Viaggio a La Spezia e Liguria

Ashuur Affidabile
Avatar utente
Messaggi: 52
Iscritto il: dom 21 set 2008, 19:16

Viaggio a La Spezia e Liguria

Messaggioda Sandor » dom 19 gen 2014, 14:39

Viaggio fatto insieme a mia sorella nell'estate del 2012.


Siamo partiti verso il 9 luglio, da Roma, facendo la litoranea, sorpassando le nere acque di Ostia, e vedere che il paesaggio ed il mare migliorava verso Civitavecchia, Viterbo, lasciando il Lazio e passando per la bellissima Toscana con posti come orbetello, il grossetano, tutto ovviamente visto di sfuggita perchè eravamo in macchina. Siamo poi passati per Pisa, Livorno, visto le cave di marmo, ed infine arrivati in Liguria nella prima città ligure, La Spezia.

Quel lunedi pomeriggio, siamo arrivati a La spezia una città che conoscevo e che tutti degradano ma che ho trovato magica, particolare, e a misure d'uomo. Abbiamo preso un B&B nella zona centrale e pedonale della piccola cittadina, e la sera ci invitato una nostra amica, nonchè ex ashuur (Tiara) a casa sua a Fabiano Basso, dandoci un itinerario su dove andare.
Cosi dopo un pomeriggio a svuotare le valigie, e una serata con Tiara ed il suo consorte, siamo andati a letto stanchi del viaggio e sopratutti pronti per il giorno seguente.

MARTEDI

Ci siamo alzati presto ed abbiamo fatto 1 ora di viaggio per raggiungere Genova: devo dire che l'autostrada è costosa qui e lascia a desiderare, tutte gallerie e la paura di finire pure di sotto. Verso le 10 arriviamo a Genova (che ricorderò pure per una bella multa presa).
Vederla tutta è impossibile in un giorno cosi, siamo andati a vedere subito l'acquario, molto carino, ma mi aspettavo gli squali bianchi almeno. Sempre in mattinata tarda abbiamo visto un corso pieno di negozi, forse una delle piazze principali, che ci ha portato in un enorme piazza con l'arco di trionfo. Il resto non abbiamo potuto vedere perchè Genova non era neanche nel programma di viaggio.

Al ritorno siamo passati per Santa Margherita Ligure, piccola ma carina, e per la famosa Portofino, cara e devo dire a mio avviso deludente e sopravvalutata.

MERCOLEDI

Un po' di Mare e visto che Genova e La Spezia non sono balneabili, e le cinque terre troppo frequentate, Tiara ci consiglia Bonassola, dove il mare è pulissimo. Ed infatti è stato cosi, bellissimo mare, pulito, la sabbia di ghiaia fastidiosa ai piedi ma facile da pulire, le spiaggie strette ed anguste ed il mare decisamente troppo diverso da quello dove ero abituato.

Tornati nel pomeriggio ci godiamo La Spezia, nel corso di Via del prione, pieno di negozi aperti, passeggiamo nella passeggiata a morin, assaggiamo i gelati e le specialità locali, e vediamo tante cose che ci piacciano della città, seppur non ci sono monumenti, ma sembrava tutti i negozi vicini, rendendola a misura d'uomo.

La Sera decidiamo con Tiara di andare nella vicina Viareggio in toscana, e farci un bel po' di lungo mare.

GIOVEDI

Viaggio alle cinque terre, e devo dire che sono rimasto un po' deluso.

RIO MAGGIORE: carina, ma abbiamo dimenticato la parte inferiore. Inesistente balneazione.
MANAROLA: bella la via dell'amore ma questa terra non mi è piaciuta.
CORNIGLIA: su un alta montagna, bagnazione impossibile, ricordo solo la scalinata
VERNAZZA: Carina, ma sicuramente distrutta dopo l'alluvione
MONTEROSSO: deludente e sopratutto il mare mosso e sporco.

Ce ne torniamo e la sera mangiamo da Tiara con un po' di delusione nostra riguardo a queste terre.

VENERDI:

Ci promettiamo di rivedere meglio le cinque terre, in particolare rio maggiore e monterosso, carine ma non mi hanno affascinato troppo. Andiamo anche a Lerici e Sant Terenzio e le ho trovate graziose (altra multa beccata) e buonissimo il gelato. La sera siamo andati a vedere anche il vicino Fezzano.

SABATO:

Pioveva e l'abbiamo passato al centro commerciale di la spezia, a vedere vestiti e regali per quando tornavamo. il pomeriggio ci siamo riposati e fatti un giro a la spezia, era in previsione andare alla palmaria, ma era brutto tempo.
la sera andiamo nella Romantica e famosa Portovenere.

DOMENICA: A metà strada tra La Spezia e Genova andiamo a Deiva Marina, con una grande spiaggia ed un bel mare, rovinato purtroppo dall'affollamento della gente e dal mare mosso, e impraticabile. Nel pomeriggio addirittura un ondata dimezza la spiega, costringendoci ad andare via (e non eravamo vicini a riva) la sera abbiamo salutato Tiara ed anche tutte le persone che ormai ci conoscevano come la locanderia, la barista che offriva cappuccini e paste delizioni e i commercianti del luogo.

LUNEDI:

Partenza verso le 9 e stavamo a Roma verso l'ora di pranzo...

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 287
Iscritto il: mer 28 mag 2008, 17:13
Località: Verona

Re: Viaggio a La Spezia e Liguria

Messaggioda Sianna » lun 20 gen 2014, 13:43

La Liguria offre panorami suggestivi, cibi meravigliosi e persone di grande cuore....non l'ho girata tutta o quanto avrei voluto però ogni volta che ho occasione di visitarla, mi trovo benissimo. Inutile dire che ho conosciuto questa bella regione grazie alla cara Hash che ci abita e che mi ha aiutata ad amare e a conoscere la sua terra.
Non ti fidar di me se il cuor ti manca
poichè in me bivalente danzano dolcezza e crudeltà
odio e amore


Immagine

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: Viaggio a La Spezia e Liguria

Messaggioda Hashepsowe » mer 22 gen 2014, 3:43

In effetti, nelle tue parole riconosco anche i difetti della mia regione.

L'acquario è stato recentemente ristrutturato ed ora dovrebbe essere davvero magico... io ancora non l'ho visto nel nuovo allestimento ma mi riprometto di andarci presto.

La zona porto antico-acquario è una di quelle in cui gli esercenti ti pigliano letteralmente per il collo: paghi non troppo poco e mangi solitamente male... e ti servono pure a.... pesci in faccia.
Circola a Genova una storiella a proposito di quel certo tipo di esercenti...

Un turista in visita a Genova entra in una trattoria e ordina un bel piatto di trenette al pesto. Il cameriere però, con tono asciutto lo informa che le trenette al pesto sono finite.
"Allora mi porti dei pansotti al sugo di noci - dice il turista, adattandosi di buon grado a ripiegare su un'altra portata.
"Non è possibile, signore perchè sono terminati anche i pansotti"
"Ah peccato - borbotta il cliente - Spero che almeno abbiate la torta pasqualina..."
"Nossignore..."
"Insomma... io ho fame e voi siete un ristorante... facciamo una cosa: mi dica che portate potete servirmi."
"Torta di riso o prenderlo in ....O - replica il cameriere seccato.
"Beh... allora mi porti della torta di riso..."
Il cameriere si allontana e si reca alle cucine, ma dopo alcuni minuti ritorna accanto al tavolo del cliente e senza troppi complimenti lo informa: "La torta di riso è finita"


per fortuna non sono tutti così, ma bisogna conoscere i posti e magari farsi accompagnare da un genovese.

Il centro storico è magico e segreto, ma anche lì rischi di perderti se non sei guidato da qualcuno che conosce il dedalo di viuzze che dal porto risale fino a Piazza De Ferrari... al centro della quale si trova però una fontana... e non un arco di trionfo... mi sto domandando in quale piazza tu sia finito :roll:

Riguardo alla riviera invece, concordo senz'altro su Portofino: è graziosa ma è decisamente troppo cara... a mio avviso è molto più carina San Fruttuoso, che si trova in una baietta limitrofa...
Non so se hai visto Camogli, con la sua caratteristica conformazione allungata sul mare e le case antiche dei pescatori ora ristrutturate che si affacciano direttamente sulla spiaggia.

Riguardo allo spezzino poi gioco praticamente in casa: Deiva Marina ha mare pulito e spiaggia grande, ma durante i mesi di punta e soprattutto al sabato e alla domenica, è impraticabile... io non scendo quasi mai in spiaggia in quel periodo.
Anche le CinqueTerre meritano di essere viste quando l'affluenza turistica è minore... e così pure Lerici... i vigili però sono feroci... e sempre in agguato. Ma è meglio vederle dal mare... e la più graziosa era proprio Vernazza, purtroppo violentata dalla recente alluvione.
Portovenere è per me uno dei più bei posti del mondo... con quel borgo pittoresco, la chiesetta romanica e la grande fortezza abbarbicata agli scogli. E' decisamente romantica... e molto molto più bella di Portofino. Merita il giro delle isole: Palmaria, Tino e Tinetto... e magari anche la Grotta Azzurra.

Ma ci sono anche molti graziosissimi paesini nell'entroterra spezzino e sorprendenti siti di natura tra cielo e mare.
Se ti capiterà di tornare, fammelo sapere che magari ti porto a vedere... la farfalla di luce dorata! ;-)
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Affidabile
Avatar utente
Messaggi: 52
Iscritto il: dom 21 set 2008, 19:16

Re: Viaggio a La Spezia e Liguria

Messaggioda Sandor » mer 22 gen 2014, 12:30

Grazie Hashepsowe,
confermo piazza dei ferrari, poi ho fatto via XX settembre, e siamo andati a piazza della vittoria (mi pare c'era un arco) abbiamo preso due panini li, per cui fortunatamente non sono capitato in una di quelle trattorie di cui dicevi. :)

Camogli non ho avuto modo di vederla, anche se mi è stata consigliata da Tiara, sono passato per Rapallo. Senz'altro se le cose vanno meglio, e sono da quelle parti ti farò sapere!

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: Viaggio a La Spezia e Liguria

Messaggioda Turpino » gio 27 feb 2014, 21:18

A-Ah! Quanto tempo e chi si rivede:-)

Genova è un poco come Buenos Aires, devi conoscerne la lingua.
Ci son misteri che ruotano attorno all'autostrada genovese che un forestiero appena giunto non può conoscere e servono un poco di stagioni vissute in questi luoghi per affrontarli.
Come città che dire, quando un luogo ha tanta storia, antica e recente come Genova, non si può pretendere che tutto sia perfetto, e non dimentichiamo che la storia di Genova è proseguita anche fuori confini e al giorno d'oggi continua.
La cosa triste dei viaggi brevi è che tutto si limita al centro e normalmente si snobba terribilmente la Val Bisagno che senza giungere a quel luogo da brividi (in inverno non ti battono solo i denti ma anche il cul...ehm) che io ho tanto amato e amo ancora oggi che è Prato ma, fermandosi un poco prima nella downtown del Bisagno ovvero Molassana ci si può lustrare gli occhi con l'architettura dell'aquedotto, vera delizia il percorrerlo assaporando la fragranza della storia e della natura.
A prescindere da Caricamento con l'Acquario, il Palazzo S.Giorgio e la varie chiese, resto della convinzione che una delle magie più incantevoli di Genova sia il dedalo di passaggi, vicoli e viottoli che s'intrecciano per la città, come capillari, a volte nascosti e totalmente sorprendenti agli occhi del forestiero per la capacità di spostarti a volte da un punto all'altro di una certa distanza quasi più velocemente a piedi che in auto. Questo per via della conformazione urbana che è tutto sali e scendi:-)
Non parliamo delle scorciatoie che son sempre state la mia croce e delizia! Restare praticamente in territorio urbano con la sensazione di trovarsi sperduti tra i monti con il grosso del caos cittadino a dieci minuti! Un esempio che invito a tutti coloro che andranno a Genova è prendere la "scorciatoia" da Corso Europa per la Val Bisagno che, alla sera in ora di punta ti salva per davvero dalla crisi isterica se la tua destinazione son i monti e le valli orientali!

Ora credo andrò a farmi una doccia e, per chi avesse voglia di perdere un poco di tempo, una cosuccia molto interessante da vedere^^

Spoiler: show
Immagine
unghie di gatto

Torna a VIAGGI, MAGIA DEI LUOGHI E SPIRITI ANTICHI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite