La locanda

Rispondi
Avatar utente

La locanda

slaunimar 19 mag 2020, 0:53

Forze oscure che minacciano il mondo conosciuto.
Dei e miti si risvegliano da un passato ancestrale.
Profezie e destino si contendono la sorte dei personaggi.
Personaggi epici capaci di divenire eroi o campioni.
Un Multiverso di infiniti luoghi e tempi che s'intesse tutto intorno al mondo cercando varchi per manifestarsi.
Indice

Ultima modifica di slauni il lun 15 giu 2020, 23:22, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente

Re: La locanda

slaunimer 20 mag 2020, 23:54

Benvenuti!
Questo è un topic di coordinamento. Tutto quello che viene scritto qua non è parte della narrazione, anche se coordinarci è fondamentale per la riuscita del gioco. Sul forum manca quel contatto diretto che si ha quando giochiamo allo stesso tavolo e qualcosa di importante potrebbe andare perduto o essere frainteso. Non ci sono problemi: qua possiamo riportarlo in evidenza, e magari fornire quelle spiegazioni che in narrazione abbiamo omesso per non appesantirla.
O semplicemente possiamo chiedere chiarimenti sulle regole, o magari apprezzare l'azione o il post di un compagno di gioco. Perché no, le fan-mail fanno sempre piacere ;)

Ho cominciato a pubblicare quegli estratti del manuale che servono per giocare: via via completerò il lavoro. Purtroppo dei contrattempi mi hanno impedito di rispettare i tempi, ma conto di mettermi in pari presto. I link sono nel post iniziale della locanda.

All'inizio del post introduttivo della locanda ho pubblicato l'idea iniziale, il seme da cui tutto è iniziato: questo per ricordare l'atmosfera del gioco e per ispirare l'incipit della storia. Alla fine dello stesso post introduttivo inserisco un indice dell'intera cartella. Per ora il materiale è poco, ma vorrei che ognuno lo potesse avere sempre fruibile.

Come scrivevo da qualche parte, il gioco ricordo molto il vecchio D&D, quindi prima di affrontare la creazione dei personaggi, mi piacerebbe sapere quale vorreste giocare. Sono disponibili (in ordine più o meno alfabetico :roll: ): barbaro, bardo, chierico, druido, guerriero, ladro, mago, paladino, ramingo (ranger) sciamano e stregone. Ovviamente tutti sapete quali sono i modelli di questi personaggi, ma se volete una breve descrizione leggete l'introduzione del manuale.
Avatar utente

Re: Regole del PbF

Hashepsowelun 25 mag 2020, 12:29

All'inizio immagino che dovremo prendere confidenza con i tiri del dado e magari potrebbe essere utile uno specchietto dedicato ai possibili tiri a fronte delle varie azioni dichiarate in fiction.

Anche per quanto riguarda le regole inerente alle mosse immagino ci voglia un periodo di rodaggio durante il quale il buon DM ci verrà in soccorso guidandoci a compiere quanto dovuto da regolamento.

Un ulteriore suggerimento che vorrei dare sarebbe quello - se possibile - di ambientare la nostra campagna non in un mondo "qualche" ma all'interno della nostra bella ambientazione di Ashura che merita la giusta valorizzazione anche nell'ambito di campagne con regolamenti "esterni".

Per il resto comincio a pensare al personaggio... Mi piacerebbe - se Finn è d'accordo - prendere il libretto del Bardo.
Avatar utente

Re: La locanda

slaunilun 25 mag 2020, 20:14

Intanto, scusami se ti ho spostato il messaggio, ma questo è il topic di coordinamento: La Locanda ;) .
Quindi penso che questo sia il posto più adatto per il tuo messaggio. D'altra parte credo sia anche più efficace lasciare le regole pulite e a sé, dato che sono un argomento di consultazione utile a tutti i giocatori.

In questo forum il tiradadi è attivo, e se vuoi puoi fare delle prove in locanda (sarà ovviamente attivo anche nel topic di gioco). Tuttavia l'uso dei dadi è estremamente semplice: le varie azioni dichiarate nella narrazione attiveranno delle mosse (perdonatemi :oops: , ancora non ho aggiunto la lista delle mosse, ma lo farò quanto prima - se ce la faccio stasera o domani). Quasi tutte le mosse richiedono di tirare 2d6+MOD (modificatore di caratteristica), la mossa specifica quale modificatore, quindi sarà tutto molto semplice e chiaro... il risultato determina l'esito, e questo lo descrive il DM.

Non temere se non ricorderai tutte le mosse, anche solo descrivendo le azioni del tuo PG, inevitabilmente finirai per innescarne una. Se non sai quale, te la dirò io. Se non sei convinta che sia quella, eventualmente ti farò delle domande per capire meglio le tue intenzioni, e attraverso la collaborazione troveremo quale mossa stai attivando con le azioni del tuo Pg. Lo imparerai molto velocemente perchè le mosse si innescano solo con la narrazione e danno esiti che si riflettono sulla narrazione stessa... quindi si tratta di descrivere quello che i personaggi fanno (dal punto di vista dei giocatori) e come il mondo reagisce (dal punto di vista del DM).

Quanto all'ambientazione, per me va benissimo ispirarsi al mondo di Ashura. Dico ispirarsi e non semplicemente usare perché, per come è strutturato il gioco, il mondo cambia nel corso della narrazione, sia per le azioni dei personaggi, sia per le mosse del DM (anche il DM ha le sue :P ).
Per mia natura prediligo ispirarmi alla narrazione in corso piuttosto che ad ambientazioni giocate da altri, quindi onestamente ti dico che giocando con me a DW chiederò ad ognuno di portare in gioco la propria idea di Ashura, che non necessariamente deve coincidere con quella scritta sui manuali del sito. Il collage di questa Ashura sarà qualcosa di più simile al lavoro di uno scrittore che crea un mondo adatto a mettere in evidenza i propri personaggi, che non quello di un giocatore di vecchia scuola che muove il proprio personaggio per adattarlo ad un mondo già esistente.

Se per te, ma anche per gli altri, questo modo di trattare Ashura risulta interessante e gradito, possiamo benissimo chiamare il mondo Ashura e vedere che cosa ne viene fuori. Ma se qualcuno non è d'accordo, meglio partire diversamente.
Avatar utente

Re: La locanda

laviniamer 27 mag 2020, 14:47

Ciao a tutti!

per l'ambientazione mi adatto a quella che scegliete.

Anche io avevo già in mente un personaggio, mi piacerebbe giocare un mago o uno stregone, comunque qualcuno con un bel libro di incantesimi arcani. 😁
Avatar utente

Re: La locanda

Hashepsoweven 29 mag 2020, 18:37

Che bello... anche Lavinia in gioco con noi! :D
Avatar utente

Re: La locanda

slaunimar 9 giu 2020, 1:11

Me la sono presa un po' con calma 8-) , ma volevo anche lasciare un po' di spazio alla discussione, sia sull'ambientazione, sia sulla scelta dei personaggi, ma vi sto che non c'è stato nessun parere alternativo, deduco che vada bene la proposta che ciascuno ha fatto. Quindi riassumo:

Hashepsowe fa il bardo: trovi il tuo libretto qui, e questa è la procedura per creare il personaggio.

Lavinia fa il mago: il mago è quello che usa il grimorio (libro degli incantesimi). Lo stregone ottiene i suoi poteri da un patto con entità di altri mondi, ha dei servitori magici, ma non il libro degli incantesimi. Il tuo libretto non è ancora disponibile al momento, ma lo sarà presto, per ora usa il manuale (so che ce l'hai, ed è anche autografato dagli autori :mrgreen: ).

@Lavinia e Hashepsowe: leggetevi pure tutte le istruzioni per creare i personaggi, se vuolete, ma fermatevi al punto 11 per ora, cioè alla presentazione sul topic di gioco. I legami li affronteremo insieme quando entrambi i personaggi sono stati descritti. Per qualsiasi dubbio resto a vostra disposizione. Quando siete pronte pubblicate la presentazione del vostro PG nel topic di gioco 00. L'adunanza. Potete entrare nel dettaglio tanto o poco, quanto desiderate, ma non pensate a tutto ora, lasciate che le cose si delineino gradualmente, via via che ne scrivete e via via che il mondo intorno a loro prende vita.

@Finn: suppongo che mago e bardo non ti interessino, altrimenti avresti già detto la tua! :D Se vuoi farti brevemente un'idea dei personaggi, leggi l'introduzione. Ogni personaggio è inquadrato in modo molto diretto dai due punti di vista classici della narrazione: come lo vede il mondo e come si percepisce per se stesso. Ogni brano si rivolge alla seconda persona perché alla fine sei tu giocatore a doverlo sentire tuo. Quello in cui ti rifletti, almeno in parte, o in cui ti va di rifletterti nell'arco di questa narrazione, è il personaggio che fa per te. Quando l'hai trovato, se me lo fai sapere, magari pubblico subito il suo libretto così cominci a familiarizzare anche con le meccaniche di gioco.

Nel momento in cui si presenterà anche il personaggio di Finn, allora affronteremo anche i legami con quello. La narrazione in fondo non comincia mai dall'inizio, ma da un inizio, ed i personaggi possono prendervi parte in qualsiasi momento, quindi non preoccupatevi di restare indietro o di essere troppo avanti rispetto agli altri. Un protagonista è sempre un protagonista, anche se non compare dalla prima scena.

Per quanto riguarda l'ambientazione, possiamo procedere con un'ispirazione al mondo di Ashura. Ma allo stesso tempo ribadisco il fatto di non aspettarsela uguale a quella dei manuali (e di non forzarla in quella direzione), perché il mondo che esploreremo è quello che noi, ora, in questo contesto ci accingiamo a disegnare... e non credo possa avvenire diversamente.
L'ho specificato fin dall'inizio che questo gioco è come una conversazione. E perché la conversazione funzioni ci vogliono spazi non completamente definiti che ispirino domande ed anche spazi vuoti che lascino posto alle risposte. Perché proprio sulle risposte si costruisce la storia. Sia le domande, sia le risposte rappresentano quello che ci piace della storia, il nostro interesse a continuare la conversazione, ed in una certa misura la direzione verso cui indirizzarla, la bussola di ciò che ci sta a cuore.
L'esplorazione e la descrizione del mondo sono parte integrante della narrazione, quindi credo debbano contenere all'inizio spazi non completamente definiti, e spazi vuoti. Questi si riempiranno nel corso della narrazione ed andranno ad alterare non solo i dettagli, ma anche la struttura fondamentale di ciò a cui ci siamo ispirati all'inizio. Quindi avremo alla fine un mondo di Ashura che potrebbe essere completamente diverso da ciò che conosciamo, o magari molto meno diverso di quello che si aspettavamo... lo sapremo solo alla fine della storia.
Forze oscure che minacciano il mondo conosciuto.
Dei e miti si risvegliano da un passato ancestrale.
Profezie e destino si contendono la sorte dei personaggi.
Personaggi epici capaci di divenire eroi o campioni.
Un Multiverso di infiniti luoghi e tempi che s'intesse tutto intorno al mondo cercando varchi per manifestarsi.
Queste frasi stanno già influenzando la nostra idea di Ashura. In che modo si esprimeranno? Ancora non lo so, ma lasciamo che le parole lavorino, suggerendo idee e atmosfere per la narrazione. Esse sono un po' la mia proposta di gioco a cui vi siete agganciati per continuare la conversazione.
Ma cosa ne verrà fuori non possiamo saperlo all'inizio, giochiamo per scoprirlo insieme!
Avatar utente

Re: La locanda

Hashepsowemer 10 giu 2020, 14:50

Ci sono. Sto leggendo attentamente tutto quello che mi serve sapere per ora e presto comincerò a cimentarmi con la creazione del mio bardo. :D

Sono tornata!!!! :D :D :D :D :D
Avatar utente

Re: La locanda

laviniaven 12 giu 2020, 15:07

Io ho messo la scheda della mia maga, che sarà una bella spericolata, appena uscita dall'Accademia Magica, con tanta voglia di avventure!
La presenterò meglio quando sarà il momento.
Avatar utente

Re: La locanda

Finnven 12 giu 2020, 16:30

Ciao a tutti,
scusate ma mi sono un po' perso…
Ho letto velocemente il topic..
Tra i personaggi elencati, mi ha sempre intrigato il CHIERICO…. è disponibile?
let me know
thanks
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron