Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

Rispondi
Avatar utente

Re: Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

da Palin » lun 27 mag 2019, 18:54

Spoiler
Show
(OOF Letto ma rispondo solo domani - se non avete mie nuove è perché sono stato rapito [s]dagli alieni[/s] dal lavoro e mi sono poi dimenticato di rispondere, pingatemi nel TdS ;) /OOF)
Avatar utente

Re: Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

da Palin » mar 28 mag 2019, 9:16

«Buongiorno maestro Yaotl. È stato difficile ma ce l'ho fatta, anche se ora non ha più significato tutto ciò: chi comanda Casa Tsalaxa ha perso il lume della ragione e ormai non contano più i fini, come una volta, ma la politica della Casa. Anzi mi duole comunicarvi che un agente ancora fedele alla Casa di alto lignaggio si è intrufolata, ma questo probabilmente lo sapete già»

«Quanto a me, volevo tornare a guadagnarmi da vivere come “onesto” mercante, ma una serie di sfortunati eventi hanno voluto diversamente, e quindi mi sono dovuto accontentare di accompagnare messer Arshaka a questo incontro, dove almeno mi posso rendere conto di come funzionano i commerci con il sommo Igmilun»

Questo dovrebbe fornire una foglia da mangiare anche a Arshaka.
Spoiler
Show
(OOF ovviamente non penso di avere alcuna possibiltà di evadere una scansione psionica completa, ma confido nel fatto che difficilmente c'è un collegamento tra me e la chiave tale per cui si sospetti qualcosa /OOF)
Avatar utente

Re: Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

da lavinia » mar 28 mag 2019, 22:49

Guardo dritto negli occhi la muscolosa Nibasa...
E inizio a raccontarle la mia triste storia di essere nato schiavo e di come sono riuscito a fuggire grazie al sapere che ho rubato sorvegliando la biblioteca del mio padrone e ancor prima di mio padre.

Le racconto di come ho iniziato a rubare per sopravvivere e il sogno che avevo, quello di coltivare i miei poteri psionici, e di come sia stato infranto a causa della natura elitaria e classista delle scuole di Raam.

Non ho bisogno di fingere sulle motivazioni che mi spingono a frequentare questa accademia, cerco solo di non pensare al secondo fine che perseguo (quello di incontrare il mul e cercare di prendergli il rubino), nel caso ci fosse qualche scansione mentale o individuazione di menzogne.

Re: Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

da Tartarosso » mer 29 mag 2019, 17:32

@Fathan:
Yaotl ti guarda dubbioso.
“Quindi vorresti farmi credere che hai lasciato gli Tsalaxsa non di comune accordo e sei ancora vivo?
Se noti, anche io sono dovuto morire per poter lasciare gli Tsalaxsa!”. E ride.
Yaotl ha il tipico viso dei nobili di Draj (/OOF Aztechi spigolosi! /OOF). La pelle un po’ scura, il volto un po’ spigoloso. Non veste però alla maniera di Draj.
“Se le tue affermazioni corrispondono a verità, non ti dispiacerà se sondo la tua mente limitatamente a questo argomento? No?”
Il sondaggio mentale consensuale è una pratica esistente su Athas. E’ anche più efficiacie del sondaggio forzato. E fra l’altro è lo stesso soggetto che viene sondato che può cisrcoscrivere quale parte far sapere.
Certo, ci sono degli agganci alla vicenda di Fakhyr e al medaglione. Ma se sarai bravo sarai capace di mantenerli da parte.

/OOF
Se decidi di farti sondare, per non far trapelare nessuna informazione riguardo al medaglione, ti do 3 dadi.
/OOF

Cosa fai?

@Fakhyr:
Nibasa ti guarda e dice:
“Bene. Penso che potresti essere un ottimo membro della nostra comunità e un ottimo allievo. Se quello che mi hai raccontato è vero. Ovviamente.
Ti devo avvertire, Igmilun è un capo comprensivo, generoso e con obiettivi nobili. Ma se sei qui per sabotare ciò che vuole realizzare, non avrà pietà di te. E non l’avremo neanche noi!”
La sua voce è ferma nel dire questo.
“Percepisco nei tuoi modi onestà di obiettivi, ma questo non vuol dire che non possano essere in contrasto con ciò che vuol fare Igmilun”
“Proprio perché ho rispetto di chi vuole usare con saggezza la via psionica ti chiedo: sei disposto ad essere scansionato?”
Spoiler
Show
Se decidi di essere scansionata e vuoi nascondere parte delle tue motivazioni, ti do un dado. Ti ricordo che puoi provare a chiedere l’aiuto di Raji. Se ci riesci ti do 2 dadi.
Cosa fai?
Avatar utente

Re: Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

da lavinia » mer 29 mag 2019, 19:31

Spoiler
Show
1 2 2 2 3 3 5 5 6
Ho utilizzato 5 dadi del pool, il tratto Desiderio di percorrere la Via +1, il tratto Migliorare la vita di qualcuno +2, il dado che mi hai dato.
Con questa scansione spero di apprendere nuove
tecniche psioniche e spero di poter migliorare la vita di molti togliendo potere al medaglione.
La magia di Nibasa è molto potente, spero che finisca presto perché è molto faticoso tenerla alla larga dai miei veri obiettivi.
Mi concentro sul desiderio di conoscenza, su quanto consideri carismatico il mul e buone le sue azioni di liberazione degli schiavi.

Cerco di dimenticarmi il medaglione e tutti gli amici e i superiori del tempio.
Cerco anche di dimenticare il medaglione, ma sento che brucia sulla mia pelle attraverso le bende. Più brucia più riesco a tenere sotto controllo la scansione di Nibasa e a farle credere che non ci sia altro.

Quando finisce sono spossato ma apprendo con gioia la sua decisione di accogliermi alla scuola.
Avatar utente

Re: Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

da Palin » gio 30 mag 2019, 9:17

Spoiler
Show
(OOF Uso i tre dadi che mi dai, il tratto Agente di casa Tsalaxa +1 e tre dadi dal pool per un totale di sette dadi:

1 2 3 4 5 6 6

Scelgo il monologo di vittoria /OOF)
Yaotl è troppo concentrato e incredulo sulla faccenda Tsalaxa per cercare di capire cose al contorno e rischiare che la scansione mentale diventi da volontaria a forzata. Lascio scorrere nella sua mente tutte le immagini e le sensazioni, in particolare dell'ordine di Ek'Tel di portare a termine un affare in maniera violenta mandandolo a monte per ben due volte sino al suo inseguimento e al suo rivelarsi una defiler pericolosa per tutti, lasciando l'affare generico e indefinito nei miei ricordi e concentrandomi sulla mia disapprovazione di ordini tanto stupidi dati da un agente evidentemente inesperto. Le immagini, i suoni e gli odori arrivano fino al passato prossimo, quando Ek'Tel mi si è palesata davanti e ho dovuto evitare di farmi riconoscere.

Nei miei ricordi Ek'Tel è un'autorità aspra e ingiusta e la sua immagine peggiora ancora di più quando si rivela prima privatamente e poi in pubblico come una defiler, lasciando intendere di essere pronta a qualunque nefandezza pur di perseguire i suoi fini, che forse a questo punto non sono quelli della Casa.

Al contrario, pur sapendo che i rapporti con la Casa sono irrimediabilmente compromessi per l'amministrazione qui a Tsalaxa, se si potesse dimostrare che la mia linea di condotta era corretta e a causa di altri agenti è andato tutto a carte quarantotto magari potrei anche non essere ricercato e la Casa potrebbe far finta che non esista.

Re: Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

da Tartarosso » gio 30 mag 2019, 17:42

@Fathan:
Finita la scansione, il volto di Yaotl su cui era visibile la concentrazione, si distende.
“Allora dicevi il vero, Fathan dei Dur”.
“Sappi però che il tuo giudizio su Ek’ Tel è errato. Non te lo dico per difenderla ma perché tu non la sottovaluti quando te la troverai di nuovo davanti”.

Il resto dell’incontro scorre piuttosto tranquillo. Yaotl e i suoi aiutanti si informano su che merci potete portargli e vi illustrano, anche se in maniera abbastanza generica, alcuni dei materiali e dei reperti che vi possono offrire in cambio.
Anche se cercano di non farlo notare troppo si interessano di più dei rifornimenti di tipo alimentare. D’altronde il fatto che cerchino di nascondere la loro vulnerabilità su questo lato è più uno scrupolo che altro. Chiunque è in grado di vedere che almeno per il momento ciò che gli manca è il controllo di una fonte di cibo. Sono lontani dai campi e almeno al momento non sembrano in grado di fare una sortita per prendere il controllo di una zona esterna alla città.

Infine visto che l’incontro è andato piuttosto bene e forse anche perché Yaotl ha scoperto del tuo allontanamento dagli Tsalxsa, vi è concesso di incontrare Igmilun.

Quando arrivate nell’ampia stanza in cui si trova Igmilun, Arshaka fa il gesto istinitvo di inginocchiarsi ma il Mul gli fa cenno di fermarsi.
“Non voglio che vi inginocchiate di fronte a me. Per quanto io possa essere importante in questo momento, sono solo uno strumento per la realizzazione di un mondo migliore”
Vedi che Arshaka rimane chiaramente stupito.

Poi Yaotl passa a presentarvi. Prima presenta Arshaka e spiega brevemente ad Igmilun quali commerci potranno intrattenere con lui. Arshaka parla al Re lodandolo e cercando di accattivarsi la sua benevolenza. Forse è la situazione, forse è il personaggio inusuale che si trova davanti ma ti sembra non avere gran successo. Anzi, per essere un mercante di una certa esperienza ti appare persino un po’ goffo.
Successivamente vieni presentato te. E Yaotl dice: “Igmilun, costui è Fathan dei Dur, un rinnegato che ha lasciato la casa Tsalaxsa. Ho potuto sondare la sua mente e ho visto come la sua voglia di libertà lo abbia fatto entrare in contrasto con la sua casata”

Igmilun ti pare ben disposto da questa presentazione e ti dice: “Mi fa piacere che anche fra i mercanti ci siano persone che agognano la libertà. Nel mondo nuovo che costruiremo la libertà sarà assicurata a tutti. E non vi sarà più il sopruso degli empi su chi è più debole”.

Noti bene il rubino che ha in fronte. E con un certo disappunto capisci che è stato almeno parzialmente incastonato. Valuti che sia strappabile tirandolo senza chissà quale sforzo ma comunque è stata fatta un’operazione simile ad un piercing. Insomma non verrà via semplicemente toccandolo.

Vuoi dire qualcosa ad Igmilun? Cosa fai?

@Fakhyr:
“Bene, sei ammesso alla nostra scuola”. Ti dice Nisaba e continua: “Ti dovrai trasferire qui a palazzo, nella zona riservata a noi”
Ti chiede se hai delle domande e ti dice che dopo che avrà risposto ti spiegherà un po’ come funziona la scuola e successivamente una guardia ti condurrà al dormitorio comune degli psionici.

Cosa fai?
Avatar utente

Re: Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

da Palin » ven 31 mag 2019, 9:14

Io prima di andarmene vorrei capire com'è organizzata la stanza e in base a questo farmi un'idea di quanto Igmilun tenga alla sua sicurezza (o al contrario confidi nelle sue capacità).

Poi direi che a parte le frasi di rito e i convenevoli mi congederei senza dare la mia idea di come usi l'argomento della libertà e poi mandi la gente a fare i raid e mettere villaggi a ferro e fuoco. :)

Re: Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

da Tartarosso » ven 31 mag 2019, 10:55

Spoiler
Show
Palin ha scritto: Poi direi che a parte le frasi di rito e i convenevoli mi congederei senza dare la mia idea di come usi l'argomento della libertà e poi mandi la gente a fare i raid e mettere villaggi a ferro e fuoco. :)
Caro compagno Fathan, vedendo i tuoi dubbi, ti rispondo con le parole di un saggio:

La rivoluzione non è un pranzo di gala, non è una festa letteraria, non è un disegno o un ricamo, non si può fare con tanta eleganza, con tanta serenità e delicatezza, con tanta grazia e cortesia, la rivoluzione è un atto di violenza.

Mao Zedong

:)
Avatar utente

Re: Dark Sun - Vivere e morire a Raam - TdG

da lavinia » ven 31 mag 2019, 15:44

Sono d'accordo a trasferirmi a palazzo, ovviamente devo prima tornare a prendere le mie cose, e avvertire le persone con cui ho viaggiato.

Se posso, chiedo prima a Nibasa se è possibile allontanarsi dal palazzo di tanto in tanto, sono stato prigioniero così a lungo che mi serve ogni tanto uscire per non impazzire. Per tutto il resto ascolterò le successive spiegazioni.

Ho anche un secondo fine che "dimentico" di dire: coordinare altri incontri o modi diversi di comunicare con Fathan e Raji.

Se non può rispondermi subito, segnalo la posizione della scuola a Raji, così che possa portare gli Hejkin lì sotto.
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron