La locanda

Rispondi
Avatar utente

Re: La locanda

Finnsab 22 ago 2020, 16:55

Ok leggo tutto e provo a fare la presentazione nei prossimi giorni! Grazie !
Avatar utente

Re: La locanda

slaunigio 27 ago 2020, 20:00

So che magari mi ripeto :shock: e che forse tutte le descrizioni che vi chiedo vi sembrano eccessive, ma questo gioco è fatto di visioni e di impressioni più di ogni altra cosa.
Quando ne avete l'occasione descrivete come i personaggi si muovono, i gesti che fanno, gli oggetti che usano... Non abbiate timore di entrare nel dettaglio quanto vi piace e quanto vi dà soddisfazione. Ricordate che le mosse si innescano con la narrazione.

Lo scopo del gioco non è usare una mossa per spaventare l'orso, ma descrivere come rendi terrificante il tuo incantesimo agli occhi di un predatore grande come un Orso delle nevi. Lo scopo del gioco non è usare la mossa Percepire la realtà, ma dire come e quali sensi usi per capire cosa c'è di strano sull'isola: come tocchi, cosa annusi, cosa assaggi, dove guardi: insomma è questo l'aspetto nuovo e divertante del gioco.

Nessuno vi impedisce di dire che usate l'occhio della mente per vedere oltre le apparenze di semplici rovine.
Anzi questo risveglia la mia fantasia e ti chiederò: Cos'è esattamente l'occhio della mente, chi ti ha insegnato ad usarlo? e altre mille domande...
Nessuno vi vieta di lambire con la complessità della magia la mente primitiva di un grosso animale per sussurargli cose spaventose che non può comprendere...
Questo gioco può e deve offrire possibilità infinite... Questo significa mettere la narrazione al primo posto.

Se quello che vi descrivo non è sufficiente, chiedete più descrizione, dettagli, sensazioni ed emozioni, perché quando il gioco sarà finito non ricorderemo le regole o le mosse usate, ma i dettagli di una storia fantastica, unica e piena di avventura!

Cavolo! sembra che mi abbiano pagato per fargli la pubblicità, ma la realtà è che questo gioco mi piace troppo ;)
Avatar utente

Re: La locanda

Hashepsoweven 28 ago 2020, 23:45

slauni ha scritto:Elyanna
Hide
Il post descrive meravigliosamente il modo in cui Elyanna aiuta Uri. Invece di iniziare una nuova azione, terminiamo quella in corso con una mossa aiutare/interferire. Aggiungi un tiro+legame e lascia perdere l'altro, ovvero aggiungi un tiro di 2d6+2

Nota: quando si aiuta e ci sono conseguenze negative, queste ricadono su entrambi i PG... In questo caso non ce ne sono!
Uri
Hide
Dal momento che il tiro di Elyanna può fornirti nel migliore dei casi un bonus di +1, il risultato finale non cambia, continua effettuando la tua scelta: uccidere l'orso con un dardo Incantato e salvare Atlas, oppure salvare l'orso e ahimè perdere Atlas.
Ecco... lo sapevo: non capisco.
Ho aggiunto il mio tiro di dado su "aiutare qualcuno" e vi ho aggiunto il legame e anche il punto in più per aver tenuto conto della realtà appena percepita....
Però adesso scopro che il mio tiro risulta praticamente inutile... fornendo ad Uri soltanto un +1... il che la pone nella condizione di decidere se salvare l'orso oppure Atlas.
Ma io che ho fatto 13 (letteralmente) non dovrei veder realizzato il mio incantesimo come da manuale? E se il mio incanto ha effetto l'orso dovrebbe addormentarsi almeno per qualche minuto... e quindi perchè mai Uri deve essere costretta a uccidere l'orso per salvare Atlas quando basterebbe approfittare del tempo in cui l'orso rimane addormentato per aiutare Atlas a raggiungerci, per poi curarlo e fuggire tutti insieme?
Probabilmente mi sfugge qualcosa... ma appunto non capisco.
Avatar utente

Re: La locanda

slaunisab 29 ago 2020, 23:28

Domanda più che lecita, cercherò di spiegarti!
La prima cosa che ti sfugge è che il tuo intervento ha interrotto una mia mossa (una mossa del DM) e quindi le possibilità erano sostanzialmente 2: eliminare il tuo messaggio e chiederti di aspettare il tuo turno, oppure tenerlo in gioco come una mossa di aiutare, anche se i dadi erano già stati tirati.
Dato che il post era molto bello e aveva degli spunti narrativi interessanti, ho scelto la seconda opzione.

:oops: Mi scuso in anticipo per la lunghezza del messaggio, ma i fattori che mi hanno portato come DM a fare questa scelta sono molteplici, e mi piace sviscerare completamente l’argomento, anche se in parte risponderò a cose che non mi sono state richieste... quindi ti chiedo un po’ di fiducia e la pazienza di leggere questa lunga spiegazione. Al termine troverai anche la risposta che cerchi per gli esiti della mossa.

Normalmente, al tavolo, in questi casi, accade qualcosa di simile. Esemplifico e schematizzo perché si tratta di una discussione estremamente fluida, ma in cui i tempi per agire sono piuttosto precisi:
  1. Il giocatore A compie un’azione che innesca una mossa.
  2. Il DM chiede al giocatore A di tirare i dadi per quella mossa
  3. Il giocatore B interviene (prima del tiro di dadi) e si propone di aiutare
  4. Il DM chiede al giocatore B di descrivere cosa fa esattamente per aiutare e quindi di tirare i dadi per la mossa aiutare/interferire
  5. Il giocatore B tira i dadi per aiutare/interferire
  6. Il giocatore A tira i dadi per la sua mossa (eventualmente sommando +1 se il giocatore B ha tirato 7+)
  7. Il DM descrive l’esito della mossa del giocatore A (tenendo conto dell’aiuto del giocatore B) e compie la sua mossa (eventualmente relativa ad entrambi i tiri di dado).
Quindi, osservando lo schema di gioco al tavolo, il giocatore B può intervenire solo dopo il punto 2, ma prima del punto 6. Una volta che il giocatore A ha tirato i dadi non può più aiutare/interferire. Non solo, al tavolo, la cosa è ancora più fluida, perché dopo il punto 2, il giocatore A stesso potrebbe richiedere l’aiuto del giocatore B (quest’ultima opzione è comunque possibile anche nel PbF, ma ne parleremo un’altra volta per non creare confusione).

Nel PbF abbiamo deciso di aggiungere subito il tiro di dadi per accelerare le cose ed evitare tonnellate di messaggi il cui contenuto è del tipo "posso tirare i dadi", "sì tira i dadi", "Tizio, fai qualcosa prima che Caio tiri i dadi?", ecc... Quello che nel PbF abbiamo giocato in un mese equivale più o meno ad una giocata di mezz’ora al tavolo. Quindi stiamo viaggiando molto più lentamente, ma confermare o richiedere ogni singolo tiro ed intervento è del tutto impensabile: renderebbe il gioco via forum impossibile. Dunque il PbF in queste circostanze è meno preciso e lascia in situazioni come questa una certa sensazione di arbitrarietà.

Il tuo messaggio è quindi arrivato nel mezzo di una risoluzione, mentre descrivevo l’esito di un successo parziale con risultato di "8" e mentre stavo usando una mia mossa: cioè nel bel mezzo del punto 7.

Come ti ho detto, il tuo post mi è molto piaciuto, e assolutamente non volevo tagliarlo. :D
Allora mi chiederai: perché non è stata considerata l’azione con l’intento iniziale di usare Arte arcana del bardo? Fondamentalmente per 2 motivi che entrambi derivano dalla narrazione stessa.

Il primo è legato alla semplice percezione che si ha delle sequenze narrative.
Elyanna è impegnata in una sequenza temporale che la porta a scoprire evidenze estremamente importanti sull’isola. Indipendentemente dai minuti che ci ha impegato, si ha l’idea di un tempo che scorre lento e placido, di sicuro siamo portati ad immaginare che in quel trascorrere l’orso avrebbe potuto sbranare Atlas prima che Elyanna finisse le proprie ricerche.
Tutt’altra cosa quella che si percepisce dall’azione di Uri. Un evidente senso di urgenza: anche se a debita distanza, si tratta pur sempre di un combattimento, con un ritmo veloce e concitato. Quanto pensi che ci abbia messo a lanciare il suo Dardo incantato? Pochi secondi, vero?

Questa percezione del tempo narrato, in un primo momento mi aveva persino fatto dubitare della possibilità di accogliere l’intervento di Elyanna. Pur non esistendo un sistema di turnazione rigido, ma semplicemente una sequenza narrativa, mi vedevo i 2 PG scorrere su cronologie differenti: per Elyanna sarebbe stato quasi un tornare indietro nel tempo narrato ed intervenire su qualcosa che avviene mentre in realtà stava facendo altro. :shock:

Tuttavia chiederti di eliminare il post sarebbe stata una sconfitta per me, un venir meno ai miei principi di DM che mi rendono un fan dei personaggi (questa affermazione che abbraccio con piacere, fa esplicitamente parte delle regole e dei principi del gioco per il DM :P ). E poi la percezione del tempo narrato, per quanto logica e legata alla narrazione, è comunque una percezione soggettiva. Per quanto il gioco sia agile ed istintivo, devo fondare la mia scelta su una regola più specifica e non su qualcosa che io vedo in un certo modo ed altri possono percepire in modo differente.

Ed ecco il secondo motivo, ancora una volta collegato alla narrazione. Perché in una mossa sia l’azione che la innesca, sia l’effetto che ne deriva, sono entrambi narrativi (non mi stancherò mai di dirlo), cioè appartengono al mondo dei personaggi.
Elyanna si affianaca ad Uri in questa azione, ma come DM (fan di entrambi i personaggi), non posso spostare l’inquadratura dalla maga al bardo senza cura... tu lo capisci bene, si chiama "rubare la scena". L’azione era già stata cominciata da Uri, quindi la soluzione più equa è negarti la possibilità di effettuare nuove azioni (cosa che renderebbe Elyanna protagonista a discapito di Uri), ma rendervi cooprotagoniste con una mossa di aiutare/interferire. Qualsiasi azione il bardo compia, che sia intonare il suo canto magico o tirare con arco e frecce, va dunque interpretata in questa direzione.

Nello specifico, Elyanna sta agendo al fianco di Uri, ovvero la sta aiutando, ma questo non vuol dire che il gioco impone ai PG di agire e pensare tutti allo stesso modo. Per comodità riporto il testo della mossa e la sua spiegazione come da manuale in italiano (2013 Narrattiva):
Aiutare/Interferire
Quando vuoi aiutare od ostacolare qualcuno, tira+il numero di legami che hai con quel personaggio.
  • Con un 10+, quel PG prende +1 o -2 al tiro, a tua scelta.
  • Con un 7-9, subirà comunque il modificatore, ma ti esponi ai possibili pericoli, ritorsioni o costi.
Ogni volta che due giocatori sono in contrasto e sembra appropriato che entrambi inneschino una mossa, allora l’attaccante innesca la sua mossa, mentre il difensore interferisce. Questo non vuol dire che uno sta sabotando l’altro. Può significare un sacco di cose, come discutere durante un Parlé o anche solo essere una persona schiva difficile da percepire. Vuol dire mettersi in mezzo al successo di un altro giocatore.

Chiedi sempre al giocatore che sta aiutando o interferendo come lo fa. Se riesce a dare una risposta coerente con la fiction, allora innesca la mossa. Qualche volta, mentre fai il GM, dovrai chiedere se quello che fa un giocatore è interferire: a volte i giocatori non notano come la loro azione stia interferendo con quella di un altro.

Aiutare è molto più ovvio, come concetto. Se un giocatore riesce a spiegare come le sue azioni stiano aiutando un altro giocatore, coerentemente con la fiction, fagli tirare i dadi per aiutare.
Non importa quante siano le persone che aiutano o interferiscono con un tiro, il bersaglio può prendere solo una volta +1 o –2. Anche se tutto il gruppo di avventurieri sta aiutando per attaccare un ogre, quello che fa l’attacco finale prende solo +1.

Alla luce di tutto questo posso ora rispondere alla tua richiesta. Il tuo successo perfetto ti permette aiutare nel miglior modo possibile Uri e di non subire alcuna conseguenza sgradevole da un suo eventuale fallimento.
Il motivo per cui non vedi l’orso sbadigliare è che ancora non ho descritto un esito. Quello che ho scritto finora è sospeso, perché è subentrato il tuo post ad aggiungere dettagli alla narrazione.
Purtroppo Uri ha fatto solo "8". Con il tuo aiuto aggiunge "+1", ma si ferma comunque a "9". Di fatto la situazione non cambia ed io confermo la mia mossa che si manifesta nel chiedere ad Uri cosa fai: salvi l’orso o Atlas?

Ma dal punto di vista narrativo la scena si apre ad orizzonti completamente diversi da quelli visti finora.
Un attimo fa Uri era salita da sola sulla scogliera ed Elyanna aveva avuto da ridire sul suo comportamento altezzoso. Ora state collaborando per raggiungere insieme un medesimo obiettivo, drammatico e pieno di tensione. Dovete salvare la vita di un vostro compagno e sapete che l’uccisione dell’orso porta conseguenze alla vostra permanenza sull’isola. (Sappiamo bene che la prima a subirle sarà proprio Uri, perché tu hai fatto "12" per aiutarla e quindi niente conseguenze almeno per ora, mentre lei ha fatto "8+1").
Ora la responsabilità della scelta ricade completamente su Uri, al di là del tuo aiuto. Immagina come potrà sentirsi nel non essere riuscita ad ottenere il massimo dalla situazione nonostante il tuo soccorso. Immagina il dubbio che può assalirla? La stai mettendo alla prova o le stai dando fiducia?
Avrai il coraggio di metterle la mano sulla spalla e dirle una parola di conforto anche se adesso sbagliasse tutto?

Ad ogni modo aspetto la risposta di Uri che conclude la mia mossa (le mosse del DM dovrebbero essere invisibili nella narrazione, ma in questo caso l’ho spiegata volentieri) e poi descriverò l’esito del "8+1", con l’orso che quasi si addormenta e tutto il resto.
Avatar utente

Re: La locanda

Hashepsowedom 30 ago 2020, 12:21

Ok ora ho capito meglio lo spirito della cosa.
Io credevo che la mossa fosse conclusa e che (a seguito della domanda del DM "Elyanna che fai?") mi fosse data la possibilità di intervenire/interferire anche in risposta al commento di Sonny a lei rivolto.
Ma appunto l'azione DM non era conclusa e pertanto non potevo innescare un nuovo turno con la mia mossa.
Grazie della spiegazione!
Avatar utente

Re: La locanda

slaunimar 1 set 2020, 21:09

Scusate per il ritardo, speravo di riuscire a rispondere ieri, ma una serie di circostanze, mi hanno impedito... Spero di farcela per domani👍
Avatar utente

Re: La locanda

slaunimer 2 set 2020, 23:44

Doppio post, ma mi sembra doveroso proporre una modifica per la mossa del bardo Arte arcana. Questa che segue è la versione originale.

Arte arcana (CAR) (versione originale)
Quando intessi la tua arte con un incantesimo, scegli un alleato e un effetto:
  • Curi 1d8 PF
  • +1d4 prossimo al danno
  • Dissolvi un incanto mentale
  • La prima volta che qualcuno Aiuta con successo il bersaglio, questi prende +2 invece che +1
Quindi, tira+CAR.
  • Con 10+, l’alleato ottiene l’effetto desiderato.
  • Con 7-9, l’incantesimo funziona, ma attira attenzioni indesiderate o riverbera verso altri bersagli, a scelta del DM.
Pensavo prima di tutto di correggere alleato con bersaglio: cioè chiunque tra i presenti possa ascoltare il canto, la musica o semplicemente la sua arte, può rimanere influenzato. Non importa più che sia un compagno di avventura o un alleato della medesima fazione.
In secondo luogo vorrei aggiungere alla lista degli effetti un ulteriore effetto disponibile con cui influenzare il bersaglio, che a parer mio rispecchia le capacità del bardo e forse anche il suo stile, come è emerso dal gioco finora.

Sebbene avessi giocato diverse volte a DW, non mi era mai capitato di vedere un bardo in azione, ma in queste poche battute mi son reso conto che questa carenza doveva esser colmata.

Arte arcana (CAR) (nuova versione)
Quando intessi la tua arte con un incantesimo, scegli un bersaglio ed un effetto:
  • Curi 1d8 PF
  • +1d4 prossimo al danno
  • Dissolvi un incanto mentale
  • La prima volta che qualcuno Aiuta con successo il bersaglio, questi prende +2 invece che +1
  • Lo affascini
Quindi, tira+CAR.
  • Con 10+, l’alleato ottiene l’effetto desiderato.
  • Con 7-9, l’incantesimo funziona, ma attira attenzioni indesiderate o riverbera verso altri bersagli, a scelta del DM.
Affascinare il bersaglio significa distrarlo da qualsiasi cosa stia facendo fintantoché non si avvera un evento che interromapa l'incanto, ovvero la fine del canto o un evento che metta in pericolo la vita del bersaglio, come subire danni.
Finché il canto continua il bardo ed il bersaglio della sua arte sono come estranei a tutto quello che succede intorno e mantengono una sorta di contatto magico proprio sull'arte del bardo.
Qualcosa di molto simile a quello che Elyanna ha fatto con il tricheco, ovvero lo ha incantato con la sua musica e lo ha distolto dal persguitare le povere foche, ma per ottenere questo ha dovuto mantenere tutta la propria attenzione e concentrazione sul canto e sul tricheco stesso, pena l'interruzione dell'effetto.
Spero la cosa piaccia: che ne dite? si adatta al bardo?
Avatar utente

Re: La locanda

Hashepsowegio 3 set 2020, 12:15

Per quello che mi riguarda senz'altro si! :D

Grazie Master!
Avatar utente

Re: La locanda

Hashepsowegio 3 set 2020, 12:26

Scusate il doppio post, ma ho letto dopo lo spoiler in game del DM.
E... appunto volevo chiedere se - invece di abbandonare Atlas al suo destino sulla spiaggia - non fosse possibile recuperare le forze prima di procedere nell'avventura? In tal modo Elyanna avrebbe anche il tempo di evocare un canto di guarigione sul guerriero, in modo tale che non sia più un peso da portarsi dietro ma un potente alleato che sta recuperando forze ed energie con il trascorrere del tempo... eventualmente Elyanna potrebbe cantare per lui ogni tot ore per accelerare la sua guarigione e poter nuovamente contare su di lui il più presto possibile.
Sempre se possibile naturalmente!
Avatar utente

Re: La locanda

laviniagio 3 set 2020, 18:39

Ciao, io ho capito che Atlas non sta troppo male, ha una gamba rotta però. Credo che possa cavarsela da solo qua mentre ci rallenterebbe se dovessimo portarlo con noi (è piuttosto... ingombrante, come tutti i draconici).

Andando avanti andremo incontro a pericoli ben più grandi, che hanno addirittura spaventato un Cavaliere del Cielo esperto come Valiant; rischieremo soltanto di mettere in pericolo di vita Atlas che non è al pieno delle sue forze, invece che avere un alleato in più.

Penso che dovremo muoverci velocemente. Sto facendo metagioco, ma da passate campagne ho imparato che a DW i problemi vanno risolti il prima possibile perché crescono velocemente.

Mi fermerei giusto il tempo di sistemare la gamba e organizzare un rifugio con cibo, acqua e armi a portata di mano del draconide; e il tempo di riordinare i nostri equipaggiamenti, Uri deve riparare lo zaino rotto dall'orso e dovrà farsi prestare gli attrezzi dell'avventuriero perché non ne ha con sé.

PS: interessante la modifica alla mossa del bardo, mi sembra che renda l'azione più realistica.
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron