[Sessione 0] L'adunanza

Rispondi
Avatar utente

Re: [Sessione 0] L'adunanza

Hashepsowelun 20 lug 2020, 23:38

slauni ha scritto:Cosa state esplorando?
Antiche rovine
slauni ha scritto:Dove si trova il luogo che state esplorando? (Assolutamente non dire il nome di un'oasi)
Su un'isola inesplorata
slauni ha scritto:Cosa state cercando in questo luogo?
la tana di una bestia leggendaria
Avatar utente

Re: [Sessione 0] L'adunanza

laviniamar 21 lug 2020, 12:40

Rispondo alle mie domande:

Ci troviamo in mezzo ad antiche rovine su un'isola inesplorata alla ricerca della tana di una bestia leggendaria, per impedire la liberazione di un antico male.
Abbiamo visto che delle bestie selvagge proteggono questo luogo e sono controllate da una mente folle.

A rileggerlo tutto di seguito queste risposte mi richiamano le atmosfere del film "Apolypse Now" e la ricerca del folle colonnello Kurtz, ma siamo solo all'inizio e sono curiosa di vedere cosa ne verrà fuori. ;)
Avatar utente

Re: [Sessione 0] L'adunanza

Finnlun 14 set 2020, 19:03

Sono Abhain.

Il mio nome significa “fiume” e non ho altri appellativi perché sono soltanto un figlio delle acque. Infatti, sono stato trovato dentro al fiume che attraversa le terre del Monastero del Bosco degli Aceri Rossi. Ma come sia arrivato lì e chi mi ci abbia lasciato, rimane qualcosa di sconosciuto. Tutti i terreni del monastero sono recintati con alte palizzate e si dice che ci sia anche un incanto per proteggere i confini. I monaci non lasciano entrare nessuno, eppure io sono stato trovato dentro al sacro fiume Corindalo che scorre placido e rende fertili le terre abbaziali, sacre alla dea Epona. I monaci sono rimasti sconcertati perché mi hanno trovato in una cesta semi affondata nelle acque ma dicono che fossi completamente asciutto. Da molti sono stato considerato un segno divino, un dono della dea. Tuttavia, recavo con me nella cesta un simbolo molto particolare che fu interpretato come segno di sventura per tutto il monastero. Il simbolo è una linea spezzata che termina in una freccia, come la runa Ziu, che si abbatte su una forma che ricalca esattamente il perimetro del monastero; per questa ragione per molti fui considerato colui che avrebbe distrutto il monastero. E non mi è mai stato concesso essere uno di loro, un monaco.
Sono diventato quindi un chierico ma ho comunque servito la dea Epona, come i monaci mi hanno insegnato fin da piccolo. Tuttavia, ne apprezzo soprattutto gli aspetti profondi ed oscuri, legati alla terra. Il rifiuto dei monaci di farmi diventare uno di loro, per ragioni di cui non mi sento responsabile, mi ha reso cupo e diffidente verso gli altri.
Ho imparato le arti magiche dai monaci e dal custode del grande bosco sacro, Ethon, che vive nelle terre del monastero, fingendosi un semplice giardiniere e contadino al servizio dei monaci. In particolare mi sono specializzato nella antica arte della guarigione: ogni rituale che restituisca salute, richiede sempre un sacrificio di sangue diretto alla dea, con una formula particolare:

Epona degli abissi
Attraverso il sacrificio
Accogli questa vita
E guarisci la ferita


Ethon mi ha anche spiegato come sia possibile fermare l’invecchiamento. All’età di quarant’anni, con il suo aiuto, ho praticato un grande sacrificio (del quale non posso raccontare i dettagli) e che mi ha reso immune all’invecchiamento. I monaci, da allora, mi temono e vorrebbero che io andassi via dal monastero. Ma io non lascerò mai la terra che mi accolto.
Diversi anni fa incontrai Elyanna, una donna bellissima e ribelle, che racchiude in sé un grande mistero. Glielo lessi negli occhi e interpellai la grande dea per conoscere e interpretare quel mistero che, seppi poi, era – anche nel suo caso – legato alla sua nascita. La Dea mi parlò e mi chiese di convincere Elyanna alla devozione univoca verso di lei. Per lungo tempo cercai di portare Elyanna ad abiurare la fede eretica verso gli altri Dei, ma non vi riuscii. E lei, forse stanca delle mie pressioni, mi abbandonò.
La parte oscura della Dea è in me e ho coltivato questa mia essenza per diversi anni, restando giorni e giorni al buio nelle antiche grotte e nelle labirintiche cripte che stanno sotto al monastero. Riesco ad evocare, attraverso la dea, le profonde ombre che aleggiano indisturbate nelle profondità della terra fin dai tempi ancestrali.

Epona degli abissi
Mostra con le ombre
I segreti profondi
Di questo luogo antico


Attraverso questa formula le ombre si muovono per indicarmi un luogo, una persona, una direzione da seguire.

Ma Ethon mi ha detto che lavorare sempre con le ombre antiche, consuma lo spirito. Ma io non ci penso, perché non percepisco alcun cambiamento in me. Viaggio spesso fuori dal monastero ma ho bisogno di fare ritorno nelle sue terre o perdo energia. Ho sempre al collo la pietra antica con il simbolo legato alla mia nascita.
Avatar utente

Re: [Sessione 0] L'adunanza

slaunimer 16 set 2020, 17:55

Come detto in precedenza, con le risposte a queste domande continuiamo a costruire il mondo insieme.
Sebbene abbiamo scelto Ashura come ispirazione, un'ampia parte del gioco consiste comunque nel definire insieme il mondo secondo i nostri gusti e le nostre esigenze attuali.
Mi ripeto: puoi scendere nel dettaglio tanto o poco, quanto vuoi. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. L'unica cosa che davvero conta è non contraddire quello che è stato scritto finora.
Lo scopo di queste prime domande è approfondire alcuni aspetti del personaggio in relazione ai luoghi e all'atmosfera dell'ambientazione, ma anche in relazione agli altri PG (sia Elyanna che Uri). Poi, come hai potuto leggere ci saranno altre domande nel corso del gioco.

Abhain
  1. All’età di quarant’anni, con l'aiuto di Ethon, ho praticato un grande sacrificio che mi ha reso immune all’invecchiamento. Quanto tempo è trascoso da allora, quanti anni hai adesso, nonostante il tuo aspetto?
  2. Viaggi spesso fuori dal monastero: qual è il luogo che maggiormente ti ha affascinato e perché?
  3. Non ti chiedo in che occasione hai conosciuto Elyanna perché ne hai già parlato nella tua presentazione. Se vuoi proponi pure un legame con lei.
  4. In che occasione hai conosciuto Uri? (Non è detto che sia la stessa per entrambi, ognuno percepisce e vive le esperienze diversamente.)
D'altra parte anche Uri ed Elianna sono chiamate a ripensare al loro incontro con Abahin.

Elyanna
  1. In che occasione hai conosciuto Abhain? (Non è detto che sia la stessa per entrambi, ognuno percepisce e vive le esperienze diversamente.)
Uri
  1. In che occasione hai conosciuto Abhain? (Non è detto che sia la stessa per entrambi, ognuno percepisce e vive le esperienze diversamente.)
Avatar utente

Re: [Sessione 0] L'adunanza

Hashepsowemer 30 set 2020, 20:59

Elyanna ha conosciuto Abhain in un momento molto delicato della sua vita.
Aveva appena lasciato alle sue spalle il Tempio di Epona della Valle dei Cavalli, dove era stata educata... e con esso sua madre ed il retaggio del suo nobile padre paladino.
In quel momento ancora non aveva deciso quale strada percorrere: l'unica cosa che sapeva molto bene era che non voleva seguire le orme di sua madre ed indossare la tonaca verde delle sacerdotesse di Epona. Aveva deciso di fermarsi per qualche tempo nel pacifico Monastero degli Aceri Rossi, dove sperava di poter riflettere in pace sulla sua esistenza in un luogo remoto e distaccato dal mondo.
Abhain era uno dei chierici di quell'ordine ed era anche dotato di particolari doti empatiche che gli avevano consentito di percepire il segreto della nascita di Elyanna. La fanciulla aveva anche avuto modo di apprezzare l'acutezza della sua mente e la profondità del suo spirito, per alcuni versi a lei affine. Il chierico voleva convincerla a dedicarsi al culto misterico di Epona, ma all'inizio lo faceva con discrezione, dialogando e confrontando le proprie visioni con le sue. Poi, man mano che la loro amicizia si faceva più profonda, le sue parole erano diventate più categoriche fino a raggiungere quella pedante insistenza che infastidiva non poco Elyanna.
Abhain ottenne l'effetto opposto e alla fine, Elyanna abbandonò per sempre il Monastero degli Aceri Rossi, salutando senza alcun rimpianto quello che per alcuni anni era stato il suo unico amico.
Avatar utente

Re: [Sessione 0] L'adunanza

Finnven 2 ott 2020, 12:42

slauni ha scritto: Abhain
  1. All’età di quarant’anni, con l'aiuto di Ethon, ho praticato un grande sacrificio che mi ha reso immune all’invecchiamento. Quanto tempo è trascoso da allora, quanti anni hai adesso, nonostante il tuo aspetto?
  2. Viaggi spesso fuori dal monastero: qual è il luogo che maggiormente ti ha affascinato e perché?
  3. Non ti chiedo in che occasione hai conosciuto Elyanna perché ne hai già parlato nella tua presentazione. Se vuoi proponi pure un legame con lei.
  4. In che occasione hai conosciuto Uri? (Non è detto che sia la stessa per entrambi, ognuno percepisce e vive le esperienze diversamente.)
Negli ultimi anni, di fronte ad un aspetto apparentemente giovanile, ho smesso di contare i miei anni. Non so da quanto tempo. Tuttavia i monaci dicono che ho circa settant'anni oggi.

Viaggio dove il mio spirito mi suggerisce di andare per imparare qualcosa che mi serve, ma certamente ho un luogo che amo più di ogni altro: la foresta della dimenticanza.... è l'unico luogo in cui posso davvero scordarmi di me stesso e tornare ad essere solo un uomo, non il chierico che tutti guardano con diffidenza. Tuttavia la foresta mi fa un effetto strano: nel piccolo lago dentro alla parte più fitta della foresta, mi specchio per quello che sono in realtà... un uomo ormai anziano..

Elyanna per me è stata molto importante. Credo di essermi innamorato di lei. Credo mi corrispondesse. Ma la dea non ha voluto benedire il nostro legame. Siamo stati solo amici. Ed ora che lei se ne è andata.. cosa siamo ?

Ho conosciuto Uri perché anche Ethon ha frequentato la scuola del Sacro Rovo. Ethon ne parla come una giovane promessa e ha voluto la conoscessi. A me è parsa molto bella ma altrettanto altezzosa. Forse per via del suo bizzarro e ricercato modo di vestire. Ricordo che mi ha fatto molte domande sul simbolo che porto al collo. Ma io non le ho detto la verità
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron