Adam's Calendar - Mpumalanga South Africa

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 27 mag 2008, 17:05

Adam's Calendar - Mpumalanga South Africa

Messaggioda Syon » mer 28 set 2016, 14:15

Aprile 2015 partenza alla volta di Mpumalanga area nord est del sud africa a di johannesburg che ti porta verso Kruger Park, Botswana e Mozambico. Compagni di viaggio Giorgio e Dino entrambi sudafricani di lunga durata ma italiani di lontana nascita. Dino guida, Giorgio indica. Giorgio e` un entusiasta di storia e leggende in gioventu`
ha partecipato a spedizioni archeologiche in sud america e si e` reso partecipe di una lunga camminata dal sud africa all' Angola durante l'apatheid di cui dovrebbe uscire un libro. Adesso se lo conosci non ci credi pancia grossa, sguardo a volte perso e tanta chiacchera, adepto della nuova loggia templare, di una cultura un po' ingenua come molti da queste parti non completamente attenti a quella che e` la storia sommersa o oscura. Ma il suo passato e` documentato Giorgio non e` un contaballe ma una persona che ad un certo punto della sua vita si e` trovata davanti un demone e ne e` uscito sconfitto.

Sfruttando una delle sue tante conoscenze ci apprestiamo a raggiungere un piccolo paesino di questa interna, rocciosa zona sudafricana famosa per essere patria di ultimi cavalli selvaggi.
E` Aprile quindi fine estate partiamo da una calda Johannesburg e mano a mano che raggiungiamo la nostra meta l'aria si fa piu` fresca. Non e` stagione turistica un amico di Giorgio ci fa usare la sua casa di villeggiatura e subito appena arrivati diamo fuoco al barbecue che qui si chaima "braai" e giu` sarsicce e bistecche, costolette, peperoni
e naturalmente l'immancabile Chicken alimento principe di ogni paese del terzo mondo. Vedo i Cavalli si avvicinano senza troppo timore all'abitazione se pur mantenendo una certa distanza. Lontani parenti dei cavalli selvaggi della cui libera corsa qualche vecchio film western ci delizia, niente di quella imponenza e selvaggia muscolatura. Trotterellano tranquilli mostrando qualche osso sporgente alle volte forse un po' troppi come se la ricerca del cibo non sia poi cosi` facile. Anche il vecchio stallone non da l'aria di essere messo troppo bene ma e` un impressione che sparisce quando guardi nei suoi occhi profondi e decisi. Altra cosa e` il babbuino che attraversa la strada, davvero un discreto esemplare se pur in distanza sembra un grosso maschio probabile sul metro e mezzo abbondante con una dentatura che a niente ad invidiare a quella di un Pit bull... mantengo rispettosa distanza... Non sono di indole vile mi piace infilarmi in cose poco sicure ma ho un profondo rispeto per il mondo selvaggio e di certo non lo sottovaluto, e poi adesso ho una bimba.

Ieri sera girando nei dintorni del villaggio ho visto un'orma piuttosto inquietante piu` simile a quella di un gatto che a quella di un cane ma di dimensioni sicuramente non paragonabili a quelle di un gatto domestico, certo non ho grossa esperienza di orme canine sicuramente apparterra` a qualche razza cui non sono familiare anche se in Africa
certe cose inquietano un po'. Mattina di buon ora ci alziamo ci prepariamo a raggiungere the Adam's Calendar. Ora se volete saperne di piu` basta che digitiate la parola su Google (gli articoli saranno probabilmente tutti in inglese) troverete articoli di
viaggiatori, riferimenti a libri di un archeologo autore locale e magari comincerete a curiosare ricercando ulteriori informazioni. Ma sorprendentemente tutti recenti inclusi negli ultimi 20 anni.

L'avvento di google Earth la possibilita` di avere accesso ad immagini satellitari e` stata una enorme svolta per l'archeologia moderna che speriamo possa portare alla tanto auspicata "mazzata" alla incredibilmente lacunosa storia ufficiale. Innumerevoli nuove formazioni nei piu` remoti angoli della terra vengono evidenziate, studiate, visitate.

E` fu cosi` che in sudafrica si e` cominciato a scovare in certi casi enormi prove di un passato mai studiato e che continua a non esserlo. Ora considerando la grande presenza di miniere di oro e diamanti da queste parti non e` difficile pensare a civilta` avanzate che in un remoto passato costruissero stanziamenti atti allo sfruttamento di
queste risorse che nella storia del mondo hanno sempre, e per popolazioni molto distanti e diverse tra loro, avuto un grande valore. Problema principale ma non solo il governo ZULU. Dopo l'Apartheid il governo nero ha dovuto prendere alcune decisioni come la redistribuzione di parte della terra e come nuovo falsamente equo metro di
selezione e` stato decretato che avessero diritto alla terra quelle etnie che hanno una storia provato di appartenenza sudafricana. Ora cosiderate il sudafrica ha 11 lingue ufficiali levando inglese e afrikaans (la lingua dei bianchi di origine boera e dei coloured) le altre sono lingue delle varie etnie nere presenti da Zwana a Zulu a
Xosa etc...
Sulla base di questo per esempio i colours in quanto figli di matrimoni misti tra bianchi o indiani e neri non hanno storicamente diritto a niente e in base sempre a questo studiare il passato precedente all'insediamento delle tribu` riconosciute non e` al momento apprezzato anzi potrebbero spuntare spiacevoli verita` per l'attuale potere. La cosa piu` incredibile e` che le foto satellitari sembrano portare a credere che il Calendario di Adamo come altri resti megalitti siano tutti parte di un antica strada che possa essere attribuita ad una impossibile antica civilta'.

Tutto cio` grazie a Google Earth che per certi aspetti ci permette di tornare a sognare magari collegare il tutto a "the giant footprint " l'orma del gigante che secondo alcune teorie avrebbero abitato la terra circa 11000 anni fa ben prima della "storia conosciuta" (e quella dei giganti non e` una teoria campata in aria ci sono anche
ritrovamenti che pero` per qualche motivo vengono bellamente ignorati).

Ma questa e` un altra storia restiamo concentrati sul nostro obbiettivo il Calendario di Adamo che appare anche piu' vecchio: 200000 anniper alcuni, per altri 75.000 e per quasi tutti il piu` vecchio circlo di pietre al mondo.

Prima sorpresa ... Nebbia. Una nebbia densa fitta non riusciamo a vedere a piu` di 4 o 5 metri da noi. E da quel che mi ha detto Giorgio non c'e` un vero e proprio sentiero turistico per arrivare perche` il calendario non e` attrazione turistica e ben pohi sanno delal loro esisitenza anche se qualche buon oste della zona lo usa per pubblicizzare la sua attivita`. Come detto Giorgio e` un buon amico ma non sono sicuro quanto possa essere affidabile e quindi controllo il nostro percorso can la bussola del mio telefono direzion sud est per la maggior parte . L'atmosfera e` surreale sembr adi essere persi in qualche collina dall parti di Inverness o nella verde Irlanda e considerando che siamo comunque in africa la cosa rende il tutto veramente surreale. Chiacchieriamo e cammininamo per un paio di ore in questo nulla, Giorgio ci dice che il calendario si trova vicino and una scarpata
che considerando la visuale ti mette addosso una gioia incredibile poi ogni tanto si ferma, si guarda intorno ..." si mi sembra dobbiamo andare da quella parte"... MI SEMBRA !!!!! Camminare nel nulla non e` molto simpatico soprattutto se non sai dove stai andando, se sei comunque in uno dei paesei piu` violenti al mondo (ma vale
soprattutto per le grandi citta` soprattutto Johannesburg il resto del paese e` tranquillo) e magari puoi sempre rischaire di finire in situazioni tipo black mamba, pitone reticolato, ragnone di stagione, se non qualche altro grande animale magari pacifico di indole ma comunque capace di farti molto male se si sente in pericolo (i grandi animali selvaggi non vivono allo stato brado ma stanno nelle riserve questo piu` per la loro sicurezza che per quella degli uomini). Poi infine arriviamo sono circa le 10 di mattina e la nebbia e` ancora molto bassa. Se da un lato non riusciamo a vedere la vallata o avere qualche indicazione sulla posizione del sole rispetto alle pietre
principale l'atmosfera sicuramente druidica provoca ataviche sensazioni permettendoti una maggiore simbiosi con le energie del luogo.

Non voglio addentrarmi nell varie teorie qui trovate una interessante desrizione completa di foto e preferisco che vi facciate una vostra idea (ma se qualcuno e` interessato posso tradurvelo) :
http://www.andrewcollins.com/page/artic ... _adams.htm

Ma al solito siate fedeli al manuale del giovane ricercatore del web, prendete spunto da un articolo ma non fermatevi a quanto scritto usate il contenuto come parole chiave ed adentratevi nello sterminato archivio del web dove potete accedere a pareri differenti e dalle differenze creare la vostra propria opinione. Vi baasti solo sapere
che la nebbia non si e` alzata fino alle 2 di pomeriggio che la strada del ritorno l'abbiamo trovata grazie al

nostro Giorgio ma che non posso nascondere di aver gettato piu` di un occhiata alla mia bussola.

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 1304
Iscritto il: lun 26 mag 2008, 9:21

Re: Adam's Calendar - Mpumalanga South Africa

Messaggioda Hashepsowe » dom 2 ott 2016, 12:16

Ma è un racconto straordinario!
Capitano, grazie per averlo condiviso con noi.
Hai ragione: la storia dovrebbe essere riveduta e corretta di parecchio alla luce delle più recenti scoperte archeologiche... ma spesso, troppo spesso sono gli stessi archeologi "accreditati" a frenare, ad osteggiare e persino a negare quello che potrebbe mettere in seria discussione tutto il castello su cui si sono basati i loro studi e le loro spocchiose teorie.

Mi riprometto di documentarmi riguardo ad un luogo di cui avevo soltanto sentito parlare in modo indiretto... quando ho cominciato a cercare notizie sui famosi Anunaki...
Sono ciò che gli altri vogliono vedere in me!

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: Adam's Calendar - Mpumalanga South Africa

Messaggioda Turpino » mar 4 ott 2016, 6:01

Yo también leí....ehm pardon mi stavo confondendo con la lingua ghghgh.

Pure io ho letto compiaciuto la cronaca. Avevo risposto una cosuccia ma siccome io clicco anteprima e non invia, finí tutto nel limbo dei msg non inviati.

L'Africa continua ad affascinarmi e chissà se le vie del signore son infinite... eppure è tanto grande il continente e tanto diverso.
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Staff
Avatar utente
Messaggi: 138
Iscritto il: gio 15 mar 2012, 0:32
Località: Tir-Nan-Og

Re: Adam's Calendar - Mpumalanga South Africa

Messaggioda slauni » mar 4 ott 2016, 22:12

Una gran bella cronaca, mi hai affascinato e incuriosito, ma non conosco assolutamente niente dell'Adam's Calendar, quindi ispirato dal tuo racconto e dai tuoi link andrò a documentarmi.
Grazie ;-)
Comprende la futilità della vita e ne coglie l'aspetto divertente, il gioco che c'è dentro tutto.
Non prende mai troppo seriamente i suoi compiti. È la risata che risuona nei boschi.
Forse per questo, alcuni lo chiamano il Diavolo.

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 27 mag 2008, 17:05

Re: Adam's Calendar - Mpumalanga South Africa

Messaggioda Syon » ven 21 ott 2016, 16:04

mi fa piacere e mi piacerebbe si approfondisse la cosa ma al momento in questo paese ci sono altre priorita` una giovane repubblica da costruire in un continente dove la corruzione la fa da padrona. Di Mandela c'era piu` bisogno ora che prima invece adesso ci sono molti "ometti" al potere. Ti dovessi descriver l'Africa in questi 10 anni se pur abitando in una citta` moderna lo farei ancora con le parole di Conrad in quelo che io ancora di piu` considero un vero capolavoro "Cuore di Tenebra". Ad una lettura disattenta sembra un librucolo nemmeno tanto appassionante sull'orrido Congo Leopoldino un re che non aveva niente da invidiare ai peggiori assassini\aguzzini dell storia momdello Hitler, ma la descrizione della degradazione dell'uomo civile nel cuore selvaggio della terra e` sempre molto valida e reale come ben reappresento` Kubrik in Apocalypse now. Vivere qua con la mentalita` occidentale ti porta alla pazzia... ma per me questa incredibile mancanza di certezze e complete ribaltamento sociale se da un lato mi crea svariati problemi relazionali specialmente con la mia partner :) e` infondo quello che piu` mi attrae... un posto dove puoi ancora vivere la tua liberta` senza dover rispondere ai comuni cliché` sociali con cui volenti o nolenti dobbiamo convivere in occidente...ho capito che quei cliché` quei ruoli sono la nostra protezione dal mondo selvaggio, ho capito che per tanti anche se non li approvano, e li hanno sempre osteggiati, non e` affatoo facile privarsene... finisci per sentirti nudo in balia degli eventi e vi assicuro non e` facile credo che l'Africa ce la devi avere dentro e tornando quelle poche volte in Italia sempre piu` capisco cosa sia il mal D'Africa... io mi sto prendendo cura di un bimbo nero nero :) adesso ha 5 mesi non che ne abbia le possibilita` ma qui I bimbi li tira su chi puo` e tanti non possono e none` che devi passare da mille controlli o adozioni che ti dicono essere per la sicurezza di un bambino che non puo` essere affidato a chiunque... vero ma nel mentre controlli quell bambino muore di fame per strada ... se capite cosa intendo... abbraccione a tutti.

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 454
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 16:33
Località: America

Re: Adam's Calendar - Mpumalanga South Africa

Messaggioda Turpino » mer 26 ott 2016, 22:24

C'è un vecchio film, molto bello di Alberto Sordi che si chiama se non erro "Finchè c'è guerra c'è speranza" con il celebre discorso finale dove il nostro Albertone riassume semplicemente dicendo che se tu vuoi la bella casa, il bell'orologio, la bella macchina, se vuoi il lusso, da una qualche parte bisogna produrli i soldi. Per questo ci sono le guerre.

C'è un ottimo libro di uno scrittore uruguayo, tale Edoardo Galeano che porta il nome de "Le ferite aperte dell'America Latina" un'analisi molto approfondita del prosciugamento di un paradiso di ricchezze operato dai grandi d'Europa. Prosciugamento che continua, non cessa. Per dare a Cesare quel che è di Cesare, c'è anche molta responsabilità locale perchè secondo la legge del mercato, uno compra quando uno vende, e qui si è svenduto veramente molto. L'Argentina con il default del 2001 ne è un chiaro esempio. Anni fa mi aveva fatto specie il dato di un piccolo paese leader nel produrre una materia prima alimentare con la popolazione morendo di fame.

È vero. In alcune cose siamo molto squadrati nel mondo occidentale. Questo perchè cresciamo nella casa del grande fratello. Non possiamo avercene la colpa, uno non sceglie la madre ma sceglie il cammino, quello sì.
C'è un forte richiamo all'esser europeo in Argentina, figlio non delle immigrazioni ma di un preciso piano di governo atto a riscrivere la storia e la cultura.
L'Argentina continua ad essere un paese machista dove l'uomo deve avercelo duro e dimostrare di essere il maschio alfa. Per fortuna lotte e campagne sociali hanno permesso che si mitighi il fenomeno anche se in altri paesi del Sudamerica non è così.
Più penso all'Europa più penso ad un cadavere, ad un vestito strappato che a forza di rammendi non reggerà più il punto.
Pure il Sudamerica ahimé è fortemente corrotto. Le dittature sono finite ma le cose non sono cambiate. Il nuovo governo, la nuova presidenza composta dal neo liberalismo più abietto ha introdotto un nuovo sistema di valutazione a multiple choice nelle scuole. Notare che l'istruzione generale specie tra i più giovani e in particolar modo l'educazione civica è di livello drammaticamente basso. Una delle domande che l'altro giorno la mia mogliettina mi fece leggere chiedeva cosa fossero stati i centro di detenzione clandestina. Tutte le opzioni erano un ottimo giro di parole che convergeva in una sola definizione, una semplice centrale di Polizia. Notare che nella domanda era bene espressato il termine clandestino.
Le donne sembra non possano più allattare in pubblico e se qualche anno fa un 80% degli abitanti di Buenos Aires sentiva di vivere nell'insicurezza ora ne ha consapevolezza piena, non tanto per la criminalità che c'è ovunque piuttosto per quanto violenta sia la società. Violenza intesa sono tantissimi aspetti.

Di corruzione non ne parliamo, solo l'altro giorno uno della polizia bonaerense ovvero della Gran Buenos Aires per farla semplice ha ammazzato due poliziotti della federal ovvero della polizia della capitale per un regolamento di conti. La polizia qui non paga quando passa al supermercato dei cinesi per una bottiglia d'acqua o per una porzione di pizza, magari anche un gelato. Ovvio, se gli presenti il conto non batte ciglio e apre il portafoglio poi però è un problema tuo se proprio quando ti entrano a rubare la pattuglia sfortunatamente si trova da un'altra parte. Si pensi che se non erro un annetto fa in un paesino di provincia quando chiamarono la centrale per un intervento non rispose nessuno. Non risposero non perchè fossero tutti occupati nel lavoro ma perchè poi si scoprí stavano facendo una grigliata, dico io... proprio la domenica a mezzogiorno uno deve chiamare la polizia?

A parte tutto, questo è un paese vivo e alla gente piace passarsela bene e divertisri con quello che ha. Qui, almeno a Buenos Aires si è notevolmente "terroni" e festaioli, con i pro ed i contro, ma di certo, ripeto, si è un paese vivo.

So di esser andato un pochino OT ma vabbè. Pazienza
Immagine
unghie di gatto

Ashuur Saggio
Avatar utente
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 27 mag 2008, 17:05

Re: Adam's Calendar - Mpumalanga South Africa

Messaggioda Syon » lun 14 nov 2016, 15:39

Si alla fine non e` un problema di sistema economico o di potere alla fine il problema e` l'essere umano il cui egoism prevale al suo essere sociale. Chi fa politica nazionale o internazionale per migliorare le condizioni dei piu` poveri politicamente diventa un cadavere. Si e` ben visto anche ora non solo con l'elezione di Trump che secondo me sara' un nbel gran problem soprattutto in Europa, ma anche con la Brexit il popolo delle "potenti" nazioni vuole solo che siano potenti...fanc... il resto. Io resto dell'idea comunista non quella russa ma quella del partito comunista italiano ma siccome I comunisti non esistono piu` ... mi sa che non esisto neemeno io...ormai faccio parte della giungla :)

Owner Ashura
Avatar utente
Messaggi: 80
Iscritto il: mar 27 mag 2008, 16:56

Re: Adam's Calendar - Mpumalanga South Africa

Messaggioda Fenice_Ashura » lun 14 nov 2016, 17:03

Ragazzi, perdonatemi ma devo intervenire in veste di moderatore questa volta.

Il racconto di viaggio ed anche i riferimenti allo stile di vita di paesi lontani sono senz'altro argomenti molto interessanti anche se non propriamente correlati alle tematiche fantasy del nostro sito.

Purtroppo devo però rammentarvi che il regolamento del sito esclude esplicitamente le discussioni aventi carattere politico e/o religioso.

Il nostro sito è dedicato alla fantasia ed alla scrittura creativa, al gioco di ruolo e alla poesia. Non sono esclusi talvolta argomenti OT, come le recensioni di libri e film anche non fantasy, però cerchiamo di evitare nel modo più assoluto tutto ciò che potrebbe indurre a schieramenti faziosi e dispute tra persone.
Non siamo avulsi da quel che accade nel mondo, ma non è questa la sede per dibatterne pubblicamente e soprattutto per dichiarare il proprio credo partitico o religioso.
Dalle mie stesse ceneri, se muoio, rinasco!

Torna a VIAGGI, MAGIA DEI LUOGHI E SPIRITI ANTICHI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite