Italia che fu

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: Italia che fu

Messaggioda Hashepsowe » ven 4 lug 2014, 12:36

Ah dimenticavo....

Turpe... tienici informati sul nascituro!
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 304
Iscritto il: gio 29 mag 2008, 18:47
Località: Moortower presso Karen's Wood

Re: Italia che fu

Messaggioda Elyse » sab 5 lug 2014, 15:31

Cara Hashepsowe,
bello ritrovarti almeno qui, dato che dal vivo non siamo riusciti......

Hai perfettamente ragione che le cose sono un po' cambiate e gli inglesi in fatto di cibo si sono evoluti. Io intendevo proprio la qualità del cibo in se, frutta, verdura senza sapore, pane pieno di conservanti, talmente zeppo che mi ha provocato bruciore di stomaco (a casa mia il pane lo faccio con la macchina apposita, e so quel che mangio) perché economico, tutto per tirar al massimo con i soldi.....un panetto fresco costava 1,45 £ improponibile, quello che acquistavo da 800gr costava 60p, per rendervi l'idea. Carne rossa non ti puoi avvicinare, 2 fettine al costo di 7£!!! Quindi solo pollo, perché il prosciutto era plastica e poi sono un po' intollerante al glutine e quindi carne suina meglio evitarla. Per motivi di salute non posso diventare vegetariana *_* Sono anche intollerante al lattosio, ma almeno per quello trovavo il latte di soia a poco prezzo al Sainsbury's....quando non stai bene devi purtroppo evitare certi cibi e non sei libero di accedere a ciò che vorresti. E poi soprattutto mangiavo sempre le solite cose perché economiche! Non ricordo di aver mai consumato un pasto in un locale, quando mi trovavo fuori mi preparavo i panini per risparmiare. Le banane non le posso più vedere, non le mangerò più per anni credo............Era questo che intendevo, e ovviamente la cucina italiana ce la invidiano tutti, la dieta mediterranea è patrimonio Unesco ^^ Ti ho riassunto le mie fatiche alimentari.............

Per la meritocrazia, noi non sappiamo cosa sia! Purtroppo come dici anche tu il nostro è un bel Paese mal governato purtroppo, però al siur delle bele braghe bianche urliamo: fora le palanche!!! eheheheh

Ti ho lasciato un messaggio in ML

baci baci
*Elyse*
Amazzone Fata

Immagine

"Il vostro animo è riflesso nel mio Specchio"

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 284
Iscritto il: gio 3 lug 2008, 12:40

Re: Italia che fu

Messaggioda Finn » lun 7 lug 2014, 12:16

Ciao a tutti,

ben ritornata in Italia, Elyse.

Io non ho esperienze lunghe all'estero, pur avendo viaggiato abbastanza in Europa sia per piacere che per lavoro. Nè sono mai partito con l'idea di poter non tornare. Quindi non posso dare un parere sull'argomento che sia corroborato da conferme empiriche.

Tuttavia ci ho pensato spesso. Puntando sempre all'Isole Britanniche per questioni culturali e di affinità. Oltre che ovviamente per la questione linguistica. Però credo che per me sia rimasta una meta ideale e vissuta sempre in modo idealizzato... quando vai sempre in un luogo per starci in ferie, non hai di certo la consapevolezza di come sia la quotidianità lavorativa lì... che sicuramente è diversa...

Non ho avuto per ora la voglia e l'occasione per trasferirmi ma non si sa mai....

Ora però passo all'angolo del "vecchio saggio".... dopo tanti viaggi, più o meno riusciti, più o meno amati.. credo di essere arrivato ad una pseudo conclusione per quanto banale sia.... la vera casa è solo il luogo in cui stai bene... con te stesso e con le persone di cui ti circondi... tutto il resto è solo un aggiunta più o meno gradita... Quel luogo, la tua casa, può essere ovunque.... e se per cercarla si sente di dover partire, allora è giusto farlo... l'importante è che non sia una fuga costante dalla propria insoddisfazione interiore...

Ok ora potete lanciarmi le uova!!! ;-)

Finn
tha am foghar ann

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 304
Iscritto il: gio 29 mag 2008, 18:47
Località: Moortower presso Karen's Wood

Re: Italia che fu

Messaggioda Elyse » lun 7 lug 2014, 18:26

Caro Finn,
nessun uovo da parte mia! hihihi
Grazie!!!
Concordo con il tuo discorso, purtroppo quando hai affinità culturali-linguistiche con un Paese o ci trascorri le vacanze stando a proprio agio, finisci per idealizzarlo.....dico purtroppo, perché poi viverci è diverso, in vacanza non hai le preoccupazioni che ti sorgono quando ci vivi......
*Elyse*
Amazzone Fata

Immagine

"Il vostro animo è riflesso nel mio Specchio"

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: Italia che fu

Messaggioda Turpino » ven 11 lug 2014, 2:16

Buonasera:-)

Fresco di tutta la baldoria che mi son dovuto subire per il passaggio alla finale della nazionale argentina e sotto le note di Leon Gieco, musicista argentino di vecchia data, un ricercatore e un viaggiatore delle sonorità folcloriche del grande cono, affermo che siamo agli sgoccioli.
La fase è già quella del "da un momento all'altro" quindi è solo una questione di tempo. Già ci hanno riempito di vestitini, copertine e cose utili per il pupo :mrgreen:
Lascio una foto scattata l'altro giorno^^ Silvina ha un pancione da giro nel mondo in ottanta giorni, anche se manco si menziona la mongolfiera in quella rocambolesca avventura di Verne
Spoiler: show
Immagine
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 304
Iscritto il: gio 29 mag 2008, 18:47
Località: Moortower presso Karen's Wood

Re: Italia che fu

Messaggioda Elyse » ven 11 lug 2014, 10:23

Sono contenta che la tua mogliettina sia in splendida forma! ;-)
*Elyse*
Amazzone Fata

Immagine

"Il vostro animo è riflesso nel mio Specchio"

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: Italia che fu

Messaggioda Hashepsowe » lun 28 lug 2014, 12:37

Mi è giunta ieri notizia che il lieto evento è finalmente giunto a compimento e che un dolce pargoletto è venuto al mondo nella lontana terra d'Argentina.
Ieri al compleanno del Generale abbiamo fatto un brindisi speciale per lui!

Attendiamo tutti notizie più dettagliate: giorno e ora, nome, quanto pesa, come sta Silvina, quanto è felice papà Turpino, eccetera, eccetera eccetera....

Insomma... fatti sentire... e fin d'ora AUGURONI! °ma^o
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 745
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 19:22
Località: Roma

Re: Italia che fu

Messaggioda Astral » mar 29 lug 2014, 12:05

Tanti auguri Turpino!!!
Sono la goccia che fa traboccare il vaso
Sono il vento che diventa tempesta
sono la luce che illumina la tenebre
ma posso colpire con un lampo a ciel sereno
Lo stolto verrà colpito dal mio freddo soffio
il Saggio berrà nel mio calice d'acqua sacra.

Cittadino Ashuur
Avatar utente
Messaggi: 38
Iscritto il: gio 27 feb 2014, 21:24
Località: Lecce

Re: Italia che fu

Messaggioda Gonat » mar 29 lug 2014, 14:31

Non ci conosciamo ma i bambini sono bambini e dovrebbero tutti avere una vita felice; quindi mi permetto di augurarla alla tua bimba :-D
<<Fossi stato San Giorgio me sarei messo n'combutta cor dragone>>

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: Italia che fu

Messaggioda Turpino » mer 30 lug 2014, 5:17

Il Bimbo, fosse stata bimba si sarebbe chiamata Amelia, è nato alle 02:20 del 14 di luglio pesando kg 3.300 di parto naturale, potrei dirlo un pochino complicato dato che non voleva uscire e il dottore stette quasi per mandarla ad aprire siccome i battiti del bebè stavan considerabilmente scendendo, dovette salire fisicamente sulla pancia la partera-che non so come si dice in italiano- per aiutare il bebè a salire.
A peggiorare le cose il fatto che è uscito a testa in su causando una lacerazione.
Il post parto non è stato tra i più semplici e anche adesso siamo così così causa una mastite. Comunque è tutto accettato. Silvina è sempre stata per il parto nella sua forma più naturale, sia prima come dopo, quindi sta stringendo un poco i denti nel dare il latte dal seno considerata la mastite che di certo non aiuta.

Dimenticavo, il pargolo si chiama Vicente. Per meglio dire sarà (dato che devo ancora registrarlo all'anagrafe) Vicente Libero Livaldi Rojas. Lo so che sembra il nome di un politico degli anni che furono:-) Già mi sto prearando per tutti i cristi che manderà. In Argentina ti chiedono numero di documento e firma con tanto di aclaración(ovvero scrivere leggibile il nome e cognome) a momenti anche per entrare in un bagno pubblico (che è meglio starvici alla larga)

Il bebè piange e prende la tetta e normalmente caga quando lo prendo in braccio, il che suppongo sia positivo :mrgreen:

E' inutile dire che è tanta soddisfazione ma anche tanto sacrificio e a volte verrebbe voglia di fargli fare il bimbo razzo ma che ci volete fare, ha un paio di settimane e personalmente credo abbia risentito un poco del parto difficile con risultato di maggior bisogno di affetto e protezione. In più è nato del cancro quindi apri cielo le cataratte della lagrima! E' un mammone (sìjons^ . Tutto suo padre :cool:
Lascio due pics :-o

Spoiler: show
ImmagineImmagine
Immagine
unghie di gatto

PrecedenteProssimo

Torna a VIAGGI, MAGIA DEI LUOGHI E SPIRITI ANTICHI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite