EASY FANTASY QUEST: miglioriamo il regolamento

Forum destinato alla discussione dei regolamenti autoprodotti ed alle proposte di nuovi regolamenti.
Regole del forum
Le regole per discutere in questa sede sono quelle generiche della netiquette e quelle relative al rispetto per le persone specificate nella Costituzione delle Oasi di Ashura.
Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:58
Località: Roma

EASY FANTASY QUEST: miglioriamo il regolamento

Messaggioda Kronall » mer 12 feb 2014, 20:20

Manca un thread dedicato specificatamente al regolamento, spero non sarà un problema se uso questo per esporre la mia opinione.

E' un bel pò che giochiamo e credo di essermi fatto un'idea del sistema... ebbene, le uniche cose che per il momento mi lasciano un pò perplesso sono il sistema di combattimento e l'avanzamento.

Per quanto riguarda i combattimenti, basandomi su quanto leggo nel regolamento e su quel che è accaduto nell'ultimo scontro con gli urk, i miei timori iniziali sembrano essersi rivelati fondati: nello specifico mi riferisco alla meccanica principale del combattimento, ossia Dado Attacco meno Dado Difesa = Punti Vita subiti.
Si tratta di una formula che inizialmente avevo introdotto anche io nel vecchio Dicescale per poi scartarla... il motivo è che è troppo aleatoria: un pg con d12 in un attributo (e persino uno con d12 plus d4) ha ancora troppe chances di ottenere numeri sotto il 5 e farsi malmenare da avversari che utilizzano dadi inferiori quali il d8 o 1d6, per dire. Considerate pure che il tizio con d8 e d6 è agevolato nell'ottenere il massimo (ottenere 6 su d6 è più facile che ottenere 12 su d12), e ottenere il massimo nel regolamento significa ritirare il dado e sommarlo al precedente.
Un solo tiro basso è sufficiente a mettere il pg a malpartito, dato che i PV sono pochi e migliorano molto lentamente (di questo parlerò più tardi)... se l'avversario ottenesse 8 e noi 1, ad esempio, secondo le regole perderemmo ben 7 PV !
Non solo non riusciremmo a colpire quindi, ma ci beccheremmo ben 7 danni per via del colpo avversario, contemporaneamente. I quantum possono mitigare il tutto, d'accordo, ma usare un quanto dovrebbe essere l'eccezione, non la regola.

Il problema qui è duplice secondo me: innanzitutto l'eccessiva aleatorietà del dado, per risolvere la quale va trovato un sistema che in qualche modo alzi almeno la media del risultato a favore dei pg con dadi più grossi; nel dicescale avevo inserito i Tratti, che aggiungevano 2 o più punti al totale del dado, ma nel sistema di hash non tutti i Tratti forniscono bonus numerici al tiro.
Il secondo problema è dato dalla simultaneità dei tiri attacco/difesa, che non perdonano.
Se un pg attacca un nemico infatti, entrambi tirano i dadi e se vince l'avversario, non solo questi non viene colpito, ma a sua volta colpisce noi... per cui gettarsi in mischia è davvero troppo rischioso e per un PG con valori medi, non vale davvero la pena.
Per risolvere questo io proporrei intanto di suddividere ulteriormente il turno in fase di attacco e difesa, ovvero, se un pg attacca e il nemico riesce a difendersi, riesce a parare il nostro attacco ma non ci infligge danni a sua volta. Per farlo, dovrà attendere il suo turno e noi potremo difenderci a nostra volta.
Inoltre, dividerei le armi in tre categorie e assegnerei a ciascuna categoria un danno fisso (ad esempio, spada: 3 pv di danno) e magari un costo in PR per bilanciare (es, alabarda: fa 5 PV ma richiede 1 PR per lo sforzo).
Ciò rallenterà i combattimenti, i quali diverranno un pò più tattici invece di essere dominati dalla déa bendata.

L'altra questione da modificare è l'avanzamento: se diamo un'occhiata alla tabella ci renderemo conto che i punteggi migliorano lentamente (un PV aggiuntivo per Livello, in un sistema dove ogni colpo subito corrisponde a manciate di PV persi, non è granché) e soprattutto i Tratti, che dovrebbero essere il cuore del gioco, vengono acquisiti al Quinto Livello e al Decimo (anche se è possibile acquisirne due)... piuttosto, sarebbe meglio a parer mio prevedere un avanzamento più graduale e 'scaglionato'.

Esempio: invece di 2 Tratti al 5 e al 10, sarebbe meglio 1 Tratto ad ogni livello pari e un aumento di 3 PV ogni Liv. dispari.
"Bisogna superare il confine della violenza individuale che è crimine, per arrivare a quella di massa che è storia!" - Faccia a Faccia, 1967

KRONALL

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 745
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 19:22
Località: Roma

Re: [L'Allocco Bianco dei Ghiacci]Il punto della situazione

Messaggioda Astral » gio 13 feb 2014, 14:55

Sono troppo nuovo per poter dare un giudizio, e ho partecipato ad un solo combattimento nel quale sono stato fortunato.

Certo se il risultato è perdere cosi tanti punti, mi vien da pensare che i combattimenti sono estremamente mortali, e questo va cambiato un po': è vero che ci sono le cure, ma non sempre si possono usare in battaglia.
Non mi piace poi che il nemico contrattacchi ogni volta, questo può succedere magari con alcuni nemici ed una volta una tantum, ma non in automatico. Si potrebbe fare che per una parata critica, possa poi dare l'opportunità di un contrattacco.

L'avanzamento dei livelli anche l'ho trovato un po' riduttivo, e visto che le giocate in chat sono molto lunghe uno rischia che per arrivare al 5 livello e avere un paio di tratti, tra due anni.
Per altro ho notato che l'avanzamento è troppo uguale per tutte le classi. Ad esempio i punti magia non aumenteranno quasi mai... per lo meno premierei con pochi punti vita e qualche punto magia per i mistici e magici, e con qualche punto vita in più i guerrieri, e magari i furtivi una via di mezzo...
Sono la goccia che fa traboccare il vaso
Sono il vento che diventa tempesta
sono la luce che illumina la tenebre
ma posso colpire con un lampo a ciel sereno
Lo stolto verrà colpito dal mio freddo soffio
il Saggio berrà nel mio calice d'acqua sacra.

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: EASY FANTASY QUEST: miglioriamo il regolamento

Messaggioda Hashepsowe » gio 13 feb 2014, 16:42

Kronall ha scritto:Manca un thread dedicato specificatamente al regolamento, spero non sarà un problema se uso questo per esporre la mia opinione.


Ecco il thread!
:-D
Ho spostato qui i vostri messaggi e cambiato il titolo.

Vi ringrazio moltissimo per le vostre proposte e i vostri commenti, che - tra l'altro - mi saranno utilissimi nel prossimo futuro, visto che sto partendo con un gruppo di giocatori "dal vivo"... per la prima volta.
E siccome questo EFQ si sta comunque rivelando regolamento valido e atto a dare maggior rapidità alle azioni controverse ed ai combattimenti, ho deciso di applicarlo anche per questa circostanza.
Perciò doppiamente grazie a voi per i suggerimenti, che ora passo ad analizzare e che vi dico già credo accoglierò quasi in toto! :-D

Ha senz'altro ragione Kronall nel rilevare che la formula del dado-contro dado per risolvere i combattimenti può sortire risultati eccessivamente penalizzanti per i giocatori o (nel caso il paiolo li regga) per i nemici.
Un combattimento deve essere gustato... non si dovrebbe trascinare all'infinito, ma neppure tranciar di netto l'esistenza di un pg o di un nemico nel giro di uno o due turni di gioco.

Perciò, giusto per mantenere coerenza con il mio intento di non prolungare all'infinito i combattimenti, propongo di modificare la regola del combattimento come segue.
Hashepsowe ha scritto:
Al loro turno, i giocatori dichiarano la loro mossa e tirano i relativi dadi "attacco" dopo aver stabilito il bersaglio. Il nemico si difende e tira i dadi "difesa".
Se il tiro "attacco" supera il tiro "difesa" chi è sconfitto subisce il danno previsto.
Quando sono i nemici ad attaccare, i giocatori tirano i dadi per difendersi e subiscono danni solo se il risultato del nemico è superiore a quello del loro tiro.
Quando capita che il tiro "attacco" sia inferiore al tiro "difesa", l'attacco non riesce e chi è attaccato non subisce danni, mentre l'attaccante che ha fallito deve valutare di quanto è lo scarto:
Se lo scarto a suo sfavore non supera i 3 punti, non subisce conseguenze.
Se lo scarto è compreso tra 4 e 6 punti, il giocatore subirà un punto di penalizzazione nella successiva azione di difesa.
Se lo scarto è superiore a 6 punti il giocatore perde subito 1 PV.


D'accordo invece sul danno fisso inflitto dalle armi. Propongo però di inserire anche un'altra regola:
Hashepsowe ha scritto:Se un pg ottiene il massimo risultato possibile con il dado di cui dispone, potrebbe colpire al cuore il nemico, che in tal caso sarebbe immediatamente spacciato. Per verificare se questo avviene tirerà una seconda volta il dado e se il tiro supera la Soglia di Difficoltà stabilita dal master, il nemico è spacciato."



Rivaluterò anche gli avanzamenti e penso che accoglierò le vostre proposte.
Riscrivo la tabella della progressione e poi torno a parlarne con voi.
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 14:58
Località: Roma

Re: EASY FANTASY QUEST: miglioriamo il regolamento

Messaggioda Kronall » gio 13 feb 2014, 20:37

Hashepsowe ha scritto:Se un pg ottiene il massimo risultato possibile con il dado di cui dispone, potrebbe colpire al cuore il nemico, che in tal caso sarebbe immediatamente spacciato. Per verificare se questo avviene tirerà una seconda volta il dado e se il tiro supera la Soglia di Difficoltà stabilita dal master, il nemico è spacciato."


Di primo acchito mi sembra un pò eccessiva: non sono convinto che 'spacciare' un drago o uno dei nemici principali della storia con un colpo solo contribuisca a rendere il gioco più avvincente, inoltre ricorda quanto ho scritto sopra riguardo ai dadi inferiori che ottengono il massimo risultato con maggior frequenza (con questa regola, Nodrak otterrebbe meno colpi mortali di Rose !!).
Forse meglio il contrario: se un nemico ottiene '1' col Dado Difesa, l'attaccante deve effettuare un secondo tiro di dado e se questo supera la difficoltà si infligge un colpo critico.
Così, avversari con 1d12 sarebbero meno inclini ad ottenere un 1, viceversa per quelli che lanciano d6.

Invece che uccidere il nemico con un sol colpo, suggerisco semplicemente di raddoppiare la quantità di PV inflitti; oppure, se prediligi un approccio più narrativo, il PG potrebbe effettuare una manovra speciale atta a indebolire o incapacitare il nemico per un turno. Per non rendere troppo sbilanciata la cosa potresti anche richiedere la spesa di 1 Quanto per le manovre che ritieni troppo invalidanti.
"Bisogna superare il confine della violenza individuale che è crimine, per arrivare a quella di massa che è storia!" - Faccia a Faccia, 1967

KRONALL

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: EASY FANTASY QUEST: miglioriamo il regolamento

Messaggioda Hashepsowe » dom 16 feb 2014, 23:50

Vada per la manovra speciale e per la spesa di 1 quantum per azioni giudicate dal master eccessive! :mrgreen:
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Cittadino Ashuur
Avatar utente
Messaggi: 38
Iscritto il: gio 27 feb 2014, 21:24
Località: Lecce

Re: EASY FANTASY QUEST: miglioriamo il regolamento

Messaggioda Gonat » lun 3 mar 2014, 19:37

Dopo aver letto i topic riguardanti il regolamento non sapevo dove scrivere per chiedere un paio di chiarimenti (spero che qui vada bene):

1) Il "Plus" dà diritto a un bonus +2 al tiro di un d12 oppure Plus vuol dire che si tira d10+d4 e si somma?
2) Tra il gruppo Archi/Balestre/Fionde e quello Giavellotti/Pugnali/Sassi quale usa Destrezza e quale usa Volontà come Attributo?
3) Sempre riguardo a Volontà... "Centrare un Bersaglio" quale tipo di manovra comporta precisamente?

A presto ^_^
<<Fossi stato San Giorgio me sarei messo n'combutta cor dragone>>

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: EASY FANTASY QUEST: miglioriamo il regolamento

Messaggioda Hashepsowe » mar 4 mar 2014, 16:01

Allora... intanto penso che aggiungerò al regolamento qualche tabella per meglio definire l'impatto che hanno le varie armi sui nemici. (cioè quanto aggiungono al tiro del dado).

Il Plus da diritto a tirare d10+d4 e sommare il risultato. Chiaramente con un risultato basso l'azione potrebbe anche non riuscire, ma senza un pizzico di rischio non ci si diverte.... :twisted: ^ohOho^

Archi/Balestre/Fionde possono usare sia volontà che destrezza: ovviamente la scelta spetta al giocatore che sceglierà in base al suo punteggio nell'uno o nell'altro (è una delle modifiche che intendo apportare al regolamento... nel testo scritto al momento attuale queste armi ricadono solo su VOLONTA').

Giavellotti/Pugnali/Sassi rimarranno sempre sotto DESTREZZA invece.

Centrare un bersaglio attualmente ricade su VOLONTA', ma ricade senz'altro nella medesima tematica inerente al fare centro con le armi e dunque si intende la regola modificata come sopra: il giocatore sceglie se affidarsi alla VOLONTA' oppure alla DESTREZZA quando intende centrare un bersaglio. Nel primo caso avrà un dispendio di PM e nel secondo di PR.
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 745
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 19:22
Località: Roma

Re: EASY FANTASY QUEST: miglioriamo il regolamento

Messaggioda Astral » ven 7 mar 2014, 1:08

Hash vorrei chiedere un info: il mio personaggio usa la balestra, se utilizza dardi normali, spreca comunque punti magia se utilizza volontà? E' possibile utilizzare la balestra, utilizzando destrezza, e sprecando quindi punti resistenza invece che punti magia?
Sono la goccia che fa traboccare il vaso
Sono il vento che diventa tempesta
sono la luce che illumina la tenebre
ma posso colpire con un lampo a ciel sereno
Lo stolto verrà colpito dal mio freddo soffio
il Saggio berrà nel mio calice d'acqua sacra.

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: EASY FANTASY QUEST: miglioriamo il regolamento

Messaggioda Turpino » ven 7 mar 2014, 5:44

Non conosco bene il regolamento però oggettivamente mi pare di capire un poco:-)
Di certo quando l'esito di un'azione si trovi a dibattere su quale delle proprietà basarsi primariamente è un po' un problema specie se la di entrambi svolge il ruolo essenziale. Mi viene da chiedermi, è più importante la mia capacità di usare uno strumento o la volontà di riuscirci?

Io credo che per quanto voglia riuscire a centrare il bersaglio se non so usare un arco, hai voglia te di provarci. Di certo la volontà mi porta a cercare di fare il meglio possibile ma senza esperienza posso solo sperare in un colpo di fortuna, e qui con la fortuna non si può correlare nulla. La fortuna è fortuna.

In questo caso io userei solo la destrezza applicando al massimo un modificatore di tiro se la volontà lo permette. Non mi convince molto comunque. Un conto se si trattasse di tiro a segno dove uno può richiamare tutta la concentrazione, ma in un contesto bellico quando l'azione richiede prontezza nell'estrarre l'arma e caricare il dardo, più che alla volontà viene da fidarsi all'istinto. pensare di un non pensare come dire un famoso maestro nija coi baffi.

Quando spara non si parla, come diceva un famoso pistolero. La volontà è parte intrinseca dell'arma se questa accetta la mano che ne guiderà le gesta.

Buonanotte!
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 745
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 19:22
Località: Roma

Re: EASY FANTASY QUEST: miglioriamo il regolamento

Messaggioda Astral » ven 7 mar 2014, 16:35

Il problema è che io ho Volontà 5, e Destrezza 1, ma la mia domanda era più specifica sul consumo di punti magia o punti resistenza :)
Sono la goccia che fa traboccare il vaso
Sono il vento che diventa tempesta
sono la luce che illumina la tenebre
ma posso colpire con un lampo a ciel sereno
Lo stolto verrà colpito dal mio freddo soffio
il Saggio berrà nel mio calice d'acqua sacra.

Prossimo

Torna a Regolamenti GdR

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite