicato e il libro alcuni mesi prima.

Ne avevo preso una copia in prestito dalla biblioteca in un momento in cui mi andava di leggere solo fantascienza: ero certa di centrare il genere con Philip K. Dick.
E invece, cosa mi trovo a leggere? Un misterioso futuro alternativo dove la seconda guerra mondiale si è conclusa diversamente da come è andata in questo mondo. La storia si svolge interamente in un mondo parallelo dove il dubbio che le cose possano essere andate diversamente si insinua nella quotidianità.
Noi ci fermiamo troppe poche volte a riflettere su altre possibili alternative, crediamo che se degli avvenimenti si sono svolti secondo una successione non possa essere diverso, non possa esistere un'alternativa parallela.

Non era la fantascienza che mi aspettavo e mi ero detta che era fantastoria, poi ora ho scoperto che si chiama "ucronia".

Mi ha sicuramente aperto la mente e incuriosito più di qualsiasi testo di fantascienza.

Turpino: lo hai finito? Cosa ne pensi dopo la conclusione? A me il finale è sembrato un po' affrettato, avrei voluto godermelo con più calma.
Soltanto chi lascia il labirinto può essere felice, ma soltanto chi è felice può uscirne (Micheal Ende)

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: [Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Messaggioda Turpino » gio 12 lug 2012, 13:39

E' stupendo questa volta epistolare da guerra civile! Uno scambio di idee e domande a mesi di distanza!

Io non so, libri di una certa portata che lasciano molto da pensare credo sia giusto abbiano una conclusione volendo "buttata lì", senza contare che è un modo indolore di chiudere un argomento non proprio semplice. In quanto amante della fantascienza che, in quanto tale è prima di tutto un viaggio nella psicolgia dell'uomo e personalmente definifisco Fantascienza "La Svastica Sul Sole" come reputo quasi fantasy Star Wars, perchè in fondo è un'umanità che conosciamo benissimo e potrebbe benissimo esser ambientato adesso, in questi giorni, un'umanità che "viene" pensare applicando come una mascherina con le fattezzze della peggiore delle soluzioni possibili, o della peggiore delle cose che sarebbero potute accadere secondo l'opinione comune, la vittoria dell'asse.

Lascia un pò di vuoto il finale, ma penso sia uno di quei libri che alimentano se stessi e alla fine è bene che non siano storie lunghissime. Ora come ora non saprei bene far mente locale perchè ho finito da poco Solaris è sto ancora elucubrando eh!eh!

Oka, ci si sente (poi sto colando dal caldo ugh....)
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: [Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Messaggioda Turpino » gio 26 lug 2012, 12:20

Riprendo in mano l'argomento avendo non dico rivalutato ma come dire rettificato una considerazione su un commento di Pan inerente l'ucronia.

Effettivamente potrebbe trattarsi di ucronia, anzi sicuramente lo è stato, ma non ora... non più. Il tema proposto da Dick si è rivelato, come d'altronde ogni caposaldo della fantascienza e quindi di quella fetta d'ignoto posta tra l'umanità e la sua evoluzione ancora da compiersi, di una puntuale e precisa lungimiranza.

La svastica sul sole parla di un possibile scenario dove l'asse vince e gli alleati perdono in soldoni e fin qui ci siamo. Ora superiamo il qui e ora.

Abbiamo perso, e non la seconda guerra mondiale...ma questa che sembra una silenziosa e più immanifesta guerra, non combattuta a suon di cannonate ma nei mercati finanziari, nelle borse...in campo di battaglia che si chiama economia (il fattore diplomatico è di primo ordine nel libro di Dick) e che ci vede perdenti, sconfitti. Colpa di qualcuno? Chissà... sinceramente su questo non continuo perchè esco dai binari e mi metto a politicare ma i fatti son questi. Gli Stati Uniti e l'Europa occidentale, quella figa, han perso. E' tre anni che la potenza economica numero uno è la Cina che recentemente ha tolto le castagne dal fuoco pure agli states... i mercati orientali sono in crescita. La Grecia è morta, la Spagna è morta, noi quasi...la Germania ha solo da perdere e comunque andrà si romperà le ossa, la Polonia che ancora in molti credono il paese delle colf ha uno dei pil più alti d'Europa.

Le cose son cambiate. Ed io godo... come godo :cool:
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 27 mag 2008, 17:05

Re: [Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Messaggioda Syon » mer 5 set 2012, 18:15

non ho letto il libro ma ti posso dire che la polonia beneficia del fatto di essere nella comunita` europea ma di non avere l'euro e quindi come la rep Ceca sta facendo una "concorrenza sleale" diciamo era la stessa cosa che e` successa in Irlanda quando entro' nella comunita` europea adesso tutte le multinazionali si spostano li poi faranno come con l'irlanda ciao ciao. Piuttosto io vedo uno scenario molto molto brutto perche` il modello capitalista infame non prevede la richhezza di molti ma quella di pochi a danno di molti. Il trend economico in mano agli azionisti che significa avere soldi subito e non pianificare il futuro sta spostando ogni genere di lavoro veso paesi dalla stipendio ridicolo come India e Cina o quelli dell'est europeo. La disoccupazione e` unaq brutta bestia soprattutto quando esplode in paesi forte come l'america e in europa sappiamo benissimo a cosa parta: odio razziale, esasperazione del sentimento nazionale guerra... dite che l'uomo impara dai suoi errori ???? mah io non sono cosi` ottimista e cio` che ha portato all'ascesa nazista non e` molto lontano da quello che sta accadendo oggi. Scusate se sono fuori tema ma un buon libro serve a creare discussione, aprire scenari e dialoghi ... anche quando non e` stato letto :) Io comunque rimango fedele alla geopolitica Benniana di Terra :)

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: [Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Messaggioda Turpino » mar 18 set 2012, 9:45

Naaa non credo tu sia fuori tema e se devo pensare ad un libro che ricalca in pieno quello che avviene sul nostro pianeta ho in mente un recente Divided Kingdom di Rupert Thompson o addirittura un più datato ma preveggente Fahrenheit 451, entrambi in soldoni descrivono comunità pilotate destinate ad un'inarrestabile e folle collasso.

Purtroppo ora come non mai credo che il primo valore umano sia il denaro, e parlo di valore umano come di necessità primaria per i molti. Avere e avere, avere di più, non importa quanto ma sempre un pò di più. Faraà ridere ma facendo il benzinaio poco alla volta ho avuto modo di non riuscire a frenare la caduta libera delle mie braccia. Non credevo che la gente fosse pecora e comprabile a questi livelli, è bastato piazzare un "megasconto" (accompagnato da poderosi rincari sul prezzo di listino) sul carburante di un paio di mesi per far letteralmente impazzire la gente, o almeno i genovesi... ma non solo.

Bellissima la frase di un cliente che per fortuna è facente parte di coloro che provano a guardare le cose con gli occhi e non col portafoglio "Va bene, io risparmio cinque euro, ma c'è qualcuno che perde il lavoro"

Non c'è considerazione di un fattore di crisi foraggiato dal mettersi alla mercè di coloro cui sputi addosso quando vai a spendere e non parlo tanto di stato ma nel mio caso delle compagnie petrolifere. Il discorso è semplice, spingere il più possibile la gente al fai da te in modo da ridurre la necessità di addetti sugli impianti i quali a loro volta costutuiscono un "costo"

Sul fattore Polonia e euro non euro, non saprei, la mia è l'ottica della ruota che gira forse quella che tu chiami slealtà e un muoversi secondo le non regole di una comunità formata da stati che un bel dì han deciso di formare il salotto dei colonizzatori, un pò come pararsi il sedere a vicenda aspettando il momento opportuno per saltare alla gola di chi ci siede a fianco, ma non so son solo pensieri volanti. Come disse qualcuno, paesi che prima eran considerati del terzo mondo stan diventando del secondo e poco alla volta diventeranno del primo e subiran la stessa sorte nostra.

A volte veramente, vengo preso dal pensiero di racimolare quei pochi spiccioli che ho da parte e telare in indocina ma chi lo sa. Son profondamente deluso ma non tanto dal governo che agisce di mestiere ma dallo svendersi così tanto da parte di tanta gente.

Credo che ormai la guerra tra poveri sia alle porte e forse invece di cercare di scongiurarla stiam solo affilando le armi.

Mah... chi lo sa :lol:
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 27 mag 2008, 17:05

Re: [Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Messaggioda Syon » mar 18 set 2012, 19:29

be' io son piu` di 5 anni che ho lasciato l'Italia anzi l'Europa vivo in una citta` di 12 milioni di abitanti io che sarei felicissimo di poter fare il guardiano del faro dell'isola di Montegristo... per dire che non sono nel mio mondo ideale ed i problemi non mancano. MA la cosa piu` importante che mi ha dato questo cambiamento e` stata la voglia di vivere, di reagire, di combattere cosa che avevo completamente perso in quello che chiamo il regno del nulla. Ero molto stanco ed adesso non lo sono piu` o forse lo sono meno spero un giorno di poter rinunciare a tutta quest "civilta' " . Non come un Robinson Crusue' ma come un Mister No... una mia attivita` in un posto aldifuori del mondo... e tanta voglia di mandare affanculo una vita ipocrita . E chiudo citando...

ah... chi lo sa :lol:

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 27 mag 2008, 17:05

Re: [Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Messaggioda Syon » mar 18 set 2012, 19:41

ah dimenticavo io non credo nel futuro di Farhenait o di Orwell penso che chi ha le redini ben sappia che la troppa pressione fa scoppiare, il troppo controllo, l'impedimento creano ribellione. Il sottile sistema di controllo attuale andra` benissimo anche per il futuro. Tanto poi la politica rimane sempre la stessa: "Dividi et Impera" all'interno perche` l'unita` da forza , "Si vis pacem para bellum" all'esterno ci vuole sempre un nemico esterno per distogliere l'attenzione dal Grande Scherzo

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: [Libri] La Svastica Sul Sole - Philip k. Dick

Messaggioda Turpino » mer 19 set 2012, 8:33

Eh!Eh! Pensa che invece a mio avviso il futuro di Fahrenheit si sia già svelato e calza ben bene coi tempi odierni.
Io personalmente non ho voluto la televisione in casa perchè per il poco tempo che ci sto preferisco ascoltare la radio o legger qualcosa, mo ho pure il pc fuori uso, eppure non si può negare la sempre più dipendenza dalla televisione e quasi la violenza del palcoscenico da star del momento. E' magnifica la logica incoerenza del mercato. Immagini televisive o meno magari di un servizio stampa online come ANSA che io leggo sempre, con la bella pubblicità del bambino nero con gli occhioni che dice che ha fame e solo tu lo puoi aiutare e a fianco la foto della figona di turno che si becca magari milioni di euro per star mezzanuda trenta minuti all'award di turno e trovo meravigliosa la diffusione di tutti questi stupendi... telefoni? Da 300 euro e passa quando va bene, alla faccia della cinghia da tirare al supermercato :lol:

Il potere è della televisione, perchè la concentrazione televisiva è per forza di cose negli stati civilizzati ed evoluti come l'Italia che facente parte del G8 è tra i fanalini di coda al mondo come paese in cui conviene aprire un'attività nel rapporto fiscalità varie e banche, addirittura è meglio avviare in stati come il Vanuatu. Perchè è indubbio che sia sufficiente una rotazione continua di cronaca nera punteggiata dalla notte brava di un calciatore o una tetta scoperta nei vari notiziari 24H italiani per fornire la piccola ricetta quotidiana su ciò che avviene al mondo tanto poi basta andarsi a confesssare che tanto l'indulgenza plenaria l'han tolta un pò di tempo fa e non costa nulla, altrimenti farebbero anche lì gli sconti del fine settimana. "Confessati al sabato portando un amico! Avrai il 50% di sconto sul prezzo e se ne porti almeno due potrai anche godere di un ulteriore riduzione del 20% sulle preghiere assegnate!"

No amico io, fu predetto nella fantasia e nell'analisi da questi autori e la psicostoria di Asimov insegna, poi chi guarda dall'alto in basso vede piccolo e chi guarda dal basso in alto vede grande e io vedo le cose dall'Italia, sicuramente dal Sudafrica si vedranno le cose con prospettiva diversa non per niente site nell'altro emisfero ih!ih!

Io dal canto mio attendo l'invasione aliena^^
Immagine
unghie di gatto

Prossimo

Torna a Libri, Fumetti e Immagini

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite